IN VIAGGIO CON L’AMORE, di Nicoletta Canazza (Literary Romance)

La Grande Guerra e l’influenza spagnola sono ormai alle spalle; adesso il mondo sembra risplendere come un raffinato abito di Coco Chanel e la vita ha il sapore di una frizzante coppa di Champagne bevuta in Costa Azzurra. I giovani sono mossi da un fermento nuovo, sono disinibiti, audaci, quasi a volersi riprendere quello che il decennio precedente ha tolto loro. Almeno questo è quello che sembra, ma dietro il luccichio abbagliante degli anni ’20, si celano ferite, segreti e sogni che presto sarebbero stati dimenticati.
Con uno stile impeccabile, che strizza l’occhio alle atmosfere di Francis Scott Fitzgerald, Nicoletta Canazza, ci accompagna in un viaggio che parte da Londra e arriva ad Antibes per tornare nella campagna inglese, seguendo le vicende di Fanny, audace dattilografa per la Spencer & Gross; Robert, secondogenito di una famiglia molto in vista nonché fratello di William Spencer, il primogenito che ha preso in mano le redini dell’azienda del padre. E… Frances, un’ereditiera dall’oscuro passato.

ODIO L’ESTATE – AFA E DELITTI A MILANO, di Autori vari (Todaro Edizioni)

Quattro racconti “afosi” e sudaticci in una Milano afosa e sudaticcia.
Ah… l’estate! Periodo di vacanze, tintarella, giornate interminabili e notti folli. Ma anche di zanzare, ustioni solari e… omicidi, cadaveri scomparsi, investigatori nei guai.
Giorgio Maimone e il suo Marlon ci coinvolgono nella sparizione di un cadavere, tra la gnagnera milanese anni ‘60 e Camogli.
Davide Pappalardo e il suo “sogno di piena estate” con Libero Russo, investigatore sui generis, incastrato in un Ferragosto in cascina in una torrida estate anni ’70.
Paola Varalli ci porta al mitico Bar Villiam, con Marietto, il gommista virile, alle prese con la scomparsa della giovane e procace Adelaide, nel luglio del 1985.
Besola, Ferrari e Gallone ci regalano un inseguimento funambolico, esilarante e assurdo, che terminerà al Parco Nord con un’indimenticabile grigliata di Ferragosto di inizio millennio.

A quest’ora si dovrebbe chiudere le imposte e stendersi sul letto con tutte le finestre aperte, cercando un improbabile riscontro d’aria. La mia mamma, la sciura Teresa, mi dice sempre “Sta no in curent! Sole dai vetri e aria di fessura portano alla sepoltura”.
Giorgio Maimone

Sognavo distese sabbiose esplorate a bordo di una simpatica Dune Buggy e un mare blu sullo sfondo e invece, la vigilia di Ferragosto, me ne stavo solo come un pirla nel mio monoloculo in Via Borsieri. All’Isola a fare le pulizie del solleone.
Davide Pappalardo

Il vento si era insinuato sotto la gonna del vestito chiaro, in cotone leggero, e l’aveva sollevata interamente, scoperchiando un paio di gambe perfette, ignude come la stagione comandava, terminanti su su con un tanga nero orlato di pizzo che copriva pochissimo di ciò che avrebbe dovuto coprire.
Paola Varalli

Il capo popolo era il Macellaio che, con la sua sciarpa di salsicce, ormai ridotta ad una specie di foularino copri pudenda, rimirava, con il prominente ventre nudo, il successo anche di quel Ferragosto.
Besola, Ferrari, Gallone

NEVER SAY NEVER, di Carlo Lanna (Words Edizioni)

Lui rincorre il presente.
Lei fugge dal passato.
Un segreto inconfessabile rischia di separarli per sempre.

Oliver è un grafico pubblicitario oppresso da un lavoro che odia con tutto se stesso. Cecil è una cameriera logorata da un passato che non può e forse non vuole dimenticare, prigioniera in un inferno personale che le sta distruggendo la vita. Li lega un sentimento profondo, un amore che potrebbe salvare entrambi, ma che rischia di crollare sotto il peso di ciò che è stato al di fuori di loro. Sarà Cecil a dover affrontare la sfida più grande e fare i conti con quel segreto taciuto troppo a lungo, che minerà dalle fondamenta il loro futuro insieme.

Carlo Lanna torna con il secondo volume della NY Lovers Serie, dando voce a Oliver e Cecil, già incontrati ne “Il colpo di fulmine non esiste” (Words Edizioni, 2020). Ambientato nell’estate del 2020, il testo non fa nessun riferimento all’attuale situazione pandemica dato che la storia è stata concepita nell’ottobre del 2019, cinque mesi prima del lockdown generalizzato. Il romanzo è autoconclusivo e può essere letto anche senza aver letto il primo volume della serie.

VEGAS, di K.M. Neuhold (Quixote Edizioni).

“Ci sposeremo tra una settimana. Diventerai mio marito e vivremo il nostro per sempre felici e contenti.” – Madden
Mi sembra di aspettare di sposare Thane da tutta la vita. E quando manca una sola settimana al gran giorno, i nostri amici insistono di fare l’addio al celibato a Las Vegas.
Un’oltraggiosa caccia al tesoro, un’inaspettata corsa all’altare e una notte selvaggia con un ex ragazzo. Sapete che noi non conosciamo le mezze misure.