News

Touchdown arriva il 22 giugno

Mancano solo due mesi alla conclusione dell’anno scolastico in corso e niente sembra scuotere la calma apparente che circonda la vita di Steven. Sembra, per l’appunto, perché basta una scritta a caratteri cubitali dipinta sul suo armadietto durante la notte a farlo piombare nella paura di dover scappare di nuovo. Tutto è pronto per l’ennesima fuga, ma il ragazzo decide che, questa volta, non si farà fermare da dei bulletti. L’intera scuola si aspetta che lui punti il dito contro un colpevole e i sospetti del nuotatore ricadono, per ovvie ragioni, sul famoso quarterback della squadra di football, Derren. Steven lo ritiene reo di aver dipinto la parola sul suo armadietto, mettendolo alla berlina ed esponendolo così al giudizio di tutti. Derren, ingiustamente accusato, si avvicina a Steven, finendo per farsi coinvolgere in qualcosa che inizialmente fatica a mettere a fuoco. Nonostante ciò, non riesce a porre un freno a quanto accade, che pare invece prendergli la mano e condurlo a scoprire un lato di sé insospettabile. Fra litigi, incomprensioni e paure, qualcosa cambia in modo irreparabile. Riusciranno i due ragazzi a vincere le chiacchiere, i timori e condurre una vita normale? Quello che li lega è solo un atto di bullismo o qualcosa di molto diverso?

Touchdown è un romanzo che nasce dalla mia voglia di sperimentare l’erotico. Parla di due giovani adolescenti, alle porte della maturità, sia scolastica che fisica, che nel vivere le loro vite tranquille incappano l’uno nell’altro. Steven ha la passione del nuoto, si è trasferito a Hopkinton per finire il Liceo e tutto quello che desidera è di poter finire l’anno in pace senza drammi. Derren è il suo opposto, è il quarterback della squadra di football della scuola, è il ragazzo bello e famoso. Ha una relazione con la più bella della scuola e un’intera squadra di amici. Claire ogni anno sceglie una vittima e questa volta ha scoperto che Steven è stato allontanato da diverse scuole perché omosessuale. Lo scherzo che il ragazzo subisce lo catapulta quindi al centro dell’attenzione, lo rimette nella posizione di doversi allontanare e arrabbiato crede che sia Derren il suo aguzzino. I due ragazzi iniziano così una relazione difficile e inusuale dove stranamente è Derren quello tra i due che è convinto di quello che prova, mentre Steven fa di tutto per non legarsi a lui.

—————-

Federica vive a Torino. La scrittura è la sua passione. Ha iniziato a coltivarla fin dai banchi di scuola e, nel mentre, ha iniziato a pubblicare sui siti amatoriali più famosi. Ha anche un blog dove si può contattarla. Il suo romanzo d’esordio “A causa tua” è uscito nel 2015. “Touchdown” è a tutti gli effetti il suo secondo romanzo m/m.

La pagina autore di Federica Martina.

 

Post precedente

Il "rosa" che non ti aspetti

Post successivo

Cristallo, la recensione

Babette Brown

Babette Brown

Babette Brown o meglio... Annamaria Lucchese è nata tanti anni fa in quel di Padova. Strappata in tenera età alle brume del Nord, è stata catapultata dalla vita prima a Roma, poi a Milano. Al momento (ma non promette niente) sembra stabile a Roma, dove vive in una casa piena di libri e, da brava zitella, con tre gatti teppisti e una cagna psicolabile.
Laureata in Filosofia, ha lavorato come docente e dirigente scolastico.
A parte questo, risulta essere una brava persona. Da un anno circa, ha aperto un blog che si occupa di narrativa rosa e un gruppo Facebook, all’interno del quale trovate lettori e scrittori che convivono in pace.

Nessun Commento

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *