Eventi

Tempo di Libri – è stato un tempo bellissimo

“Volevamo che fosse una festa del libro e così è stato, siamo felicissimi” ha dichiarato Ricardo Franco Levi, Presidente dell’Associazione Italiana Editori.


Tempo di Libri chiude l’edizione 2018 con un ragguardevole totale di 97.240 biglietti staccati e presenze registrate (+ 60% rispetto alla prima edizione).

Lo Stand Triskell Edizioni

Sono stati cinque i sentieri tematici che Tempo di Libri ha proposto al pubblico:
Donne (giovedì 8),
Ribellione (venerdì 9),
Milano (sabato 10),
Libri e immagine (domenica 11),
Mondo digitale (lunedì 12).

Lo Stand de Il Libraccio

I 35 mila metri quadrati dei padiglioni hanno visto la presenza di  425 espositori: case editrici, riviste, associazioni, biblioteche, librerie, enti pubblici e start up.

Nei 37 spazi, tra sale, zone-incontro e laboratori, si sono svolti 850 appuntamenti, con la partecipazione di 1.200 ospiti.

I media hanno seguito costantemente gli eventi in programma: 2.500 gli accreditati, fra giornalisti e blogger, che hanno “prodotto” oltre 3.000 articoli (cartacei e online), servizi radio e televisivi.

Lo Stand Newton Compton Editori

Ottimi i risultati anche sul fronte digitale: dall’8 al 12 marzo oltre due milioni di utenti sul web hanno seguito Tempo di Libri tramite i social ufficiali.

Fabrizio Curci, Amministratore Delegato di Fiera Milano, ha dichiarato: “I numeri in crescita di Tempo di Libri sottolineano la grande partecipazione di pubblico ma anche la qualità dell’offerta di questa seconda edizione, che conferma il ruolo di Milano quale capitale italiana degli editori, degli autori e dei lettori. Tempo di Libri è per noi un evento importante per supportare lo sviluppo di un settore produttivo che in questi cinque giorni di manifestazione ha promosso non solo i libri ma contenuti e valori”.

Imponente la partecipazione delle scuole

Fra gli spazi che hanno riscosso successo di pubblico, quelli di Il Corriere della SeraRobinson la RepubblicaRAI che è stato main media partner di Tempo di Libri, e inoltre I libri di tutti, dedicato all’accessibilità e realizzato da Fondazione LIA, in collaborazione con l’Unione Italiana Ciechi e Ipovedenti, l’Istituto dei Ciechi di Milano e la Federazione Nazionale delle Istituzioni Pro Ciechi, e lo spazio collettivo Tempo di Libri Antichi, in cui erano esposti e in vendita i preziosi esemplari di libri antichi (a cura dell’ALAI – Associazione Librai Antiquari d’Italia).

Molti appuntamenti, inoltre, sono stati organizzati da La Gazzetta dello SportTuttoLibri La StampaTv Sorrisi e CanzoniDonna Moderna, Radiotelevisione Svizzera Italiana, Sale&Pepe, Focus Junior, ilLibraio.it, Finzioni Magazine.it.

Photo source ©Tempo di Libri https://www.flickr.com/photos/tempodilibri/

Post precedente

Recensione: El Diablo, di M. Robinson

Post successivo

Ritorna al Teatro dell'Opera la grande danza contemporanea

Babette Brown

Babette Brown

Babette Brown o meglio... Annamaria Lucchese è nata tanti anni fa in quel di Padova. Strappata in tenera età alle brume del Nord, è stata catapultata dalla vita prima a Roma, poi a Milano. Al momento (ma non promette niente) sembra stabile a Roma, dove vive in una casa piena di libri e, da brava zitella, con tre gatti teppisti e una cagna psicolabile.
Laureata in Filosofia, ha lavorato come docente e dirigente scolastico.
A parte questo, risulta essere una brava persona. Da un anno circa, ha aperto un blog che si occupa di narrativa rosa e un gruppo Facebook, all’interno del quale trovate lettori e scrittori che convivono in pace.

Nessun Commento

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *