L'Artiglio ArcobalenoRecensioniRubriche

L’Artiglio Arcobaleno: C. Cardeno, Keira Andrews, Rhys Ford

C. Cardeno, Red River

Serie Cuore di Lupo

Self-Publishing, edizione italiana a cura di LED.

L’unione di due Alfa, per guidare il branco e costruire una famiglia.

Per Wesley Stone non bastano la dedizione, la forza e la lealtà: il difetto fisico che si porta dietro dalla nascita, per quanto insignificante, gli impedisce di essere accettato come Alfa. Disposto a tutto per il benessere del branco, Wesley acconsente a scambiarsi con l’Alfa di un altro territorio e a diventare il compagno di uno sconosciuto.

Gli Alfa della famiglia Root sono da sempre a capo del branco di Red River. Ora è tempo che Jobe subentri nel ruolo dei suoi genitori, ma per farlo ha bisogno di avere accanto il suo compagno. Persona spirituale e ottimista, Jobe ha una sconfinata fiducia in Madre Natura e nel destino; tuttavia, non riesce a scrollarsi di dosso un po’ d’apprensione: come reagirà il suo compagno alla prospettiva di vivere lì con lui, in un branco isolato come quello di Red River?

Due Alfa dai caratteri opposti, cresciuti in luoghi diversissimi, si ritrovano a vivere sotto lo stesso tetto per il bene dei rispettivi branchi. Per restare insieme, Wesley e Jobe dovranno andare oltre la superficie e accettare fino in fondo se stessi e la loro unione.

Cuore di lupo 2*****

Si tratta di una serie di racconti paranormali con protagonisti uomini-lupo. Abbiamo già conosciuto Jobe in un flashback del volume precedente in cui salvava Simon dal secondo stupro di gruppo. Quindi fin dall’inizio sappiamo che è il figlio dell’Alfa di Red River e che è un mutaforma stranamente privo di odore. Da parte sua Wesley non riesce a farsi accettare come Alfa dal suo branco a causa di una strana cicatrice che lo rende ”deforme”  e “diverso”: ecco perché acconsente allo scambio.

Ma le cose sono molto differenti da come si aspettava e tutte le stranezze si chiariranno. Mi guardo bene dall’anticiparvi qualcosa perché ci sono uno o due grandi colpi di scena.

Forse il racconto è meno sentimentale e coinvolgente del precedente, ma, quanto ad originalità, non è secondo a nessuno che io abbia letto da molto tempo a questa parte.

OoO

Keira Andrews, Valor on the move

Triskell Edizioni

Avrebbe dato la vita per proteggere il figlio del Presidente. Non si sarebbe mai aspettato di mettere a rischio il cuore.

Crescere da ragazzo gay alla Casa Bianca non è stato facile per Rafael Castillo. Conosciuto dai servizi segreti con il nome in codice Valor, Rafa, all’ultimo anno di college, sente di compiere un atto di coraggio a nascondere la propria omosessualità restando lontano dai riflettori. La presidenza di suo padre è quasi alla fine, e il giovane non deve fare altro che attenersi al piano che ha accuratamente concepito. Una volta che la sua famiglia sarà lontana dalla ribalta, Rafa potrà confessare ai genitori ultraconservatori la propria sessualità e il suo sogno di diventare chef. Ciò che non fa parte dei suoi piani è l’arrivo di un nuovo agente dei servizi segreti che si rivela un sogno erotico che cammina, ma finora Rafa è sempre stato bravo a tenere per sé i propri desideri. Inoltre, Shane Kendrick non lo degnerebbe di uno sguardo se non avesse il compito di proteggerlo.
Shane ha fatto carriera salendo i ranghi dei servizi segreti fino ad arrivare alla Casa Bianca, e anche se proteggere il figlio timido e noioso del presidente non è il lavoro che sognava, almeno non si prospetta impegnativo, dato che nessuno presta molta attenzione a Rafa. Scopre però che sotto il guscio di riservatezza che presenta al pubblico, c’è un giovane pieno di vita. Pur notando che Rafaha una cotta per lui, ripete a se stesso che è una cosa innocua. Nella sua vita non c’è mai stato posto per l’amore, e certo non ha mai oltrepassato quel limite con un suo protetto.

Salvaguardare l’incolumità di Rafa a ogni costo è la missione di Shane. Ma Rafa comincia a entrare nei suoi pensieri: questo metterà a rischio i cuori di entrambi?

Per l’amore vale sempre la pena*****

Il romanzo, ampio e complesso, si sviluppa lungo due direzioni fondamentali: da una parte è un new adult se consideriamo il protagonista Rafa, che, anziché alla grande carriera, cui potrebbe aspirare in quanto figlio del Presidente, si sente portato a fare lo chef, non ha ancora fatto coming out neppure con la sua famiglia e si innamora di una delle sue guardie del corpo, Shane, molto più grande di lui. Dall’altra c’è un importante filone d’azione con un grande colpo di scena.

Bellissimo.

OoO

Rhys Ford, Tutto qui

Dreamspinner Press Italia

Come salvi un uomo che sta annegando, quando l’uomo in questione sei tu?

A Jake Moore il mondo va sempre più stretto. Ogni centesimo che guadagna come saldatore se ne va per le cure del padre moribondo, un uomo violento e autoritario che è tutta la famiglia che gli rimane. Come ha promesso alla madre defunta, Jake soffoca il suo desiderio verso gli uomini, ma questo lo lascia consumato dall’oscurità.

Dallas Yates deve usare tutta la sua immaginazione per vedere le potenzialità del malconcio edificio art déco alla periferia di West Hollywood che sta trattando, ma quello che gli fa mettere la firma sul contratto è il sorriso timido del bell’artigiano che lavora dall’altro lato della strada. La loro amicizia diventa più profonda man mano che Dallas rimuove a uno a uno gli strati induriti che stanno soffocando l’anima di Jake. È facile amare l’uomo dolce e dal temperamento artistico che si nasconde dietro quella facciata rovinata, ma Dallas sa che per prima cosa bisogna che Jake impari ad amare se stesso.

Quando il mondo gli crolla intorno, Jake cerca aiuto in Dallas, l’uomo a cui ha imparato ad appoggiarsi. È solo una questione di tempo prima che si lasci andare alla deriva in una vita che non ha mai voluto, e anche se desidera qualcosa di più, il passato lo perseguita, facendogli dubitare di valere davvero l’amore che Dallas desidera così disperatamente dargli.

La cattiva famiglia può essere la più terribile causa di infelicità****

È la storia soprattutto di Jake, che ha avuto la disgrazia di una madre debole e un padre omofobo e violento fino all’omicidio. E da cui pure, a causa di una promessa fatta alla madre morta e insieme del dovere filiale, non riesce a staccarsi neanche adesso che è afflitto da demenza senile in una clinica. All’inizio del romanzo è sull’orlo del collasso nervoso e del suicidio. Lo salverà, manco a dirlo, l’amore e insieme un uomo fuori dal comune.

Le recensioni dell’Artiglio Arcobaleno (Maria Teresa Siciliano – Matesi)

Post precedente

News: Un gin tonic per la mamma, di Gill Sims

Post successivo

News in casa Quixote

Babette Brown

Babette Brown

Babette Brown o meglio... Annamaria Lucchese è nata tanti anni fa in quel di Padova. Strappata in tenera età alle brume del Nord, è stata catapultata dalla vita prima a Roma, poi a Milano. Al momento (ma non promette niente) sembra stabile a Roma, dove vive in una casa piena di libri e, da brava zitella, con tre gatti teppisti e una cagna psicolabile.
Laureata in Filosofia, ha lavorato come docente e dirigente scolastico.
A parte questo, risulta essere una brava persona. Da un anno circa, ha aperto un blog che si occupa di narrativa rosa e un gruppo Facebook, all’interno del quale trovate lettori e scrittori che convivono in pace.

Nessun Commento

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *