L'artiglio rosaRecensioniRubriche

L’Artiglio Rosa: Lindsay, Henley, Duran

Johanna Lindsey, Mi appartieni – Introvabili 45

Pur di vedere accasata la terzogenita Alexandra, bellissima e impetuosa, il barone Constantin Rubliov ha combinato con l’inganno il suo matrimonio con il figlio del vecchio amico Simeon Petroff, morto da anni. Il barone è ben cosciente che per la figlia il matrimonio rappresenta una forma di costrizione inadatta al suo temperamento ribelle e volitivo, ma pensa che un uomo capace di tenerle testa potrebbe indurla a cambiare idea, facendo breccia nel suo cuore. Non immagina, però, che a tener testa ad Alexandra giunga dalla Cardinia il giovane e riluttante conte Vasili, intenzionato a comportarsi da perfetto mascalzone pur di rompere l’antica promessa. E così…

Note:
MI APPARTIENI ( You Belong to Me ) è il secondo romanzo della miniserie dedicata alla casa reale di Cardinia ( Cardinia’s Royal Family ).
Il suo prequel, C’ERA UNA PRINCIPESSA ( Once a Princess ), è già stato pubblicato nella collana I Romanzi Introvabili – nr. 38.
Tra le opere di Johanna Lindsey già pubblicate da Mondadori, ricordiamo QUELL’UNICO AMORE ( Love Only Once ), IRRESISTIBILE RIBELLE ( Tender Rebel ), OCEANO DI PASSIONE ( Gentle Rogue ), INCANTESIMO DEL CUORE ( The Magic of You ) e L’EREDE ( The Heir ) nella collana I Romanzi Classic; SOLO PER PASSIONE ( When Passion Rules ), UN MASCALZONE TUTTO MIO ( A Rogue of My Own ) e INNAMORARSI DI CUPIDO ( Let love find you ) nella collana I Romanzi Emozioni; LE CATENE DEL DESIDERIO ( Prisoner of my Desire ) nella collana I Romanzi Introvabili.

Ambientazione: Russia, 1836.

Nel complesso brutto * *

(#copiaacquistata)
La narrazione si sviluppa come una tipica guerra fra i sessi, senza approfondire né le psicologie, né l’ambientazione. La vicenda procede stancamente fino al finale, sbiadito a dir poco. Poco chiari i riferimenti geografici dal momento che il viaggio si svolge dalla Russia alla Cardinia (dovunque si trovi) all’Inghilterra o molto lentamente oppure in modo fulmineo, manco ci fossero già gli aerei.
Una stella di meno per le numerose sviste linguistiche di tutti i generi.

OoO

Virginia Henley, Prima nemici – Introvabili 46

Inghilterra, 1066: le armate di Guglielmo il Conquistatore sbarcano sulle coste per conquistare Londra. Per il piccolo feudo di Godstone l’invasore normanno ha il volto di Guy de Montgomery, giovane condottiero determinato a fare di quella terra il suo nuovo dominio. Ma è qui che Guy si scontra con l’orgoglio ribelle e altezzoso dell’incantevole lady Lillyth, rimasta vedova dopo la battaglia di Hastings. E quando il nemico si rivela d’indole nobile e generosa, oltre che forte e affascinante, comincia per Lillyth la battaglia più difficile, quella della passione… Amore e onore, cavalleria e desiderio: due animi diversi e lontani si intrecciano in una sola fiamma che risplende nel più aspro dei conflitti.

Note:
PRIMA NEMICI ( Bold conquest ) è una delle opere più apprezzate di Virginia Henley, celebre autrice di oltre venti romanzi di varia ambientazione storica.
Tra le opere di Virginia Henley già pubblicate da Mondadori, ricordiamo NEL SEGNO DEI GEMELLI ( Ravished ), nella collana I Romanzi Classic; SCHIAVA ( Enslaved ), nella collana I Romanzi Emozioni; UN ANNO E UN GIORNO ( A Year and a Day ) e QUEL CHE VOGLIO DA TE ( Seduced ), nella collana I Romanzi Introvabili.

Ambientazione: Inghilterra, 1066.

Un libro strano * *

(#copiaacquistata)
Non si tratta proprio di uno storico, visto che il quadro d’epoca è superficiale, a dir poco. Non è un romance perché l’andamento è cronachistico e l’amore non ricopre il ruolo centrale, non parliamo poi del concetto di fedeltà e di correttezza nei rapporti fra i c.d. “buoni” e della crudezza di certi episodi.
È davvero troppo lungo e a volte si perde in minuzie di nessuna importanza.
Per me è incomprensibile perché si sia deciso di ristamparlo. Mi pare di aver dato sufficienti possibilità alla Henley, scrittrice decisamente sopravvalutata, almeno per i miei gusti. Per cui questo è l’ultimo suo libro che compro.

OoO

Meredith Duran, I peccati di lord Lockwood – Passione 169

“Una sensualissima storia di redenzione.” Fresh Fiction
Dopo aver vissuto quattro anni nel ricordo del marito che l’ha abbandonata a Edimburgo la sera stessa delle nozze, Anna scopre dai giornali che questi è ritornato a Londra e decide di presentarsi nella sua ricca dimora, desiderosa di rivendicare il diritto di avere un figlio. L’incontro tra Anna e Liam, lord Lockwood, scatena ricordi di vecchie promesse non mantenute e un’incontenibile passione, che finalmente fa esplodere l’amore. Ma un segreto inconfessabile incombe sulla vita di Liam. Riusciranno la pazienza e la perseveranza di Anna a liberarlo per sempre dalle sue paure?

Note:
I PECCATI DI LORD LOCKWOOD ( The Sins of Lord Lockwood ) è il sesto romanzo della serie Rules for the Reckless.
I romanzi precedenti della serie, QUELL’ESTATE SCANDALOSA ( That Scandalous Summer ), INGANNARE UN DUCA ( Fool Me Twice ), LE INSIDIE DI UNA LADY ( Lady Be Good ), LA FORTUNA DI UNA LADY ( Luck be a Lady ) e LE CATTIVE MANIERE DI UNA LADY ( A Lady’s Code of Misconduct ), sono già stati pubblicati nella collana I Romanzi Passione – nr 142, 149, 155, 160 e 164 rispettivamente.
Tra le opere di Meredith Duran già pubblicate da Mondadori, ricordiamo CUORI NELL’OMBRA ( The Duke of Shadows ) nella collana I Romanzi Classic; GRAZIE A TE ( Bound by Your Touch ), SULLA TUA MORBIDA PELLE ( Written on Your Skin ) e A LEZIONE D’AMORE ( A Lady’s Lesson in Scandal ) nella collana I Romanzi Passione.

Ambientazione: Inghilterra, 1857-61 ( epoca vittoriana ).

Premi e riconoscimenti della critica: All About Romance DIK ( Desert Isle Keeper )

Angoscioso e angosciante * *

(#copiaacquistata)
Il flashback è un espediente al momento molto usato dagli scrittori, ma non mi piace che diventi così ossessionante. Dovrebbe essere un flash e illuminare una parte del passato, non diventare metà della narrazione. Tanto più quando, come in questo caso, non c’è un motivo serio per collocare tanta materia in tale sezione. Col risultato di far sbadigliare la lettrice per metà romanzo. Non del tutto convincente il finale.
Titolo e copertina impropri.

Le recensioni dell’Artiglio Rosa

Post precedente

Recensione: Dietro una porta chiusa, di Mary Durante

Post successivo

Segnalazione: Vaffanculo, colora via l'ansia.

Maria Teresa Siciliano

Maria Teresa Siciliano

Professoressa di Italiano presso il prestigioso Liceo Classico Aristofane di Roma, adora leggere e recensire montagne di libri con penna intinta in un dolcissimo veleno. Temuta e amata in ugual misura, ha plasmato una generazione di feroci lettrici di romance.

Nessun Commento

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *