Recensioni

Recensione: Effetto domino, di Edy Tassi

Titolo: Effetto domino.
Autrice: Edy Tassi.
Genere: Romantic Suspense.
Editore: Harlequin Mondadori.
Prezzo: euro 6,99 (ebook); euro 10,97 (copertina flessibile)

http://www.amazon.it/Effetto-domino-Edy-Tassi-ebook/dp/B0106VP9SA/ref=sr_1_1?ie=UTF8&qid=1450515171&sr=8-1&keywords=effetto+domino+edy+tassi

Nascosta dietro l’obiettivo della macchina fotografica, Gloria è sicura di essere intoccabile. E invisibile. Di poter scegliere lei ogni mossa, anche con gli uomini. Seducendoli, amandoli senza inibizioni, e poi lasciandoli prima di poter provare emozioni troppo intense. Prima di poter soffrire. Ma nessuno può sfuggire alla propria storia. E quando il passato la chiama con forza dall’Africa alle sponde scintillanti ed esclusive del Lago di Como, Gloria comincia a seguire le tracce di una verità scomoda, di una storia familiare misteriosa e affascinante. Al centro di tutto c’è l’enigmatica e imponente Villa Visdomini. E un uomo, Marco, che è tentazione pura, pericoloso come il fuoco che divampa tra loro. Questa volta Gloria non può più nascondersi.

Qualcuno l’ha definito un “giallo erotico”, ma io sono affezionata all’appellativo di “Romantic Suspense”, che mi sembra più attinente alla trama. Perché, se la componente erotica è senza dubbio importante, se la componente “gialla” è fondamentale, non dobbiamo dimenticarci che “Effetto domino” è soprattutto una storia d’amore.

Gloria e Marco sono due anime ferite, che nascondono il dolore dietro un comportamento spavaldo, nelle avventure di sesso e nella vita. Quando si incontrano, è gioco facile per loro abbandonarsi al puro richiamo dei sensi, senza accorgersi che dietro l’angolo i sentimenti sono in agguato.
Gloria è stata così ferita dalla sua prima esperienza, che ora cerca solo avventure occasionali, rapporti da consumare rigorosamente a luce spenta, in modo da non ricordare nemmeno il viso di chi l’ha avuta per un momento solo. Nascosta dietro la macchina fotografica, spia la vita, senza farsi coinvolgere. La morte del padre la catapulta dall’Africa al lago di Como, dove incontrerà un’esperienza terrificante, ma troverà anche l’amore.
Marco è un lucido e spietato uomo d’affari. Cerca nel sesso un’occasionale appagamento dei sensi e la conferma di essere intoccabile. Non è preparato all’incontro con Gloria, è quasi spaventato dai sentimenti che questa giovane donna è in grado di suscitargli.

Coinvolgente la trama “gialla” che permea di sé tutta la vicenda: per intenderci, non è la classica scusa per far finire i protagonisti a rotolarsi fra le lenzuola. Si tratta di una storia molto articolata, un gigantesco puzzle dalle molteplici tessere.
La bravura di Edy Tassi sta proprio nel saper collegare queste tessere, in un gioco a incastro che ci lascia sbalorditi. Del suo stile e del suo linguaggio abbiamo avuto già modo di parlare. Dirò soltanto, che qui sono ancora migliorati, contribuendo a regalarci un romance con i fiocchi.
Una consolante esperienza, dopo una dozzina di libri cominciati e presto abbandonati.

Post precedente

"Falegnami", di Cristina Lattaro

Post successivo

QuattroZampe: Posso restituire il gatto? di Maria Silvia Avanzato

Babette Brown

Babette Brown

Babette Brown o meglio... Annamaria Lucchese è nata tanti anni fa in quel di Padova. Strappata in tenera età alle brume del Nord, è stata catapultata dalla vita prima a Roma, poi a Milano. Al momento (ma non promette niente) sembra stabile a Roma, dove vive in una casa piena di libri e, da brava zitella, con tre gatti teppisti e una cagna psicolabile.
Laureata in Filosofia, ha lavorato come docente e dirigente scolastico.
A parte questo, risulta essere una brava persona. Da un anno circa, ha aperto un blog che si occupa di narrativa rosa e un gruppo Facebook, all’interno del quale trovate lettori e scrittori che convivono in pace.

2 Commenti

  1. Edy Tassi
    19 gennaio 2016 at 9:07 — Rispondi

    Onorata delle 5 stelline e… dei fiocchi! 🙂 Grazie Babette!

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *