Casa D'AscaniRubriche

Casa D’Ascani: Una donna senza importanza e parenti serpenti

«Oggi Matesi parla de “Una donna senza importanza”» esordisce lei, col cellulare in mano, in attesa che Marito si prepari la tazza di latte e la raggiunga a tavola. Attila s’è già sparato cinque “biccotti” e una tazza sana di “coccoato”.

LEGGI →
Il Taccuino di MatesiRubriche

Il Taccuino di Matesi: Una donna senza importanza

Questa commedia di Oscar Wilde venne rappresentata la prima volta nel 1893. Lo sfondo è quello usuale del suo teatro: una società frivola e corrotta, dedita a giochi di parole, pettegolezzi e sesso superficiale, rappresentata pienamente da lord Illingworth, un pari del regno esteta, seduttore e libertino. Ha appena assunto …

LEGGI →
Gli amici del MagRubriche

Salomè, da Oscar Wilde al graphic novel

Chi ignora la storia di Salomè, figlia di Erodiade e principessa di Giudea? Chi non conosce la giovane danzatrice che eseguì la danza dei sette veli di fronte al patrigno Erode, pur di ottenere la testa di Giovanni il Battista? Ma per quale motivo Salomè, casta e candida come la …

LEGGI →
Il Taccuino di MatesiRubriche

Il Taccuino di Matesi: Un marito ideale, di Oscar Wilde

Detesto il decadentismo estetizzante e non rileggo mai Il ritratto di Dorian Gray, A ritroso o Il piacere. Il discorso è diverso per il teatro di Wilde: certo L’importanza di essere Franco o, se preferite, L’importanza di chiamarsi Ernesto, come viene tradotto più spesso, è un’opera brillante e frivola, basata …

LEGGI →