Qualcuno ha chiesto alla Redazione “Dove va in ferie Babette Brown?”. Bene, adesso lo sapete. La nostra corrispondente da Caldwell cercherà di rispondere a tutte le lettere che sono arrivate nei giorni scorsi e che mostrano a chiare lettere la “fame” di notizie riguardanti i Confratelli e le Shellan. Grazie all’incontro con Alexa, una doggen che lavora nella Magione, Babette Brown è riuscita a carpire una messe incredibile di informazioni.

Alla signora Babette Brown
s. g. m.
Courtyard Best Western
Stanza 1023

Gentile signora Babette Brown,

sono Fritz Perlmutter, il maggiordomo della Magione. Le scrivo prima che l’accaduto arrivi alle orecchie di Sua Maestà e della Confraternita.

Non cerchi di negare, La prego, la sua amicizia (o dovrei dire complicità?) con i doggen Alexa e Kasimir detto Soap. Lei ha carpito informazioni a quei due sprovveduti, dopo averli subornati con birra e cioccolato! Un’azione spregevole, da condannare. Che, oltretutto, rischia di compromettere l’esistenza stessa degli abitanti di questa Casa!

La invito perentoriamente a cessare le Sue frequentazioni con i due doggen che, La informo, sono stati messi a pane e acqua per otto settimane.

Spero di non dover insistere ulteriormente.

Fritz Perlmutter

—————-

Da qualche parte degli Stati Uniti (ma anche no)

Caro signor Perlmutter,

Le assicuro che non conosco né Lei, né i doggen (cosa sono?), né tanto meno quella fantomatica Magione, abitata da un Re e da una Confraternita (è un castello-monastero?).

Al momento, non mi trovo a Caldwell, dove –del resto- ero solo di passaggio durante una vacanza a New York. Sono convinta che Lei mi abbia confuso con un’altra persona. Io non sono abituata a corrompere doggen (cosa sono?) con birra e/o cioccolato.

Le lascio questa mia presso l’ufficio postale. Pare che il Suo nome sia conosciuto e riverito nella città, così ritengo che prima o poi la lettera Le sarà recapitata.

Tanti cari saluti.

Babette Brown

Cavoli… E adesso?

—————-

Qualcuno avrà riconosciuto una vecchia rubrica tenuta negli scorsi anni per la Black Dagger Brotherhood Italian RPG.

N. B. Tutti i diritti appartengono a “La Confraternita del Pugnale Nero”, by J. R. Ward.