News

News: Deus Machinae, di Thea Harrison

Prima di incontrare Dragos, Pia Giovanni, mezza umana e mezza wyr, era sola e in fuga. Adesso ha un compagno, è incinta, e si sta dirigendo verso sud per riparare il fragile rapporto tra i wyr e gli elfi. Stare lontana da Dragos è doloroso, ma per il bene del territorio wyr devono capire come riuscire a essere compagni ovunque, non solo in camera da letto.

A New York, Dragos presiede ai Giochi delle Sentinelle ed è preoccupato per la sua compagna, ma sa che trovare due nuove sentinelle è essenziale per mostrare al resto delle Antiche Razze quanto forte e brutale possa diventare il territorio wyr.

Durante lo svolgimento dei giochi, però, i negoziati di Pia con gli elfi subiscono una svolta pericolosa, mettendo a dura prova il suo legame con Dragos e minacciando tutto ciò che hanno di più caro.

 

31 ottobre 2017: segnate questa data. Tornano Dragos e Pia.

Non finirò mai di tessere le lodi di Triskell, che ha raccolto il testimone, abbandonato da Fanucci, e ha intrapreso la pubblicazione del Ciclo Razze Antiche, a cominciare dal quinto volume.

Per stuzzicare il vostro appetito, niente di meglio di una citazione.

(Capitolo 1) La storia comincia così…

Sentirsi una drama queen faceva schifo, ma lasciarsi alle spalle Dragos e New York era stata una delle cose più difficili che Pia avesse fatto in vita sua.

E cos’era che faceva ancora più schifo? Che andarsene era stata una sua idea. Aveva addirittura discusso per poterlo fare, ad alta voce, a lungo e con gran clamore.

E la cosa che faceva più schifo di tutte? Non poteva nemmeno fingere che si stesse lasciando alle spalle i problemi, perché non era così. Tutti i suoi guai la stavano seguendo in un set portatile ben assortito perché, naturalmente, doveva viaggiare insieme a un gruppo di psicopatici.

Si era appena abituata a un altro gruppo di psicopatici: le sentinelle wyr. Non piaceva a tutti, ma la maggior parte di loro l’aveva accettata, più o meno. Aveva anche fantasticato sulla possibilità che alcuni l’amassero, e che lei amasse loro, anche se era consapevole che erano tutti pazzi e, a essere onesta, era abbastanza certa che pensassero lo stesso di lei.

E adesso doveva inserirsi in un gruppo completamente nuovo. Quella squadra era fresca e piena di energia, mentre lei si sentiva stanca e abbastanza di malumore da poter iniziare a strappare teste senza ragione. In effetti, quello forse le avrebbe fatto guadagnare qualche punto extra.

Seguiteci nel Gruppo Facebook
ci saranno altre sorprese nel corso della giornata!

Titolo: Deus Machinae. Serie: Razze antiche #5. Uscita: 31 ottobre 2017.
Titolo Originale: Lord’s Fall.
Autore: Thea Harrison.
Traduttrice: Laura di Berardino.
Genere: Fantasy, Paranormal Romance.
Lunghezza: 267 pagine.
Prezzo: euro 5,39 (eBook) sul sito delle CE (vedere link sopra).  Euro 5,99 (eBook) su Amazon. Previsto anche il cartaceo.

Post precedente

Giappone: il Calendario

Post successivo

Recensione: Mariani e la cagna, di Maria Masella

Babette Brown

Babette Brown

Babette Brown o meglio... Annamaria Lucchese è nata tanti anni fa in quel di Padova. Strappata in tenera età alle brume del Nord, è stata catapultata dalla vita prima a Roma, poi a Milano. Al momento (ma non promette niente) sembra stabile a Roma, dove vive in una casa piena di libri e, da brava zitella, con tre gatti teppisti e una cagna psicolabile.
Laureata in Filosofia, ha lavorato come docente e dirigente scolastico.
A parte questo, risulta essere una brava persona. Da un anno circa, ha aperto un blog che si occupa di narrativa rosa e un gruppo Facebook, all’interno del quale trovate lettori e scrittori che convivono in pace.

Nessun Commento

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *