News

“Ricardo y Carolina” sta arrivando!

Dopo l’intrigante spy-story Il Puzzle di Dio, il duo scrittorio Laura Costantini e Loredana Falcone torna in libreria con un nuovo appassionante romanzo, edito dalla casa editrice goWare: Ricardo y Carolina, un romance ambientato nel Messico di Benito Juárez che vede protagonista una figura femminile combattente e straordinaria.

Abbandonare l’Italia e un pretendente in grado di garantirle un futuro nell’aristocrazia della Milano del XIX secolo. Questa è la scelta di Carolina, che rifiuta le convenzioni per inseguire la libertà, anche quella di raccontare il mondo sulle pagine di un giornale.

Per se stessa e per il Messico di Benito Juárez, Carolina affronta l’oceano, le diffidenze, i nobili bigotti e reazionari, la monarchia asburgica, la tirannia francese. Per sentirsi parte della lotta dell’uomo che ha scelto di avere accanto, rinuncia a gioielli e crinoline e veste i cenci della revolución.

Carolina è figlia del Risorgimento, decisa a rischiare vita e onore in nome di un’idea di emancipazione straordinaria per la sua epoca. Ha dalla sua la forza della verità e dell’amore e la volontà di agire per la libertà e per l’unico uomo che è riuscito a rubarle il cuore.

La scrittura a quattro mani di Laura Costantini e Loredana Falcone ci regala una storia densa di passione e spirito di libertà: impossibile non parteggiare per Ricardo e Carolina, impossibile non rimanere affascinati dalla forza e dalle fragilità di una donna che precorre i tempi.

Ricardo y Carolina, Laura Costantini e Loredana Falcone, goWare 2015, pp. 398

Edizione digitale € 4,99 | Edizione a stampa € 14,99

Disponibile da lunedì 5 ottobre 2015

http://www.goware-apps.com/ricardo-y-carolina-laura-costantini-e-loredana-falcone/

Le autrici

Laura Costantini nasce in una borgata romana da padre portalettere e madre casalinga. Ma i limiti insiti in questa condizione non la spaventano. A otto anni inizia a scrivere storie, che illustra di sua mano. A undici decide che la sua scrittura sarà di fantasia ma anche di realtà: il giornalismo è il suo obiettivo professionale. Raccontare storie resta una passione che condivide con Loredana Falcone, senza mai offrirsi all’ansia della pubblicazione a tutti i costi. Giornalisticamente nasce con la carta stampata periodica, poi approda alla tv pubblica dove a tutt’oggi lavora presso la testata giornalistica regionale. Approdare alla pubblicazione di numerosi romanzi è una naturale conseguenza della tenacia nel continuare a scrivere narrativa. Non ama le classificazioni, spazia tra i generi. Ha un debole per le protagoniste.

Loredana Falcone, nata nella parte più vera di Roma e in una famiglia che, da parte di madre, affonda le radici tra i protagonisti del Risorgimento romano, ha coltivato la passione per la ricerca storica fino alla laurea. La scrittura entra a far parte della sua vita in tenera età, ma trova espressione nel sodalizio umano e professionale con Laura Costantini che incontra sui banchi del liceo classico. Creando quello che ama definire “duo scrittorio”, inconsapevole di quanta incredula curiosità la loro scrittura a quattro mani saprà creare nei lettori e negli addetti ai lavori. Intanto vive, ama, cresce due figli e pubblica numerosi romanzi senza mai accettare vincoli di genere. Dal romanzo storico al giallo al mistery con un unico comune denominatore: l’importanza delle figure femminili.

Post precedente

Piccolo Uovo e la famiglia

Post successivo

Intervista: Grazia Maria Francese

Babette Brown

Babette Brown

Babette Brown o meglio... Annamaria Lucchese è nata tanti anni fa in quel di Padova. Strappata in tenera età alle brume del Nord, è stata catapultata dalla vita prima a Roma, poi a Milano. Al momento (ma non promette niente) sembra stabile a Roma, dove vive in una casa piena di libri e, da brava zitella, con tre gatti teppisti e una cagna psicolabile.
Laureata in Filosofia, ha lavorato come docente e dirigente scolastico.
A parte questo, risulta essere una brava persona. Da un anno circa, ha aperto un blog che si occupa di narrativa rosa e un gruppo Facebook, all’interno del quale trovate lettori e scrittori che convivono in pace.

2 Commenti

  1. lauraetlory
    4 ottobre 2015 at 12:42 — Rispondi

    Grazie dell’attenzione.

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *