L'artiglio rosaRecensioniRubriche

Sempre tre per l’Artiglio Rosa

Mary McNear, Le scelte della vita

41DWB4w72DLPer Caroline e sua figlia Daisy le estati a Butternut trascorrono tra il caffè Pearl’s da gestire, le nuotate pomeridiane nelle acque del lago e la semplice quotidianità della loro piccola famiglia a due. Quest’anno però la bella stagione sembra voler riservare a madre e figlia diverse sorprese… Daisy è una ragazza studiosa e assennata, eppure il destino ha deciso di mettere sulla sua strada Will, il tipico ragazzo ribelle e sregolato da cui si è sempre tenuta alla larga ma che però, grazie alla sua vicinanza, saprà dare una svolta alla propria vita.

Caroline invece, dopo una vita dedicata esclusivamente al lavoro e alla figlia, sembra finalmente aver trovato nel quieto e posato Buster la serenità che le è sempre mancata. Ben presto però, nell’arco di una sola estate, scoprirà che vent’anni non sono bastati a cancellare dal suo cuore la passione per l’ex marito Jack, tornato a Butternut deciso a riconquistarla.

Tra incomprensioni, prime volte, desideri mai sopiti e primi palpiti d’amore, l’incontaminata cornice dei laghi del Minnesota vede ancora una volta protagoniste due donne straordinarie, appartenenti a generazioni diverse, che sperimentano, a loro modo, l’amore.

Un bel romanzo sentimentale * * * *

Una doppia storia d’amore ben costruita, molto attenta ad approfondire la psicologia dei protagonisti, talvolta commovente. Fa parte di una serie di cui non mi ero accorta, anche se la vicenda è sostanzialmente indipendente. Però, manco a dirlo, mi sono affrettata a comprare anche il primo volume e ora posso confermare che, secondo me, si tratta di un’autrice di buon livello.

OoO

Susanne Goga, I misteri di Chalk Hill

51jaR3DMy3LLa prima volta che Charlotte si trova davanti alla splendida tenuta di Chalk Hill, sulle verdi colline del Surrey, rimane senza fiato: l’imponente villa, sormontata da una torretta e circondata da alberi secolari, è il luogo più affascinante che abbia mai visto. Qui potrà finalmente iniziare una nuova vita, dopo aver lasciato Berlino a causa di uno scandalo che ha compromesso la sua reputazione di istitutrice. Chiamata a occuparsi della piccola Emily, Charlotte si rende subito conto che una strana atmosfera aleggia sulla casa: la quiete è quasi irreale, il papà di Emily è gelido e altezzoso, la bambina è tormentata ogni notte da terribili incubi e dice di vedere la madre, scomparsa un anno prima in circostanze misteriose. L’affetto per Emily spinge Charlotte a voler capire cosa stia succedendo a Chalk Hill, ma nessuno dei domestici osa rompere il silenzio imposto dal vedovo sulla morte di Lady Ellen. Solo con l’aiuto dell’affascinante giornalista Thomas Ashdown, Charlotte si avvicina alla verità, una verità sconvolgente, sepolta tra quelle antiche mura. Un romanzo pieno di mistero e romanticismo. Una storia che alle atmosfere di Jane Eyre unisce una suspense unica ed elettrizzante.

Fra thriller e paranormale * *

Vagamente ispirato a Jane Eyre, il romanzo è in sostanza un giallo con aspetti paranormali e finale improbabile. Nonostante il supporto di una buona documentazione, è lento e piuttosto noioso. Per nulla sviluppato l’aspetto sentimentale, che per la verità comincia (forse) addirittura dopo la conclusione. E, se si tratta di un romanzo fantastico, come avrebbe detto Calvino e come dichiara l’autrice, certo ho letto di molto meglio, perché la struttura narrativa è piuttosto debole. Insoddisfacente.

OoO

Carolyn Brown, Segreti e speranze

51BWL+O+D6LI segreti che le donne si rivelano nei momenti di privacy, ad esempio in una toilette per sole signore, dovrebbero restare custoditi in quelle mura. Ma a volte accade che quei segreti giungano alle orecchie sbagliate e cambino per sempre la vita di chi ne viene a conoscenza.
L’esistenza di Trudy Williams è piuttosto movimentata: sua figlia è una ragazza eccentrica e ribelle, suo marito non fa altro che tradirla e sua madre è ricoverata in una casa di cura per malati di Alzheimer. L’ultima cosa di cui ha bisogno è ereditare dalla prozia Gert una vecchia casa pericolante piena solo di vecchi ricordi e cianfrusaglie. Ora tocca a lei ristrutturarla, ma non sarà sola nell’impresa. Billy Lee Tucker, il vicino di casa della zia Gert, un tipo strano innamorato di Trudy dai tempi della scuola, non avrebbe mai sognato di avere l’opportunità di starle accanto tanto a lungo. Così, insieme alla nuova casa, Trudy e Billy costruiscono qualcosa di romantico e sorprendente, vivendo emozioni che temevano di aver perduto. Ma forse Trudy è troppo spaventata da ciò che quel giorno aveva sentito in quella toilette per signore per poter immaginare un futuro insieme a Billy…

Una protagonista da amare e accompagnare nel suo percorso di rinascita, per una storia romantica e profonda, che scalda il cuore.

Diverso***

La prima parte è bella in modo sorprendente, dal momento che Trudy, quarantenne sovrappeso, moglie sbiadita, è un personaggio davvero nuovo. Poi le promesse iniziali non vengono mantenute e ora, alla fine, mi ritrovo spiazzata. Non siamo di fronte ad un vero rosa, tantomeno ad un romance, dal momento che la storia d’amore viene pochissimo sviluppata e il ritmo narrativo è un po’ cronachistico. Comunque, interessante.

Post precedente

Dalla nostra corrispondente a Caldwell-6

Post successivo

Dalla nostra corrispondente a Caldwell-7

Maria Teresa Siciliano

Maria Teresa Siciliano

Professoressa di Italiano presso il prestigioso Liceo Classico Aristofane di Roma, adora leggere e recensire montagne di libri con penna intinta in un dolcissimo veleno. Temuta e amata in ugual misura, ha plasmato una generazione di feroci lettrici di romance.

Nessun Commento

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *