Recensioni

Recensione: 83500, di Michela Monti

ReBurning Prison, carcere di massima sicurezza, anno 2020 circa. Melice Redding è una condannata a morte, ma non ricorda il perché. La causa dell’amnesia è la separazione da sua figlia appena partorita e per questo Mel entra in stato di shock. Grazie a Gabriel uscirà dalla catatonia e, sempre grazie a lui, avrà la possibilità di tornare indietro, prima che il crimine per cui è condannata venga commesso. Melice viaggia nel tempo per rivivere il suo passato senza nessun ricordo dell’arresto, senza condizionamenti. Tutto procede regolarmente, fino alla notte di Halloween.

Titolo: 83500.
Autore: Michela Monti.
Genere: Fantascienza. Distopico.
Editore: Triskell Edizioni. Collana Reserve.
Prezzo: euro 5,99 euro (eBook); 10,20 (copertina flessibile).

Uscito in origine per Edizioni GDS, arriva oggi in libreria, ripubblicato da Triskell Edizioni, 83500, romanzo distopico scritto da Michela Monti (QUI il sito dell’Autrice)..

Il futuro dietro l’angolo. Al 2020 manca poco, un sospiro di tempo. In un carcere di massima sicurezza, Melice Redding -la prigioniera n. 83500- sta aspettando il giorno in cui sarà messa a morte per un delitto che non ricorda. Sa solo di avere una figlia, Sadie, che non ha mai visto.

In quell’ambiente di spietata disumanizzazione, un carceriere – Il Guardiano delle Anime- le offre la possibilità di tornare indietro nel tempo, di riscrivere la storia ed evitare il delitto e la sentenza capitale. Perché Gabriel le concede questo viaggio? Qual è il suo scopo? E perché le ricorda sempre che lei “brucia di voglia di vivere”? Quando , dopo dieci anni di attesa, il patibolo è a un passo?

Strano il rapporto che si è creato tra Melice e Gabriel. Schermaglie continue, frasi che bruciano la pelle pronunciate con piacere saturnino dal Guardiano, ma che sembrano rendere più forte la condannata, giorno dopo giorno.

Melice accetta la proposta e… va.

Passo dopo passo, riviviamo tutta la vicenda che ha portato Melice davanti alla camera delle esecuzioni. Scopriamo chi è Gabriel e perché si trova nella prigione di ReBurning. Arriviamo al finale (ed è proprio l’ultima pagina) ancora incerti su come tutto si concluderà.

Una sfida di Michela Monti e Triskell Edizioni a un genere difficile, a lettori che pretendono e non sono abituati a concedere sconti, nemmeno a chi arriva in punta di piedi. Storia perfetta, senza sbavature. Stile asciutto, privo di compiacimenti e di commiserazione per quelle vite in bilico.

Una sfida vinta. Un libro che consiglio.

Cinque stelline.

Dietro le quinte…

Dopo tanto tempo arriva una nuova possibilità. Un’edizione più curata, una copertina migliore, una seconda vita per 83500.
La mia avventura con la casa editrice Triskell è iniziata qualche mese fa, partendo dal mio file, arrivando dentro alle librerie. Perché adesso Triskell le raggiungerà tutte, le librerie, rendendo 83500 preordinabile, facendo in modo che vi arrivi il giorno stesso dell’uscita. E niente, son robe belle. (Michela Monti Books)

Post precedente

Recensione: Chased - Braccato, di Jamie A. Miller

Post successivo

A letto con il Re - sesso nel Medioevo: Blog Tour per Arduhinus, di Grazia Maria Francese

Babette Brown

Babette Brown

Babette Brown o meglio... Annamaria Lucchese è nata tanti anni fa in quel di Padova. Strappata in tenera età alle brume del Nord, è stata catapultata dalla vita prima a Roma, poi a Milano. Al momento (ma non promette niente) sembra stabile a Roma, dove vive in una casa piena di libri e, da brava zitella, con tre gatti teppisti e una cagna psicolabile.
Laureata in Filosofia, ha lavorato come docente e dirigente scolastico.
A parte questo, risulta essere una brava persona. Da un anno circa, ha aperto un blog che si occupa di narrativa rosa e un gruppo Facebook, all’interno del quale trovate lettori e scrittori che convivono in pace.

Nessun Commento

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *