RecensioniRubricheTaffetà, darling

Vittoria Corella: recensione di “HHhH”, di Laurent Binet

Praga 27 maggio 1942. La curva di una strada appena fuori città. L’attesa. Lo Sten che si inceppa e la bestia bionda è in piedi, arma in pugno. Poi, una bomba a mano esplode, la Mercedes decappottabile viene colpita e Reynard Heydrich, uno degli uomini più potenti del Reich, cade …

LEGGI →
La scheggia impazzitaRubriche

Federica Soprani: recensione di “HHhH”, di Laurent Binet

Esistono molti modi di raccontare una storia. Facendo leva sui sentimenti, sull’impatto emotivo che azioni eroiche (o efferate) possono suscitare nel lettore, sul fascino e la simpatia dei personaggi, o sulla loro natura ignobile, diabolica. Oppure si può concentrare l’attenzione sull’ambientazione, creando un’atmosfera capace di rapire, di inglobare chi legge, …

LEGGI →