Gli amici del MagRubriche

Sally Parker ci presenta “Love Girl”

“Love Girl” nasce dalla voglia di dare voce a tutti quegli amori che sembrano impossibili, perché nati in contesti troppo diversi. Vuole essere un romanzo dedicato a tutte quelle donne che si sono concesse una seconda possibilità in amore, nonostante le delusioni e le sconfitte. Abbiamo bisogno di sognare e di credere che l’amore può tutto, nonostante le differenze sociali, nonostante le incompatibilità caratteriali e le ferite che ci portiamo dietro. La protagonista del mio romanzo, Tess, è una ragazza con una vita complicata, che ha dovuto iniziare a lavorare in un club di burlesque per far fronte alle numerose spese economiche della propria famiglia. Ma se è vero che quello che facciamo spesso non dice nulla su chi noi siamo, allora è proprio vero che possiamo innamorarci di chiunque, anche del primo “cavaliere” con una Maserati blu notte che con noi ha in comune solo un passato difficile. Damien e Tess impareranno ad amarsi giorno dopo giorno, a conoscersi, a scontrarsi, a rendersi la vita impossibile, ma forse a restare uniti, nonostante le sfide, nonostante gli ostacoli e nonostante tutto.  Non ci è dato sapere come andranno le cose, ma il punto è proprio questo: la cosa più giusta che possiamo fare per noi stessi, è rischiare per amore, perché è la cosa che ci avvicina di più alla felicità. La difficoltà maggiore di quando scrivi un romanzo con queste aspettative morali, è confrontarsi con se stessi e con tutte quelle parti di te che hai deciso di nascondere al mondo intero. Con “Love Girl” ho fatto la mia scelta. Ho deciso di confrontarmi con quella me stessa che ha sempre ceduto agli amori sbagliati, fino a quando non ha incontrato il vero amore.

OoO

Un ritorno in una casa dimenticata, in una famiglia che l’ha tenuto lontano per anni. Un matrimonio d’affari a cui partecipare, un club di burlesque nel cuore di San Francisco e una ragazza difficile da dimenticare. Quando Damien incontrerà Tess, i loro mondi così diversi, finiranno col toccarsi e allora ci sarà tempo per giocare, tempo per sedurre, tempo per amare. Ma se l’amore è solo una questione d’affari, che senso ha giocarsi il cuore? Un romanzo sulla necessità di legami sinceri, sull’accettazione di se stessi e sulla ricerca della felicità. Capire che, forse, la persona di cui ci innamoriamo, è la famiglia di cui abbiamo bisogno.
Love Girl, comincia il gioco!

http://www.amazon.it/Love-Girl-Sally-Parker-ebook/dp/B015N8PT2C/ref=sr_1_1?ie=UTF8&qid=1447060242&sr=8-1&keywords=love+girl

booktrailer: https://www.youtube.com/watch?v=4dnp0U6_IGU

Post precedente

La premiata Ditta Flumeri & Giacometti

Post successivo

Lidia Calvano ha letto "Grosso guaio al Peruviana"

Babette Brown

Babette Brown

Babette Brown o meglio... Annamaria Lucchese è nata tanti anni fa in quel di Padova. Strappata in tenera età alle brume del Nord, è stata catapultata dalla vita prima a Roma, poi a Milano. Al momento (ma non promette niente) sembra stabile a Roma, dove vive in una casa piena di libri e, da brava zitella, con tre gatti teppisti e una cagna psicolabile.
Laureata in Filosofia, ha lavorato come docente e dirigente scolastico.
A parte questo, risulta essere una brava persona. Da un anno circa, ha aperto un blog che si occupa di narrativa rosa e un gruppo Facebook, all’interno del quale trovate lettori e scrittori che convivono in pace.

Nessun Commento

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *