L'Artiglio ArcobalenoRecensioniRubriche

L’Artiglio Arcobaleno: Il cuore del Texas, di R.J. Scott

Riley Hayes, il playboy della dinastia Hayes, è un giovanotto che, almeno all’apparenza, ha tutto: soldi, un lavoro che ama e un’ampia scelta di donne bellissime. Suo padre, amministratore delegato della Hayes Oil, trasferisce il controllo della compagnia ai due figli, ma la parte di Riley porta con sé una postilla. Preoccupato dalla sua mancanza di maturità, il padre esige che Riley ‘si sposi e rimanga sposato per un anno con qualcuno che ama.
Inferocito dalla richiesta, Riley cerca un modo di svincolarsi dalla clausola imposta dal padre. Ricattare Jack Campbell affinché lo sposi ‘per amore’ sembra combaciare perfettamente con i suoi scopi. Infatti, i documenti del padre non contemplano che l’unione debba avvenire con una donna, inoltre Jack Campbell è figlio del nemico giurato di Hayes Senior. È un piano perfetto.
Riley sposa Jack, e in un lampo tutto il suo mondo si ribalta. Il giovane Hayes non poteva certo immaginare che Jack Campbell, un tranquillo e modesto mandriano, fosse una forza della natura.
Questa è una storia di morte, inganni, lotte di potere, amore e passione, che racconta la vita scalcagnata di un cowboy e il vortice esistenziale di un playboy. Ma soprattutto, come Riley scoprirà col passare dei mesi, questa è una storia sulla famiglia e su tutto ciò che rappresenta.

Titolo: Il cuore del Texas.
Autore: R.J. Scott.
Genere: Romance M/M.
Editore: Triskell Edizioni. Serie Texas, Volume I.
Prezzo: euro 4,49 (eBook); euro 13,00 (copertina flessibile).

Molto bello * * * * *

Ho letto questo titolo perché mi incuriosiva vedere in che modo in un M/M si potesse adattare un tipico motivo romance come il matrimonio di convenienza che diventa matrimonio d’amore. Al primo impatto si capisce subito che siamo in un’atmosfera alla… Dallas? Dynasty? Insomma quella roba là: quindi l’inimicizia mortale di due famiglie, sesso e amore, affari e violenza. E i potenti sono brutti e cattivi. Be’, magari brutti no, ma cattivi, anzi cattivissimi senza dubbio sì.
La vicenda è complessa, molto più di quanto ci si aspetta all’inizio, ma piacevole e davvero soddisfacente.

Le recensioni dell’Artiglio Arcobaleno

Post precedente

Self-Help: Conosciamo Scrivener, di Valentina G. Bazzani (3)

Post successivo

L'Artiglio Rosa: Drake, James, Redeghieri

Maria Teresa Siciliano

Maria Teresa Siciliano

Professoressa di Italiano presso il prestigioso Liceo Classico Aristofane di Roma, adora leggere e recensire montagne di libri con penna intinta in un dolcissimo veleno. Temuta e amata in ugual misura, ha plasmato una generazione di feroci lettrici di romance.

Nessun Commento

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *