Recensioni

Terra di nessuno, di Vittoria corella

“Porca puttana! Ma che cazzo fa quello?!” Martin Haas lasciò
cadere il fiammifero ancora acceso e tolse il fucile dalla spalla, puntandolo
rapidamente verso la Frontiera.
Stefan si girò di scatto verso l’Ovest e la scena che gli si
presentò gli gelò il sangue.

Il Poeta dell’Est era aggrappato al Muro e si stava issando
fin sulla cima, proteso oltre il bordo. “Tu! Via di lì! Sparo! Sparo!” gridava
Haas tenendo il giovane in punta di fucile. Impossibile capire se fosse più
furibondo o terrorizzato.

Titolo: Terra di nessuno.
Autore: Vittoria Corella.
Editore: La mela Avvelenata
(Collana Foglie al Vento).
Genere: storico (cortina di
ferro).
Prezzo: gratuito.
La mia valutazione: quattro
stelline.
Potete scaricarlo QUI:
Prima del 1989 c’erano due Berlino e due Germanie.
Questa è una storia d’amore tagliata a metà dal più terribile dei Muri. Ed è
anche la storia di qualcuno che un giorno ha smesso di avere paura.
Un amore che urla poesie da
una parte all’altra del muro. Un soldato che combatte quelle grida, salvo poi
ascoltarle e farle proprie.
Un Muro che sembra un’entità
viva, affamata di vittime.
Una vicenda triste eppure
piena di speranza.
Leggetela voi che non eravate
nati quando i cuori erano divisi a metà. I muri più alti sono proprio quelli che
erigiamo intorno a noi e alla nostra paura. Un giovane soldato trova il coraggio di
scavalcare quel muro e ritrovare se stesso. 
Post precedente

E-Doll, di Francesco Verso

Post successivo

Urban Fantasy in salsa M/M: Ariel Tachna

Babette Brown

Babette Brown

Babette Brown o meglio... Annamaria Lucchese è nata tanti anni fa in quel di Padova. Strappata in tenera età alle brume del Nord, è stata catapultata dalla vita prima a Roma, poi a Milano. Al momento (ma non promette niente) sembra stabile a Roma, dove vive in una casa piena di libri e, da brava zitella, con tre gatti teppisti e una cagna psicolabile.
Laureata in Filosofia, ha lavorato come docente e dirigente scolastico.
A parte questo, risulta essere una brava persona. Da un anno circa, ha aperto un blog che si occupa di narrativa rosa e un gruppo Facebook, all’interno del quale trovate lettori e scrittori che convivono in pace.

2 Commenti

  1. 10 luglio 2014 at 15:38 — Rispondi

    lo scaricherò sembra interessante…complimenti per il blog sono una tua nuova follower se ti va passa da me http://ilmondoditatta.blogspot.it/ ciao 🙂

  2. Babette Brown
    26 luglio 2014 at 14:00 — Rispondi

    Grazie, lo farò volentieri.

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *