Recensioni

Proteggere Morgan, di RJ Scott

Titolo:
Proteggere Morgan (Guarding Morgan), Serie Santuario #1.
Autrice:
RJ Scott.
Traduttrice:
Claudia Milani.
Genere:
Romantic Suspense, Romance M/M.
Prezzo:
euro 3,29 (e-book).
La mia
valutazione: tre stelline e mezzo.
Morgan
Drake assiste a un omicidio in un vicolo ed è l’unica persona in grado di
fornire le prove per incriminare il poliziotto che ne è il responsabile. Quando
il rifugio segreto in cui l’FBI lo nasconde viene compromesso, Morgan segue le
istruzioni fornitegli da Taylor, l’agente incaricato della sua sicurezza, e
scappa.
Nik Valentinov lavora per il Santuario, una fondazione in
grado di offrire protezione ai testimoni quando l’FBI fallisce. È da lui che
Taylor manda Morgan perché lo protegga, ma nessuno dei due uomini si aspetta
che due settimane da soli in una remota baita in mezzo ai boschi sconvolgeranno
i loro cuori con qualcosa di completamente diverso dal tentativo di mantenere Morgan
in vita.
 

Adoro i Romantic
Suspense. Adoro i Romance M/M. RJ Scott mi tira
un colpo basso e unisce i due generi.
La trama:
avvincente, adrenalinica quel tanto che basta, con momenti di quiete dedicati
alla passione e poi all’amore.
I personaggi: non
stereotipati, simpatici, facciamo il tifo per loro. Li vogliamo vivi e
innamorati. Insomma, l’happy end è obbligatorio. E l’autrice non ci delude.
Immaginate Morgan
e Nik: sono insieme, in un luogo dimenticato (si spera) da tutti. Una casa
blindata e un romantico lago. Sono attratti l’uno dall’altro e, per quanto sia
veramente poco politically correct, cadono l’uno nelle braccia dell’altro. Passionaccia?
Certo. Sesso a gogo? Vi diamo anche questo. Quello che non sospettiamo, all’inizio,
è che questo abbraccio solo fisico si tramuti in un sentimento tenero e forte
insieme. Che consola entrambi, che li guarisce dal dolore che ognuno di loro si
porta dentro da troppo tempo.

Ci sarà un
seguito, Scott l’ha già promesso. E noi stiamo qui ad aspettare.
Post precedente

Tutto pronto per il Concertone del I Maggio, di Alessandro Ceccarelli

Post successivo

Intervista: Stefano Chiodini

Babette Brown

Babette Brown

Babette Brown o meglio... Annamaria Lucchese è nata tanti anni fa in quel di Padova. Strappata in tenera età alle brume del Nord, è stata catapultata dalla vita prima a Roma, poi a Milano. Al momento (ma non promette niente) sembra stabile a Roma, dove vive in una casa piena di libri e, da brava zitella, con tre gatti teppisti e una cagna psicolabile.
Laureata in Filosofia, ha lavorato come docente e dirigente scolastico.
A parte questo, risulta essere una brava persona. Da un anno circa, ha aperto un blog che si occupa di narrativa rosa e un gruppo Facebook, all’interno del quale trovate lettori e scrittori che convivono in pace.

1 Commento

  1. Babette Brown
    1 maggio 2015 at 20:40 — Rispondi

    A breve un'intervista a RJ Scott.

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *