RubricheThe Babbers

The Babbers: scrivere… romance, fantasy…?

Che genere di romanzo o racconto volete scrivere? Ve lo siete chiesto?

La vostra storia sarà ambientata nel ‘800, nell’epoca Regency così ben descritta da Jane Austen, oppure in quella Vittoriana?

O magari sarà ambientata ai giorni nostri e avrà per protagonisti due adolescenti problematici che vogliono superare indenni gli anni del liceo, quindi un Young Adult? E i vostri protagonisti saranno babbani o avranno poteri magici che non sanno come gestire oppure sono chiamati a salvare il mondo attraverso una serie di prove che li metteranno in pericolo di vita, quindi volete scrivere un Fantastico o un Fantasy?

E se invece ci fossero degli zombie e dei fantasmi, se all’improvviso le persone attorno ai vostri eroi scomparissero all’improvviso o ci fosse una casa stregata nei paraggi, un bell’horror magari?

Hanno ucciso la vicina di casa e i vostri eroi vogliono indagare sull’omicidio? Un thriller?

E se i protagonisti fossero due ragazzi dello stesso sesso che si amano e devono affrontare la difficoltà di essere gay in questa epoca così strana e poco tollerante? Un MM o un FF?

Ogni romanzo (o racconto) che scriviamo può inquadrarsi in quello che le Case Editrici hanno, per comodità e per raggiungere con maggior facilità i lettori, chiamato genere letterario. E di generi letterari ce ne sono di varie specie e sotto-generi.

Vi elenco qui di seguito i principali:

1. Mainstream: è il genere che ingloba tutti gli altri. A questo genere appartiene quella narrativa che non si può inquadrare in nessun altro tipo di genere letterario.

2. Storico: ha per ambientazione un’epoca storica passata rispetto all’epoca in cui vive l’autore. Racconta di vicende accadute in un particolare momento storico con molta attenzione ai particolari riguardo lo stile di vita del periodo.

3. Fantascienza: altrimenti chiamato Science Fiction, abbreviato per comodità in Sci-Fi, fonde, come dice la parola stessa la scienza e la finzione.

4. Fantasy e Fantastico: il genere fantasy si è formato di recente, con l’avvento de Il Signore degli anelli di J.R.R. Tolkien e ha come elemento dominante il soprannaturale, la metafora, l’allegoria, il surreale, ma in un ambiente tendenzialmente gotico e medievale. Devono essere presenti magia, streghe, maghi, nani, elfi, draghi e cavalieri. Il Fantastico invece, pur utilizzando gli stessi elementi dominanti, li trasferisce in epoca contemporanea, a contatto diretto con l’attualità del quotidiano.

5. Horror: può essere sia gotico che dark e noir, in ogni caso lo scopo principale è suscitare paura.

6. Poliziesco: o altrimenti chiamato “Giallo” e “Thriller”, ha sempre alla base un delitto e un’inchiesta, un mistero da risolvere, un colpevole da individuare.

7. Psicologico: Analizza e privilegia principalmente le emozioni e i sentimenti dei protagonisti.

8. Umoristico: o comico ha come scopo principale di strappare una risata al lettore

9. Romance: o “rosa” è un genere molto popolare e tra quelli che più vendono in editoria. La storia d’amore è la vera protagonista del romanzo e il lieto fine è requisito obbligatorio.

È importante decidere in che genere letterario inquadrare il vostro romanzo, perché ciascun genere ha le proprie regole e i cliché che devono essere rispettati. Imparare a conoscerli è fondamentale per impostare un buon romanzo, con una trama credibile e un intreccio attendibile. Perciò attenzione, valutate bene e agite di conseguenza!

Gli articoli di The Babbers

Post precedente

News: Ladri del Cielo - Irene, di Elena Sole Vismara

Post successivo

Recensione: Oltre il pericolo, di Lora Leigh

Amneris Di Cesare

Amneris Di Cesare

Nessun Commento

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *