L'angolo di MaddalenaRecensioniRubriche

Recensione: Per fortuna ho scelto te (per cambiare il mondo), di Emma Chiaia

Titolo: Per fortuna ho scelto te (per cambiare il mondo).
Autrice: Emma Chiaia.
Genere: Fantascienza; Libri per Ragazzi.
Editore: self publishing.
Pagine: 448.
Prezzo: euro 3,99 (e-Book); euro 13,99 (cartaceo).

Hai mai pensato al tuo futuro, e al futuro del pianeta in cui vivi? Sì, certo, ma per quale motivo dovresti perderci tempo? D’altronde, cosa potresti fare, da solo e senza risorse, per cambiare qualcosa, per diventare la voce di chi la pensa come te?
Sara, giovanissima studentessa, la pensa esattamente così, eppure è proprio a lei che Laura ha affidato la missione di trovare la Scheggia Madre e impedire così che un mondo ostile prenda il sopravvento su un futuro ideale e bellissimo.
Ma chi è Laura? Possibile che l’abbia contattata sul serio da un universo parallelo, spostato nel tempo? È tutto troppo confuso, eppure…
Eppure una speranza deve esserci, e Sara deve combattere per questo.
Come, però, ancora non lo sa.
Dall’autrice best seller di Galateo Amoroso Per Giovanissime, un romanzo intenso, coinvolgente, capace di penetrare nella mente e scardinare i pregiudizi. Per un Mondo Futuro, che chiede aiuto per realizzarsi nella sua versione più felice.

La recensione di Maddalena Cafaro

#azionifelici

#faiquellochepuoi

#mondofuturo

No, non sono impazzita e se leggerete anche voi questo romanzo non potrete fare a meno di utilizzare questi hashtag. Perché? Perché una domanda accompagna questa storia ed è: cosa puoi fare per migliorare il tuo futuro?

Questo non è un romanzo di quelli in voga e che raggiungono gli apici delle classifiche, non è una storia d’amore “classica”, non ci sono principesse e draghi, ma ci sono due ragazze che insieme vi porteranno attraverso non un mondo, bensì due.

All’inizio credevo di trovarmi davanti a un distopico; in realtà non esiste una categoria precisa in cui inserire questa storia, perché Emma Chiaia parla d’amore, di speranza, di disperazione, di insicurezza, di forza, di coraggio, di tradimento, di abbandono, di debolezza e di redenzione. L’ho classificato come vedete sopra, utilizzando quando scelto dall’autrice per inserire il romanzo in Amazon.

Sara ha sedici anni, è una normale adolescente che vive con una madre incapace di superare il muro che la divide dalla figlia. Nessuna delle due sente la necessità o il desiderio di avvicinarsi all’altra e si incolpano in silenzio di tutto quello che non va nelle loro vite. Un giorno, Sara incontra su Facebook una ragazza di nome Laura, una musicista che attraverso la sua arte esprime l’amore. L’amore verso il prossimo, verso la natura, verso l’arte come mezzo per raggiungere le persone e ispirarle. Questa parola, ispirazione, tenetela presente perché vi accompagnerà durante tutta la storia.

La scrittura è scorrevole, ma dovete stringere i denti, perché l’inizio è lento e forse verrete colte dalla tentazione di chiudere il libro. Non fatelo, fidatevi, resistete, andate avanti; conoscete Laura e Sara, lasciatevi catturare non ve ne pentirete.  Personalmente avrei eliminato il punto di vista della madre di Sara, Veronica, che ho trovato superfluo, perché non dà un vero contributo alla storia, sembra solo un escamotage per evitare che si giudichi severamente una donna che pensa più a se stessa che alla figlia.

I personaggi di Laura e Sara invece sono perfetti, ben caratterizzati, profondi, sono entrambe coprotagoniste, si dividono bene la scena, diventando complementari l’una all’altra.

Eppure, quando gli uomini provano la felicità, difficilmente vogliono tornare indietro.

Questo è un romanzo che consiglio a chi ha figli adolescenti, ma anche a chi ha voglia di una storia diversa: c’è un messaggio importante al suo interno, che vi lascerà dentro un insieme di bellissimi sentimenti.

Ricordate #azionifelici #faiquellochepuoi #mondofuturo

E per gli amanti delle stelline 4/5.

Post precedente

Casa D'Ascani: Una donna senza importanza e parenti serpenti

Post successivo

Bologna-Eventi: il "noir" non è un genere

Maddalena Cafaro

Maddalena Cafaro

Nessun Commento

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *