Recensioni

Recensione: Istinto primordiale, di Larissa Ione

La vita di Raze, demone Seminus, dipende letteralmente dal fare sesso con creature femmine. Il problema è che lui non prova nessun desiderio nei confronti delle donne e gli è fisicamente impossibile avere rapporti sessuali con gli uomini. Per fortuna, lui e la sua migliore amica, Fayle, hanno un accordo che lo tiene in vita… ciononostante si sente solo. Trova un po’ di conforto nel suo lavoro di medico al Thirst, un club per vampiri, noto per la propria clientela turbolenta. Il suo mondo ben strutturato cade a pezzi quando incontra un maschio misterioso che gli fa desiderare ciò che non potrà mai avere.

Slake è un assassino abituato a ottenere quello che vuole, e ciò che vuole ora è Raze. Ma desidera anche riprendersi la propria anima, che ha venduto quando era un demone molto diverso. Tutto quello che deve fare è catturare Fayle, una succube fuggiasca, e riconsegnarla alla sua famiglia. Quello che non si aspetta è di rimanere invischiato in una rete di bugie e nella sua attrazione per Raze.

Raze e Slake devono destreggiarsi in un mondo pericoloso per poter stare insieme. Quando la gelosia di Fayle nei confronti del loro rapporto diventa una minaccia mortale, si ritrovano coinvolti in una battaglia non solo per proteggere il loro amore, ma anche per salvare le loro vite e le loro anime.

Titolo: Istinto primordiale.
Autore: Larissa Ione.
Traduzione: Deborah Tessari.
Genere: Paranormal Romance, Romance M/M, Erotic Romance.
Editore: Triskell Editore.
Prezzo: euro 3,37 (e-book).

Era ora che Larissa Ione inserisse una storia male to male nella Serie Demonica! Molte lettrici l’avevano chiesto e l’Autrice le ha accontentate. Doppio ringraziamento, quindi, alla Casa editrice Triskell per aver riaperto le danze, dopo che credevamo di aver detto “adieu” per sempre ai romanzi della serie.

Con il suo solito stile diretto e senza fronzoli, Larissa Ione riapre le cortine sul mondo dei Demoni Seminus e di tutta la variegata “fauna soprannaturale”, regalandoci due protagonisti con i fiocchi: forti, teneri, pieni di problemi (ovviamente… altrimenti, chi si diverte?), destinati a coronare la loro storia di amore (e di tanto, ottimo sesso) nonostante tutto -ma veramente tutto- sia contro di loro.

Ci viene consegnato anche un personaggio da detestare cordialmente -ci fa bene al metabolismo-, che altri non è se non la vagabonda (e scopriremo perché non vuole mai fermarsi in un posto) Fayle. Il demone che soddisfa la necessità di Raze di accoppiarsi ogni poche ore (faticaccia essere un Seminus, signore mie!), ma che gli nega la soddisfazione suprema del contatto con un maschio.

Raze, il Demone Seminus, è un medico: il suo obiettivo è la guarigione-salvezza di chi si affida alle sue cure. Slake è un assassino: il suo obiettivo è uccidere. Fatti proprio l’uno per l’altro, eh? Sappiamo, però, che le sfide impossibili piacciono alla nostra Autrice che, dopo aver scombussolato l’esistenza dei suoi protagonisti in tutti i modi possibili e immaginabili, li porterà al lieto fine di prammatica. Sospiro di sollievo e sorriso a trentadue denti della lettrice.

Romanzo breve, meno di 150 pagine, ma bene orchestrato. Del resto, Larissa Ione è una delle regine del Paranormal Romance e ogni sua storia corrisponde a un successo. Unica pecca il finale, un po’ deboluccio, un po’ tirato per i capelli. Siamo più che disposte a perdonare l’Autrice, vero? E a consegnarle quattro stelline.

I romanzi di Larissa Ione

Post precedente

Quando hai cominciato a scrivere? (V)

Post successivo

Quando hai cominciato a scrivere? (VI)

Babette Brown

Babette Brown

Babette Brown o meglio... Annamaria Lucchese è nata tanti anni fa in quel di Padova. Strappata in tenera età alle brume del Nord, è stata catapultata dalla vita prima a Roma, poi a Milano. Al momento (ma non promette niente) sembra stabile a Roma, dove vive in una casa piena di libri e, da brava zitella, con tre gatti teppisti e una cagna psicolabile.
Laureata in Filosofia, ha lavorato come docente e dirigente scolastico.
A parte questo, risulta essere una brava persona. Da un anno circa, ha aperto un blog che si occupa di narrativa rosa e un gruppo Facebook, all’interno del quale trovate lettori e scrittori che convivono in pace.

Nessun Commento

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *