News

News: Un gin tonic per la mamma, di Gill Sims

Sottotitolo: Diario di una madre sfinita. In uscita il 3 luglio 2018.

Il romanzo esilarante, acido e politicamente scorretto di una mamma che non ha paura di dirlo: “Ho bisogno di un drink!”.

Ellen oggi compie trentanove anni. I buoni propositi per il suo immediato futuro comprendono “lezioni di yoga avanzato”, educati “club del libro” in cui è di rigore fermarsi al primo bicchiere di vino, e scambi di moine ai giardinetti sulle “ultime fantastiche vacanze estive”. Ellen ha due bambini di sei e otto anni, Peter lo scoreggione e Jane la fustigatrice, e la sua ambizione è quella di diventare una scintillante mammina modello. Ma l’obiettivo continua a sfuggirle, assomiglia di più a una “mission impossible”che deraglia al primo ostacolo.

Perché si sa, la vita in famiglia non è tutta rose e fiori, soprattutto quando ci si mettono anche il marito e i parenti a romperti le palle: Simon, che ha conosciuto all’università e poi sposato, ora è diventato un uomo noioso fissato con la sobrietà economica; la sua favolosa sorellina super intelligente Jessica è sempre lì a ricordarle quale madre-moglie-donna scombinata sia; la suocera snob la squadra schifata dall’alto in basso perché lavora e “oltretutto”con i computer. Per fortuna ci sono gli amici: Hannah e Sam, una più depressa dell’altro dopo che entrambi i loro matrimoni sono tragicamente finiti. E Charlie, spuntato fuori dal passato, che forse potrebbe regalare a Ellen quella ventata di freschezza di cui sembrerebbe proprio aver bisogno…

Tra frustrazioni, sbronze scomposte e colossali figuracce, Un gin tonic per la mamma è la storia divertentissima della rocambolesca vita di una madre che non ha intenzione di soccombere alla maternità.

Gill Sims è scrittrice e illustratrice del celebre blog di parenting Peter and Jane, con quasi 400.000 follower su Facebook. Vive in Scozia col marito, due bambini e un border terrier che è il vero padrone di casa. Gill ama bere vino, perdere tempo sui social, cercare di riconquistare la sua giovinezza perduta e fallire miseramente nel tentativo.

Post precedente

Recensioni in pillole: si parla di fantasmi e di topi...

Post successivo

L’Artiglio Arcobaleno: C. Cardeno, Keira Andrews, Rhys Ford

Babette Brown

Babette Brown

Babette Brown o meglio... Annamaria Lucchese è nata tanti anni fa in quel di Padova. Strappata in tenera età alle brume del Nord, è stata catapultata dalla vita prima a Roma, poi a Milano. Al momento (ma non promette niente) sembra stabile a Roma, dove vive in una casa piena di libri e, da brava zitella, con tre gatti teppisti e una cagna psicolabile.
Laureata in Filosofia, ha lavorato come docente e dirigente scolastico.
A parte questo, risulta essere una brava persona. Da un anno circa, ha aperto un blog che si occupa di narrativa rosa e un gruppo Facebook, all’interno del quale trovate lettori e scrittori che convivono in pace.

Nessun Commento

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *