Grata a “Babette Brown Legge per voi”, ovvero alla cara “Annamaria Babette Brown Lucchese”, per l’opportunità e lo spazio che mi ha concesso, vi presento la mia nuova serie Greenhill, in occasione della pubblicazione del primo volume “T’insegnerò a sorridere”.

Ecco, in pillole, alcune informazioni utili per chi deciderà di leggere (o di evitare!) “T’insegnerò a sorridere” e i prossimi romanzi.
Siete interessate ai romance, ovvero a quei romanzi dove la storia d’amore è importante e il lieto fine assicurato? Vi piace l’ambientazione storica, in particolare quella inglese di “fine secolo”?
La serie Greenhill potrebbe fare al caso vostro. I romanzi che la compongono sono infatti ambientati fra il 1896 e il 1899, durante gli ultimi anni di regno della regina Victoria, quando già il suo primogenito ed erede Albert Edward, principe di Galles, scalpitava per assumere lo scettro (diventerà re come Edward VII nel 1901).
È un periodo di grande fermento, perché il mondo si affaccia all’era contemporanea e ovunque si respira un’aria di cambiamento. Sono gli anni della Gilded Age americana, della Belle Époque francese, anni durante i quali le scoperte si susseguono in ogni campo, dove i trasporti diventano più veloci e la luce (elettrica) brilla più luminosa. Le donne iniziano a farsi strada in un mondo fino a quel momento esclusivamente maschile, hanno abbandonato la crinolina, vanno in bicicletta, marciano per il diritto di voto.
Non a caso, la prima protagonista della serie Greenhill è infatti Rachel, o meglio il “Dottor Rachel Johnson”, una ragazza da poco laureatasi in medicina presso la London School of Medicine for Women. Di ritorno a Epsom, la cittadina da cui è partita sei anni prima, dovrà affrontare molte sfide e la più grande di tutte è resistere al fascino di Wesley Montgomery, secondogenito del duca di Portland. Wesley, dal canto suo, ha giurato che farà tornare il sorriso sul viso bellissimo, ma troppo serio di Rachel, e posso assicurarvi che s’impegnerà moltissimo per riuscire nel suo intento!
A proposito del duca di Portland: Greenhill è il nome della sua tenuta, in questo incantevole angolo del Surrey noto per essere sede dell’ippodromo più famoso e antico d’Inghilterra, quello dov’è nato il Derby.
Un paesaggio idilliaco? Anche, ma in un roseto oltre ai fiori vi sono molte spine, e non tutto fila liscio nella famiglia Montgomery, ormai formata soltanto da uomini. Vecchie incomprensioni e segreti mai confessati hanno creato attriti fra Lord Arthur (il duca), Lord Lawrence (fratello maggiore ed erede, con il titolo di marchese di Clayton) e Lord Wesley.
Eh sì, a Greenhill si avverte senz’altro la mancanza di una donna. Meglio sarebbero due, anche se Lawrence ha giurato che non si sposerà mai e a detta di Wesley non è un uomo, ma una statua di marmo…
Vi state domandando se anche lui avrà il suo romanzo? Ebbene sì, il secondo romance della serie uscirà in primavera. E non finirà qui. Perché Greenhill ha davvero tanto da raccontare…

Nessuno guarda mai oltre le apparenze.
«Non poteva rinunciare a Rachel: era la metà della sua anima, l’ago della bilancia che rimetteva in equilibrio le emozioni, la bussola di un’esistenza altrimenti priva di rotta.»

Dopo la laurea in Medicina, Rachel torna a casa, nel Surrey. Ora è il Dottor Johnson, non più la ragazzina che adorava da lontano Lord Montgomery, figlio cadetto del duca di Portland. Ha imparato a celare le antiche insicurezze dietro un’aria efficiente e nasconde la sua bellezza perché non le sia di ostacolo nella professione. L’amore non è certo una priorità: non si fida degli uomini, soprattutto di quelli che non riescono a prendere la vita sul serio.
L’esperienza americana ha permesso a Wesley Montgomery di mettere a frutto le sue abilità finanziarie e di accumulare un notevole patrimonio. È un uomo molto diverso dallo spregiudicato rubacuori partito dall’Inghilterra due anni prima, e accanto a sé desidera una donna che lo ami e lo apprezzi per se stesso e non per il titolo o la ricchezza. Ma una così proprio non esiste. Oppure, si nasconde molto bene.

Se la presentazione di Linda ha stuzzicato il vostro interesse, “T’insegnerò a sorridere” potete acquistarlo su Amazon: QUI.