Recensioni

Villa Eden, di Emiliana De Vico

“Fino a che non mi lascerai anche tu.” Sento la sua carezza farsi più decisa, come se volesse darmi la certezza che non sarà così.
“Non ti lascerò, Nicoletta. Sarai tu a rompere il nostro legame, se lo desideri. Hai il mio cuore in pugno, puoi scegliere se stritolarlo o lasciarlo battere.”
Titolo:
Villa Eden.
Autrice:
Emiliana De Vico.
Genere:
Love & Pepper.
Editore:
Rizzoli, Collana YouFeel.
Prezzo:
euro 2,49 (e-book).
La
mia valutazione: tre stelline.
Nicoletta
è una giovane donna a cui la vita ha tolto l’amore. Per questo o forse per
sfida accetta quell’invito a Villa Eden, luogo di incontri segreti e giochi
senza regole. E scopre di essere la protagonista assoluta della serata,
l’oggetto del desiderio di molti uomini nascosti dietro una maschera e pronti a
tutto per conquistarla. Nicoletta è convinta di non desiderare un simile potere
sull’altro sesso, e di non essere ancora pronta per lasciarsi alle spalle il
dolore del suo passato. Vuole un uomo che la faccia sentire una regina e che
sia disposto a essere soltanto suo. Per sempre. Ma una sensualità prepotente si
risveglia in lei sotto le carezze delicate e virili di un’enigmatica maschera
d’argento… Chi riuscirà a rubarle il cuore e a farle provare ancora le
sensazioni che ha dimenticato da troppo tempo?
 

Immagina di
avere ricevuto un invito a Villa Eden. Non uno qualsiasi, ma un invito lilla. Cosa vuol dire? Tieniti
ben salda sulla sedia: significa che sarai la regina di una serata magica,
dedicata a te e a te soltanto. Tutti gli uomini che parteciperanno alla festa
saranno mascherati, ti corteggeranno e, se vorrai, alla fine potrai scegliere
uno di loro per il tuo piacere.
Con queste
premesse, il romance Love & Pepper di Emiliana De Vico spalanca davanti a
noi una storia di rimpianto, di passione, d’amore.
Nicoletta è
vedova da due anni. Il marito è morto in seguito a uno spaventoso incidente,
mentre correva con la sua amata motocicletta. Il lavoro e una vita senza colori
da allora scandiscono le giornate della giovane donna: sempre uguali, prive di
emozioni. Tutti gli amici la spingono a cercare di rifarsi un’esistenza: è
giovane, graziosa, intelligente. Perché rimanere legata a qualcuno che non c’è
più, a un ricordo? Gli unici punti fermi di questa routine monotona sono
Alexandra e Marco. La prima è una cara amica che, con il nome di Artemisia,
gestisce Villa Eden, che l’autrice definisce luogo di incontri segreti
e giochi senza regole
. L’altro è il suo datore di lavoro e miglior amico del
defunto marito. Anche se le ha sempre fatto capire che vorrebbe qualcosa di più
di un rapporto di blanda amicizia.
Nicoletta si
accorge con timore che il suo corpo vuole risvegliarsi, mentre il cuore è
ancora preda di rimpianti e timori. Ciò che le accade la turba e insieme la
spinge.
A Villa
Eden, al termine di una serata strabiliante, Nicoletta sceglie. Non una notte
di sesso, come le viene proposto, ma un abbraccio. La tenerezza di pochi
momenti, le braccia forti di un uomo e il suo calore, che le restituiscano per
un po’ la vita che ha sentito spegnersi alla morte del marito. L’uomo ha una
maschera d’argento. E quella maschera Nicoletta continuerà a cercare, vinta
finalmente nei sensi e nel cuore da un nuovo sentimento.
Emiliana De
Vico ci regala una storia che mescola sapientemente l’erotismo con l’amore. Dolci
e strazianti le pagine dedicate al ricordo e al rimpianto; piene di passione e
di sensualità quelle che raccontano la genesi di un nuovo affetto e il
risvegliarsi di un corpo a lungo negletto. Questa Cenerentola che cerca e teme
il suo Principe Azzurro ci fa trascorrere una piacevole serata col naso tuffato
nel nostro ereader.

Post precedente

L'Artiglio Rosa ha letto "Vuoi vedere che è proprio amore?", di Viviana Giorgi

Post successivo

Intervista: Grazia Verasani

Babette Brown

Babette Brown

Babette Brown o meglio... Annamaria Lucchese è nata tanti anni fa in quel di Padova. Strappata in tenera età alle brume del Nord, è stata catapultata dalla vita prima a Roma, poi a Milano. Al momento (ma non promette niente) sembra stabile a Roma, dove vive in una casa piena di libri e, da brava zitella, con tre gatti teppisti e una cagna psicolabile.
Laureata in Filosofia, ha lavorato come docente e dirigente scolastico.
A parte questo, risulta essere una brava persona. Da un anno circa, ha aperto un blog che si occupa di narrativa rosa e un gruppo Facebook, all’interno del quale trovate lettori e scrittori che convivono in pace.

Nessun Commento

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *