L'angolo di MaddalenaRecensioniRubriche

Recensione: Miss Oro Nero, di Charlotte Lays

Kathleen Lawford è subentrata al padre alla guida della Lawford’s Petrol e per conto della società viaggia ovunque, seguendo il richiamo dell’oro nero. Durante uno di questi viaggi la sua vita subisce un brusco stravolgimento che la porta a dover ripensare completamente alla propria esistenza. Per fortuna, al suo fianco, ha le sue sei preziose migliori amiche, che rappresentano la famiglia che si è scelta.

Quando però ricompare l’uomo che dice di essere il padre di Scarlett, la sua adorata bambina, il passato si riaffaccia doloroso e violento nella vita di Kath, che vuole evitare a tutti i costi che quell’uomo senza scrupoli irrompa nell’esistenza della figlia. Le serve una strategia legale che preveda un avvocato pronto a tutelarla, un matrimonio e molto coraggio.

William Marks, il Giaguaro, è l’avvocato che fa al suo caso. E si presta anche ad assecondare il suo piano. Will e Kath sembrano incompatibili, ma la frequentazione obbligata li porta a scoprire un gioco di seduzione ed erotismo di cui a poco a poco perdono il controllo e che si trasforma in una passione irrefrenabile. Ma i fatti precipitano di nuovo in maniera inaspettata sconvolgendo le vite di tutti.

Titolo: Miss Oro Nero (300 pagine). Sinner Series, Volume II.
Autrice: Charlotte Lays
Genere: Romance erotico.
Editore: HarperCollins Italia. Disponibile in edicola dal 30 gennaio 2018.
Prezzo: euro 4,99 (eBook); euro 6,90 (cartaceo).

Quando non riesci a staccarti da una lettura nemmeno per preparare la cena e rischi di bruciare le padelle perché non sai se ridere o emozionarti, incatenata alle pagine da una sottile corrente di aspettativa.

Accade questo leggendo Miss Oro Nero e devo dire che non è capitato solo a me, ma anche a mia madre che, avendo la copia cartacea preordinata a disposizione, si è catapultata nel bellissimo mondo delle “sinners” creato dall’abile penna di Charlotte Lays.

I protagonisti si incontrano per necessità superiori e si scontrano, due caratteri opposti uniti da avvenimenti più grandi di loro: una partita di tennis dove nessuno dei due cede di un passo, non importa l’attrazione, non importa ciò che c’è in gioco. Lo scontro e le risate sono assicurate.

“Io non capisco come abbiate fatto a non pensarci ancora…” commenta Robert.
“A fare cosa?” domando, distratta dalla schiena possente di William che si flette prima del tiro.
“A sposarvi voi due!”
“Che cosa!?” gridiamo in contemporanea.

Negare anche dinanzi alla realtà…

La paura di Kath nei confronti dei legami è qualcosa di così radicato che sarà difficile per chiunque avvicinarsi a lei. Nel suo mondo, nel suo cuore c’è posto solo per Scarlett, la sua bellissima bambina e per le sue amiche. Le ferite del cuore sono profonde e insediate: anche se accetta l’attrazione fisica che prova verso William non tollera che questa significhi qualcosa di più, usa la figlia come scusa, ma sa che è lei a non voler rischiare.

“Non c’è niente tra noi, tranne un foglio di carta firmato per raggiungere uno scopo che non sei ancora riuscito a raggiungere, peraltro” preciso, glaciale. “Quindi, fai alla svelta a levarti dalle palle, Marks.” Gli volto le spalle. Volutamente. “E non turbare Scarlett.”

William Marks è forte, duro, implacabile, non per niente viene soprannominato “il Giaguaro”. Nella sua vita ha visto di tutto, lui stesso è passato attraverso le maglie della giustizia americana e non ne è rimasto schiacciato. Ha deciso di dedicarsi alla difesa dei minori, perché sono indifesi e hanno diritto a una possibilità. Un uomo forte che si presta a un finto matrimonio per difendere una bambina, ma che poi si ritrova intrappolato nelle spire di un’attrazione incontrollabile da cui non sa se vuole liberarsi.

Un romance con una sottile corrente di suspance, personaggi ben caratterizzati e dialoghi dinamici e irriverenti. Un cocktail completo che dà alla testa in maniera egregia. Se questo è ciò che ci aspetta con le “sinner”, non vedo l’ora di conoscere la prossima.

Voto: cinque stelline.

La Pagina-Autore di Maddalena Cafaro

Post precedente

Diario di Viaggio: Chiara Vitali a New York

Post successivo

Il Taccuino di Matesi: Il Romance

Maddalena Cafaro

Maddalena Cafaro

Nessun Commento

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *