La scheggia impazzitaRecensioniRubriche

Le recensioni di Vittoria Corella

Vittoria in Wonderland

Carissimi! Comincia oggi un
attentato alle vostre coronarie e, in subordine, alle vostre (sfaticate)
sinapsi. Vittoria Corella si è offerta (dov’è uno straccio, quando ti serve?
Devo asciugare tutto quel sangue) come collaboratrice part-time,
sottopagata, irresponsabile e martire.
Ecco il suo primo parto
podalico.
I miei suggerimenti da soldo bucato
per le letture del fine settimana


Ancora in lettura, ma
piacevolmente colpita da Barbie –l’eroina da fine del mondo che non t’aspetti, “che
c’ha più tette che cervello” ed è programmata ad una vita da Sex & The City
delle più insulse e cretine. Che succede se la city va a puttane (schiusate il
francese)? Barbie è la “Rivincita delle Bionde” che incontra “Resident Evil”. È
“Desperate Housewives” che si scontra e fonde con “The Walking Dead” (prima che
quest’ultimo cominciasse a fare schifo). Susan Moretto è l’autrice ironica
giusta per qualche ora di buonumore (addirittura ben scritto, il che mi
colpisce, viste le mie ultime esperienze con l’autoproduzione selvaggia) *** di
SOPRAVVISSUTI.
Io ve lo consiglio e costa
solo 99 centesimi. QUI:
*** Susan Moretto NON è
autoprodotta, ma figlia di EDS che NON è più l’antica EAP che la gente conosceva.
Non l’ho letto, forse lo
leggerò fra trilioni di anni, visti gli arretrati, o forse non lo leggerò mai. Non
è affatto il mio genere, ma chi ama il paranormal romance magari l’apprezza,
who knows? Federica Soprani, finalista double category di Chrysalide Mondadori,
mica Montegufone Editions, autrice poliedrica, polistrumentista e polisportiva
di questo “Bacio del Mullo” alla vertioginosa cifra di 80 centesimi. Lo sa dio
cos’è un Mullo.
Io avevo letto “Il bacio del
Mulo”, fate voi.
Ah, l’alzheimer!
Autopromozione: è uscito il
soffertissimo quarto Episodio di Victorian Solstice – GDN, che sarà anche l’ultimo.
Se avete letto gli altri e fremete per scoprire chi è cosa e come e perché di
chi sapete voi, fatelo VOSTRO su Amazon se avete Kindle, su Bookrepublic se
avete dio sa cosa come lettore, su InMondadori se avete Kobo. Rispetto ai
precedenti è un vero impegno economico, ovvero 1,99 euro per 130 pagine, roba
da farci scappare un CAFFE’ VERO.

Post precedente

Quando l'amore chiama, di Mila Orlando

Post successivo

Lovangeles, di Silvia Mango

Federica Soprani

Federica Soprani

Federica Soprani vive a Parma, sfortunatamente per lei, in questo secolo.
Scrivere le è necessario quanto respirare. E da parte di un’asmatica questa affermazione si ammanta di un pathos quasi insostenibile…
Tale necessità non sempre riesce a coniugarsi col suo lavoro presso uno studio grafico e con la gestione più o meno rocambolesca di una famiglia che ha più zampe che arti. Ma oltre che vivere occorre sopravvivere. Laureata in lettere moderne, indirizzo Storia del Teatro e dello spettacolo, con un tesi dal titolo “La figura del Vampiro nel Teatro tra ’800 e ’900″.
Da sempre coltiva la passione per la lettura e la scrittura. Scrive racconti di vario genere, dall’horror al fantasy. I suoi autori di riferimento sono Angela Carter, Tanith Lee e Paola Capriolo, oltre ai classici dell’800 e ’900.

2 Commenti

  1. 8 agosto 2014 at 19:59 — Rispondi

    Li ho già presi nei giorni scorsi…come finisco un certo vampiro li inizio XD

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *