L'Artiglio ArcobalenoRecensioniRubriche

L’Artiglio Arcobaleno: Scott, Calmes, Cardeno

R.J. Scott, L’inverno del Texas

Serie “Texas”, Volume II

Triskell Edizioni

Il passato di Riley torna a dargli la caccia, sia professionalmente sia nella vita privata.
La morte del fratello si è lasciata dietro ben più degli odiosi ricordi con cui Riley dovrà fare i conti. Quando entra in gioco l’FBI, tutto d’un tratto il giovane rischia di perdere qualcosa di molto più prezioso del suo buon nome.
Jack è sempre al suo fianco, ma per quanto ancora riuscirà a essere comprensivo?
Specialmente quando, durante una luna di miele troppo a lungo rimandata, Riley scopre di avere una figlia di otto anni di cui non conosceva neanche l’esistenza…

Fra vita quotidiana ed emergenze * * * *

(#copiafornitadacasaeditrice in anteprima)
Questo romanzo breve si riallaccia al pilot della serie, presentandoci la vita quotidiana di Riley e Jack, dopo tanti eventi anche drammatici. E poi, come accade spesso negli m/m, spunta fuori dal nulla una figlia nata a Riley, che non ne sapeva niente, da una relazione etero precedente, una di quelle bambine precocemente mature che piacciono tanto a noi lettrici di romance. Seguono le complicazioni inevitabili, a quel che sembra nelle soap, quando si ha denaro e potere, che non sono mai cose soltanto positive.
Godibile.

Mary Calmes, Non si sa mai

Dreamspinner Press Italia

Hagen Wylie ha dei progetti: vivere nella sua città natale, essere in rapporti amichevoli con tutti, esplorare nuove relazioni, e ricostruire la sua vita dopo gli orrori della guerra. Niente complicazioni, questo è il piano. Sta andando tutto bene… finché non scopre che il suo primo amore è tornato a casa. Lui pensa che non sia un grosso problema, ma un incontro casuale con i due adorabili figli di Mitch Thayer lo mette proprio sulla strada dell’unico uomo che non è mai riuscito a togliersi dalla testa.
Mitch è tornato per tre ragioni: crescere i figli dove è cresciuto lui, trasferire la sua ditta di mobili e farla prosperare, e riconquistare Hagen. Anni di distanza hanno reso chiaro che il ragazzo che ha amato al liceo è l’unico che conta per lui. Qual è il problema? Da quando lui ha lasciato la città, non si sono più parlati.
Se vuole che Hagen si fidi di nuovo di lui, Mitch gli deve dimostrare che è maturato e che stavolta non intende mollare. Potrebbero avere un’altra occasione per amarsi, ma Hagen non vuole sentire ragioni: non intende ricominciare una relazione con Mitch. Però… non si sa mai.

Un new adult (anche se i protagonisti hanno 35 anni circa)? * * *

(#copiafornitadacasaeditrice)
All’inizio sono rimasta un po’ sconcertata perché la sinossi mi aveva fatto pensare ad un romanzo incentrato sul rapporto fra Hagen e Mitch, mentre questi non compare se non quasi verso la metà del romanzo e prima si approfondisce la possibilità di un legame fra Hagen e Ash.
Si tratta di una narrazione un po’ verbosa, a volte con dialoghi a botta e risposta sul tipo di quelli di Hemingway o addirittura di Beckett.
Il tema, in realtà, è ciò che nel mondo anglosassone si riassume nel termine home: c’è un momento nella vita in cui si ha bisogno di avere un rifugio, un legame importante ed esclusivo, insomma qualcosa da chiamare casa.

C. Cardeno, La metà di noi

Serie “Family”, Volume IV

Triskell Edizioni

Se l’irascibile Jason riuscisse ad aprire il suo cuore e la sua vita all’ottimista Abe, potrebbe finalmente trovare la famiglia che desidera.
Jason Garcia, un irascibile e arrogante chirurgo cardiotoracico, è cresciuto desiderando una famiglia unita, ma pensa di aver rovinato il suo sogno dato che ha distrutto il suo matrimonio. Grazie al divorzio, però, può fare tutto il sesso occasionale che vuole, ed è un vantaggio di cui sta approfittando quando incontra un uomo timido e dolce in un bar e lo convince a trascorrere insieme una notte di divertimento senza impegno.
Otto anni di vita a Las Vegas non hanno affievolito l’ottimismo, la sincerità e il desiderio di trovare la persona giusta in Abe. Quando un uomo sexy dagli occhi tristi gli fa delle avances, decide di farsi un regalo di compleanno: una notte di divertimento spontaneo senza pensieri sul futuro. Ma, quando quella notte si trasforma in due e poi in tre, Abe capisce che il suo cuore è coinvolto.
Per la prima volta, si sente al sicuro con qualcuno che rispetta e adora così tanto da permettersi di lasciar andare le proprie inibizioni in camera da letto.
Se Jason riuscirà a superare le sue remore e aprire il suo cuore e la sua vita ad Abe, potrà finalmente trovare la famiglia che desidera.
 
Niente di che * * *

(#copiafornitadacasaeditrice )
Il romanzo consiste soprattutto in innumerevoli scene di sesso. Il problema della bisessualità, in particolare quando ci sono dei figli, è forse più detto che dimostrato. E le difficoltà sono soprattutto quelle che tutti i genitori devono affrontare (indipendentemente dal loro orientamento sessuale) quando i figli sono adolescenti.

Le recensioni dell’Artiglio Arcobaleno

Post precedente

L'Artiglio Rosa: Rice, Gianinetto, Barbieri

Post successivo

Recensione: Caradoc, di Miss Black

Maria Teresa Siciliano

Maria Teresa Siciliano

Professoressa di Italiano presso il prestigioso Liceo Classico Aristofane di Roma, adora leggere e recensire montagne di libri con penna intinta in un dolcissimo veleno. Temuta e amata in ugual misura, ha plasmato una generazione di feroci lettrici di romance.

Nessun Commento

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *