Recensioni

Recensione: J. K. Rowling, l’incantatrice di Babbani, di Marina Lenti

La vicenda artistica di Joanne Kathleen Rowling non ha precedenti nella storia dell’industria libraria. Mai, prima di lei, un autore era assurto a fama e ricchezza così velocemente e, al tempo stesso, in maniera così estesa e capillare. Nel giro di una dozzina d’anni la scrittrice è passata da un sussidio di disoccupazione pari a 278 sterline al mese a una fortuna stimata in 530 milioni di sterline, diventando un fenomeno editoriale, cinematografico e mediatico. A uno sguardo più attento è possibile scorgere, tuttavia, il sottile filo «magico» che lega gli eventi e capire come i 32 anni che vanno dalla sua nascita alla pubblicazione di Harry Potter e la Pietra Filosofale non siano altro che un lungo terreno preparatorio per tutto quello che verrà superficialmente etichettato dalla stampa anglosassone come una semplice storia «dagli stracci alla ricchezza», ma che in realtà ha tutti gli appassionanti connotati di un racconto fantastico. Un racconto che questo saggio biografico narra in dettaglio grazie a scrupolose e ampie ricerche, dimostrando la fondatezza del vecchio adagio: «Attenti a ciò che desiderate. Perché potrebbe avverarsi…».


Titolo: J. K. Rowling, l’incantatrice di Babbani.
Autore: Marina Lenti.
Genere: Biografia (non autorizzata).
Editore: Ares, prima edizione (novembre 2016).
Pagine: 384.
Prezzo: euro 18,00 (copertina flessibile).

 

Ho amato la Saga di Harry Potter, letta a partire dal 1997, anno dopo il quale la letteratura fantasy non sarebbe più stata la stessa. Ero una signora di mezza età che si metteva a gareggiare con i figli degli amici: ragazzini e poi adolescenti, cresciuti assieme al maghetto e agli altri alunni della Scuola di Hogwarts. Insieme a loro (ormai adulti), ho affrontato l’edizione del 2011, fonte di interminabili discussioni (e qualche litigio).

MARINA LENTI

La biografia di J. K. Rowling, opera poderosa di Marina Lenti (avvocato esperto di problemi legali in campo editoriale, QUI la nostra intervista), arriva quindi a rispondere alla domanda che tutti gli amanti della Saga si sono posti, fin dalla prima pagina letta: chi è J. K. Rowling?

“Opera poderosa”, dicevo, e qui qualcuno storcerà il naso, pensando di perdersi in mezzo a date, nomi, eventi. Ci sono, e sono tantissimi e descritti con tenacia e passione, eppure… il volume si legge d’un fiato. Marina lenti ha la capacità di fare di questa biografia un cammino meraviglioso, lungo il quale ci porta con penna felice e mano saldissima.

Adesso, immaginate quella signora di mezza età -ormai anziana- che se ne sta a leggere sul fedele e-reader la biografia di una delle sue autrici preferite. Immaginatela con una tazza di tè, qualche biscotto (ehm… parecchi biscotti), una cagna e vari gatti intorno. La sentite borbottare “Uhm… lo sapevo che era così!”, oppure strillare “Ma dai, davvero!”, mentre gocce di tè e briciole di biscotti svolazzano per il salotto. Insomma, poco dignitoso, come comportamento, ma il libro di Marina Lenti è un’inesauribile miniera di delizie e non è possibile rimanere distaccati durante “lo scavo” del tesoro.

Marina Lenti è la “potterologa” per eccellenza nel nostro Paese. Da tempo aspettavamo che uscisse questa biografia, impazienti, ma fiduciosi: un’opera del genere ha bisogno di tempo. Per la ricerca, per il controllo (severo) delle fonti, per la stesura, per le innumerevoli revisioni. Un lavoro gigantesco, di cui noi oggi possiamo godere i frutti.

Una biografia da leggere come un romanzo d’avventura. Cinque stelline meritatissime.

Altre opere di Marina Lenti:

La metafisica di Harry Potter (2012)

Harry Potter. Il cibo come strumento letterario (2015)

La pagina su Amazon

Post precedente

Quando hai cominciato a scrivere? (VI)

Post successivo

Colette Kebell e i Beta Readers

Babette Brown

Babette Brown

Babette Brown o meglio... Annamaria Lucchese è nata tanti anni fa in quel di Padova. Strappata in tenera età alle brume del Nord, è stata catapultata dalla vita prima a Roma, poi a Milano. Al momento (ma non promette niente) sembra stabile a Roma, dove vive in una casa piena di libri e, da brava zitella, con tre gatti teppisti e una cagna psicolabile.
Laureata in Filosofia, ha lavorato come docente e dirigente scolastico.
A parte questo, risulta essere una brava persona. Da un anno circa, ha aperto un blog che si occupa di narrativa rosa e un gruppo Facebook, all’interno del quale trovate lettori e scrittori che convivono in pace.

Nessun Commento

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *