Gli amici del MagPensieri sparsiRubriche

Limbo, di Maria Masella

Se per anni ho evitato di addentrarmi nei dettagli del tradimento di Antonio, tradimento a cui si allude in “Morte a domicilio”, è perché mi faceva star male. So che molte lettrici, quando è uscito “Testimone” speravano che uno dei racconti facesse luce su quel fatto: le ho deluse. Non …

LEGGI →
Pensieri sparsi

La prima notte, racconto di Fernanda Romani

Nilio e Vikandro, i protagonisti de I tre giorni di Atavanno, sono ormai, per me, due persone care e lo sono diventate ancora di più da quando ho deciso di scrivere della loro adolescenza. Nel mio prossimo libro, La maschera del Dio Senza Cuore, troverete due racconti. Quello che dà …

LEGGI →
Gli amici del MagPensieri sparsiRubriche

Ah, gli audiolibri!, di Colette Kebell

Ah, gli audiolibri! Ci ho provato con “The Retail Therapist” e devo dire che è stata una bella esperienza.

LEGGI →
Macrina Mirti dice che...Pensieri sparsiRubriche

Scaletta sì, scaletta no… a cura di Macrina Mirti

Macrina Mirti (santa subito!) ha preso tutti i post del mercoledì dedicato all’argomento “scaletta sì, scaletta no” e ne ha ricavato questo articolo.

LEGGI →
Pensieri sparsi

Il caso sbagliato, racconto di Davide Pappalardo

Qualcuno mi aveva ordinato di seguirla. E di non parlarle. Non subito almeno. Chi era quella ragazza e perché dovevo starle alle calcagna con la bocca cucita? Non lo sapevo. Il mio unico obbligo, per il momento, era di correrle dietro come un mastino con le corde vocali recise. Bell’affare. In quei …

LEGGI →
Pensieri sparsi

Colette Kebell e le traduzioni

Ne ho sentite di belle ( e di brutte) nel corso della discussione sulle traduzioni. Chi mi tiene? Nessuno. E quindi, ecco la mia opinione.

LEGGI →
Gli amici del MagPensieri sparsiRubriche

Ah, i dialoghi! Elucubrazioni di Linnea Nilsson

Con Linnea Nilsson il mercoledì, giorno dedicato alla discussione di un argomento (in questo caso: I dialoghi. Come renderli efficaci, quando servono. Regole di punteggiatura nei dialoghi), diventa molto divertente…

LEGGI →
Pensieri sparsi

Il primo libro non si scorda mai (terza puntata)

MARCO CANELLA Torno indietro di ben 25 anni, ne avevo solo 13 ed ero in terza media. Ricordo ancora tutto nitidamente. Entrò la professoressa di italiano con un bando di concorso per le scuole: il tema era raccontare il proprio paese. Ricordo che provai eccitazione, il senso di sfida mi …

LEGGI →
Pensieri sparsi

Il primo libro non si scorda mai (seconda puntata)

Segnalazione: l’ultimo libro (l’ottavo, il nono?) di un’autrice che tutti aspettavamo. News: il nuovo romance di questo autore che ha fatto sognare milioni di donne. Tutto bello, tutto vero, ma… quando hanno cominciato l’autrice che tutti aspettavano e l’autore che ha fatto sognare milioni di donne? L’abbiamo chiesto in giro, …

LEGGI →
Pensieri sparsi

Nom de plume, sì o no? Seconda puntata

nom de plume ‹nõ d plüm›; all’ingl. ‹nomdëplü′m›. – Locuz. francese, ma coniata in ambito inglese, che significa propr. «nome di penna» e indica lo pseudonimo assunto da uno scrittore nella pubblicazione di una sua opera. È l’equivalente della locuz. ingl. pen name ‹pèn nèim›, ma non è certo a quale delle due …

LEGGI →