News

News: torna C. Cardeno!

Red River è il secondo volume della serie paranormal romance Cuore di lupo. Protagonisti di questo romanzo sono due Alfa pronti a tutto per il bene dei rispettivi branchi.
Per restare insieme, però, Wesley e Jobe dovranno andare oltre la superficie. Riusciranno ad accettare fino in fondo se stessi e la loro unione?

Titolo: Red River (Cuore di lupo #2).
Autore: Cardeno C.
Editore: auto pubblicato
Traduttore: Martina Nealli
Pagine: 120 circa
Prezzo: euro 3,99 (eBook)
Data di pubblicazione: 28 giugno 2018
EDIZIONE ITALIANA a cura di LED

L’unione di due Alfa, per guidare il branco e costruire una famiglia.
Per Wesley Stone non bastano la dedizione, la forza e la lealtà: il difetto fisico che si porta dietro dalla nascita, per quanto insignificante, gli impedisce di essere accettato come Alfa. Disposto a tutto per il benessere del branco, Wesley acconsente a scambiarsi con l’Alfa di un altro territorio e a diventare il compagno di uno sconosciuto.
Gli Alfa della famiglia Root sono da sempre a capo del branco di Red River. Ora è tempo che Jobe subentri nel ruolo dei suoi genitori, ma per farlo ha bisogno di avere accanto il suo compagno. Persona spirituale e ottimista, Jobe ha una sconfinata fiducia in Madre Natura e nel destino; tuttavia, non riesce a scrollarsi di dosso un po’ d’apprensione: come reagirà il suo compagno alla prospettiva di vivere lì con lui, in un branco isolato come quello di Red River?
Due Alfa dai caratteri opposti, cresciuti in luoghi diversissimi, si ritrovano a vivere sotto lo stesso tetto per il bene dei rispettivi branchi. Per restare insieme, Wesley e Jobe dovranno andare oltre la superficie e accettare fino in fondo se stessi e la loro unione.

Un regalo…

«Wesley?» Sentì un fruscio e poi la mano calda dell’uomo intorno al polso.
Senza aprire gli occhi, disse: «Non c’è niente di cui parlare».
O almeno niente che riuscisse a dire. La monogamia poteva anche non essere naturale per gli Alfa, ma la possessività lo era eccome e, a prescindere dalle circostanze che avevano portato alla loro unione, o a cosa volesse dire “compagni” quando a unirli c’era solo un rapporto d’affari, Wesley non sopportava il pensiero che qualcuno toccasse Jobe. O meglio, qualcuno a parte lui. L’intensità di quel desiderio gli era sconosciuta e lo sconcertava, ma gli dava anche una bizzarra euforia.
«Sei arrabbiato» disse Jobe, accarezzandogli lievemente la pelle coi polpastrelli.
Era inutile negare perché l’odore l’avrebbe tradito. Jobe, al contrario, un odore non ce l’aveva, perciò Wesley non poteva sfruttare l’olfatto per capire cosa provasse. Per fortuna, la voce dolce e il tocco tenero della sua mano dicevano già molto: l’uomo era preoccupato per lui. Incredibile ma vero, Wesley non sentiva il bisogno di dimostrarsi forte e potente. Si sentiva a suo agio, al sicuro.
Sentiva anche che, se non avesse potuto averlo, si sarebbe spaccato a metà. Volendo avere più tempo a disposizione per stabilire la propria posizione prima di mostrare la cicatrice, aveva evitato di trasformarsi in lupo da quando era arrivato a Red River.

L’autore:

Cardeno C. – CC per gli amici – è un’anima perdutamente romantica e decisa a portare vagonate di felicità (e anche qualche momento di tenerezza) ai suoi lettori. Nella vita di tutti i giorni lavora in ufficio e fa volontariato presso le organizzazioni per i diritti gay. Le sue storie possono essere dolci o intense, contemporanee o paranormal, lunghe o brevi, ma includono sempre relazioni forti e viaggi che terminano nel lieto fine.
Le sue serie Home, Family e Mates hanno vinto premi quali Love Romances, More Golden Roses, Rainbow Awards, Goodreads M/M Romance Group e altri ancora. A renderlo più felice, però, sono i commenti spontanei dei lettori, come ad esempio: “Riesci a portare la gioia e l’amore nella vita di tutti i giorni”.

Post precedente

Concorsi: sì o no? Seconda puntata

Post successivo

L'Artiglio Rosa: Lombardi, Quasi, Duran

Babette Brown

Babette Brown

Babette Brown o meglio... Annamaria Lucchese è nata tanti anni fa in quel di Padova. Strappata in tenera età alle brume del Nord, è stata catapultata dalla vita prima a Roma, poi a Milano. Al momento (ma non promette niente) sembra stabile a Roma, dove vive in una casa piena di libri e, da brava zitella, con tre gatti teppisti e una cagna psicolabile.
Laureata in Filosofia, ha lavorato come docente e dirigente scolastico.
A parte questo, risulta essere una brava persona. Da un anno circa, ha aperto un blog che si occupa di narrativa rosa e un gruppo Facebook, all’interno del quale trovate lettori e scrittori che convivono in pace.

1 Commento

  1. Teresa Siciliano
    22 giugno 2018 at 15:12 — Rispondi

    Questa serie mi piace moltissimo.

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *