Fotografia

Fotografia: Raffaella Fasano

“È un’illusione che le foto si facciano con la macchina, si fanno con gli occhi, con il cuore, con la testa.” Henry Cartier Bresson

LEGGI →
Il Taccuino di MatesiRubriche

Il Taccuino di Matesi: Una donna senza importanza

Questa commedia di Oscar Wilde venne rappresentata la prima volta nel 1893. Lo sfondo è quello usuale del suo teatro: una società frivola e corrotta, dedita a giochi di parole, pettegolezzi e sesso superficiale, rappresentata pienamente da lord Illingworth, un pari del regno esteta, seduttore e libertino. Ha appena assunto …

LEGGI →
Il Taccuino di MatesiRubriche

Il Taccuino di Matesi: Pirandello ed Enrico IV

Enrico IV fu messo in scena da Pirandello nel 1922. Non si sa chi sia il protagonista. Nell’elenco iniziale dei personaggi in genere viene presentato così: …/Enrico IV. Nell’edizione Liber Liber addirittura non c’è proprio. Lapsus molto pirandelliano. Vent’anni fa, quando era giovane e innamorato di Matilde Spina, l’innominato in …

LEGGI →
Il Taccuino di MatesiRubriche

Il Taccuino di Matesi: I Rusteghi, di Carlo Goldoni

“Noi intendiamo in Venezia per uomo rustego un uomo aspro, zottico, nemico della civiltà, della cultura, del conversare”: così Goldoni informa i lettori/spettatori non veneziani. E nella commedia l’autore fa uno sforzo di caratterizzazione straordinario, portando in scena non uno, ma ben quattro rusteghi, ognuno in qualche modo diverso dagli …

LEGGI →
Il Taccuino di MatesiRubriche

Il Taccuino di Matesi: Casa di Bambola, di Henrik Ibsen

Casa di bambola fu scritta da Ibsen in Italia, dove soggiornava spesso, nel 1879 e segnò una tappa fondamentale non solo per l’autore, ma anche per il teatro europeo dell’epoca. La trama è nota. Il matrimonio di Torvald Helmer e Nora, a prima vista, è molto felice: fra loro c’è …

LEGGI →
Eventi

Ci vediamo nel 1938!

Maria Silvia Avanzato una ne fa e cento ne pensa. O è il contrario? Mi sono innamorata della sala di un locale, questa. Appena l’ho vista ho pensato “Questo è un treno, qui possiamo mettere in scena un giallo”. Il giallo è stato scritto di lì a due giorni e ho …

LEGGI →
A modo mioIntervisteRubriche

GianLuigi Armaroli, la storia del giornalismo (2)

Ricordiamo che la prima parte dell’intervista è stata pubblicata il 4 aprile.

LEGGI →
A modo mioIntervisteRubriche

GianLuigi Armaroli, la storia del giornalismo (1)

La nostra Amneris Di Cesare è riuscita (trappola per orsi?) a strappare un’intervista a Gianluigi Armaroli, colonna portante del giornalismo televisivo. E non solo. Vi presentiamo la prima parte. La seconda sarà pubblicata l’11 aprile.

LEGGI →
La scheggia impazzitaRubriche

La stirpe delle tenebre, di Federica Soprani: Bibliografia

 SAGGI Agazzi, Renato Il mito del vampiro in Europa Poggibonsi  :  A. Lalli, 1979 Allegri, Luigi La drammaturgia da Diderot a Beckett Roma  :  Laterza, 1993 Alridge, Owen The Vampire Theme: Dumas père and the English Stage Revue des Languages Vivants 39 (1973-74): 312-24 Auerbach, Nina Ellen Terry: Player in …

LEGGI →
La scheggia impazzitaRubriche

La Stirpe delle tenebre (XV), di Federica Soprani

CONCLUSIONE “Le larve, prima dell’avvento del Cristianesimo, erano le anime dei morti malvagi. Roma fu devastata da un’epidemia, e Romolo capì che la colpa era delle larve, errabonde e pericolose, comandate dall’anima di Remo. I vampiri sono figli delle larve, non c’è dubbio. Per i romani larva divenne anche il …

LEGGI →