News

News: Il mondo mi odia, di Elena Sole Vismara

☑ Famiglia disastrata
☑ Popolarità sottozero
☑ Bullizzato a scuola e sui social
☑ Single senza speranza
 Zero amici

Capita a tutti di avere una giornata storta ma, quando è la Sfiga con la S maiuscola a regnare sovrana, non c’è niente che giri per il verso giusto. Insomma, l’espressione “Mai una gioia” sembra essere stata coniata apposta per Ethan.
E dire che lui vorrebbe solo sentirsi normale, accettato… uguale a tutti gli altri. Avere uno straccio di possibilità con la ragazza dei suoi sogni. E andarsene, sì, andarsene, mandando a quel paese coloro che gli hanno sempre reso la vita un inferno.
Facile? Per niente, tanto che quando finalmente qualcosa inizia a muoversi, lui quasi non se ne rende conto. Il cambiamento però è concreto, reale, come un colpo di stecca che spinge la palla n°8 della sua esistenza in una direzione inaspettata. Certo, non proprio quella che lui avrebbe desiderato, ma fare lo schizzinoso non è qualcosa che uno come lui si possa permettere. E forse, in fondo, nemmeno lo vuole… Soprattutto quando sono due occhi chiari, ironici e attenti, a seguire ogni sua mossa.


Titolo: Il mondo mi odia – ovvero quella volta che ho sfondato lo sfigometro.
Autore: Elena Sole Vismara.
Genere: romanzo di formazione/young adult.
Editore: Self-Publishing.
Prezzo: euro 2,99 (eBook); euro 12,00 (cartaceo).


Data di uscita: 15 giugno 2018; in preorder da oggi.

Tutti coloro che sono già passati per i diciassette anni probabilmente sanno cosa significhi sentirsi un pesce fuor d’acqua. Ethan Cazzaniga conosce benissimo quella sensazione, anzi, piuttosto che pesce lui è solito auto-definirsi “sfigato”. Il perché appare chiaro alla prima occhiata che il lettore gli rivolge mentre è intento a schivare i piatti che volano per casa come proiettili in una partita di softair.

Lui è una di quelle persone cui va sempre tutto storto, a partire dal nome insolito affibbiatogli alla nascita, passando per la famiglia scalcagnata più il bullismo che subisce a scuola, e per finire con le uniche, improbabili amiche: un’elegante pensionata con il proverbiale scheletro nell’armadio e una compagna di scuola, crossdresser dalla graffiante ironia.

Sembra quasi impossibile, con queste premesse, che Ethan riesca a trovare la sua strada, dribblando le sferzate del destino… e le zappe che da solo riesce a tirarsi sui piedi!
Eppure, anche quando tutto va a rotoli, c’è sempre la possibilità per risalire, e scoprire chi siamo davvero.

“Il mondo mi odia” è un romanzo di formazione tutto italiano, che attraverso lo sguardo disincantato di un ragazzo cresciuto troppo in fretta, affronta i problemi dell’adolescenza: la ricerca di una propria identità, il desidero di integrarsi, i rapporti conflittuali con la famiglia. Questi si accompagnano a tematiche più ampie quali il mondo LGBTQ, l’alcolismo, l’autodeterminazione dell’individuo.

Un regalo… le citazioni

«Quand’è stata l’ultima volta che la mamma ha fatto qualcosa per te?» si sforzò di chiedere.
Enrico scosse la testa e l’espressione da cane bastonato si intensificò.
«Dimmelo, papà. Lo devi dire ad alta voce.»
Lui scosse ancora la testa.
«Dillo!» Ethan quasi urlò. La rabbia, ora, era reale.
«Mai, ok? A parte farmi venire a vivere qui, non ha mai fatto niente per me, se non era costretta da Lorenzo o da Cristina» mormorò Enrico.
«Non ho sentito bene.»
«Mai. Non ha fatto mai niente» disse lui un po’ più forte, ma sempre a malapena udibile.
«Non ho sentito!» Stavolta Ethan gridò davvero, andando muso a muso con suo padre.
La testa di Enrico scattò all’indietro come se il figlio l’avesse colpito, poi la sua espressione cambiò e l’uomo si alzò in piedi, facendo quasi cadere a terra il ragazzo.
«Mai!» urlò. «Mai, ok? Quella stronza di merda non ha mai fatto niente per me, né per te, sei contento adesso?»
Diede uno spintone a Ethan, che fece due passi indietro, inciampando nei suoi stessi piedi e si aggrappò allo stipite della porta per non finire lungo e disteso in corridoio.
«Sei contento adesso?» Enrico lo fronteggiava, rosso in faccia e coi pugni stretti lungo i fianchi.

OoO

Ci sarebbe solo mancato che qualcuno avesse scoperto che gli piaceva Chopin… la sua testa sarebbe finita nella tazza del cesso dopo dieci secondi e non ne sarebbe mai più uscita. Probabilmente gli avrebbero dedicato un canale Youtube che diffondesse 24 ore su 24 il video della sua figura reclinata sul water con gli altri che tiravano l’acqua a turno, giorno e notte.

OoO

Imbarazzato, tornò a guardare fuori dal finestrino.

Stavolta i suoi occhi misero a fuoco la scena riflessa dal vetro piuttosto che il panorama che ne scorreva al di fuori e, per un attimo, Ethan vide se stesso e lei con gli occhi di un estraneo: una giovane coppietta che rientrava a casa dopo una giornata insieme, ecco come probabilmente sarebbero apparsi a qualcuno che fosse entrato in quel momento nel vagone.

Una strana sensazione si allargò alla bocca dello stomaco, stringendogli le viscere e il petto in una morsa di calore e gelo. Nostalgia di qualcosa che non gli era ancora accaduto e che, temeva, non sarebbe successo mai, se non fosse riuscito a farsi notare da Betta, notare sul serio…

Nostalgia, ma non solo: anche una sorta di struggimento, una frenesia fisica che non riusciva a capire, che lo spingeva in direzioni inaspettate e che un po’ lo spaventava anche, e il desiderio che quel viaggio proseguisse in eterno, che quella bolla contraddittoria di tranquillità ed emozioni in pieno ribollire non scoppiasse mai.

Strinse le dita sul fianco di Melissa e si accomodò meglio sul sedile, cercando di alleviare quella tensione incomprensibile che gli stringeva il petto e il ventre.

Promozione per festeggiare l’uscita di “Il mondo mi odia”. I due volumi della saga paranormal romance “Ladri del cielo” saranno in offerta a 0,99 €  per una settimana.

Mi presento: mi chiamo Elena Sole Vismara e sono nata in provincia di Lecco, nel marzo del 1980.
Adoro camminare in montagna, produrre in casa il sapone, giocare coi miei nipotini e soprattutto leggere, leggere leggere.
Nella vita di tutti i giorni sono un ingegnere, ma mi sono cimentata per anni nella stesura di brevi romanzi e racconti, alcuni dei quali comparsi in raccolte pubblicate a livello nazionale: “365 Storie d’amore” e “365 Racconti d’estate”, editi da Delos Books, “Ogni volta è la prima volta” edito da Marsilio per AVIS e “Macerie”, edito da Les Flaneurs, i cui proventi sono devoluti alle vittime dello sciame sismico in Abruzzo tramite la Protezione Civile.
Con la serie paranormal romance “Ladri del Cielo” ho voluto sperimentare la strada del self publishing, che ho seguito anche con questa nuova pubblicazione.

La Pagina-Autore di Elena Sole Vismara su Amazon

Post precedente

Nom de plume, sì o no? Prima puntata

Post successivo

News: Freccia Senzapaura, di Emilia Cinzia Perri

Babette Brown

Babette Brown

Babette Brown o meglio... Annamaria Lucchese è nata tanti anni fa in quel di Padova. Strappata in tenera età alle brume del Nord, è stata catapultata dalla vita prima a Roma, poi a Milano. Al momento (ma non promette niente) sembra stabile a Roma, dove vive in una casa piena di libri e, da brava zitella, con tre gatti teppisti e una cagna psicolabile.
Laureata in Filosofia, ha lavorato come docente e dirigente scolastico.
A parte questo, risulta essere una brava persona. Da qualche anno, ha aperto un blog che si occupa di narrativa rosa e un gruppo Facebook, all’interno del quale trovate lettori e scrittori che convivono in pace.

Nessun Commento

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *