Recensioni

Profumo di te, di Flumeri & Giacometti


“Immagino
che stiate aspettando me”.
Un
attimo dopo lo sportello si apriva e la voce si materializzava. Valentina fu
presa in contropiede. Forse perché nella sua mente la parola ‘land rover’
evocava jeep infangate, scenari alla Indiana Jones, e nel suo personale
immaginario Bruno L. doveva essere un tipo alternativo, in jeans e camicia
scozzese, capello un po’ lungo, barba di qualche giorno e magari un orecchino o
due… Invece, eccolo lì. Giacca e cravatta impeccabili, capelli castani molto
corti, rasatura perfetta, mani lunghe e curate, nessun orecchino in vista.
Alto. Molto alto. Tratti spigolosi, sguardo intenso, profondi occhi scuri,
bocca sensuale. Un viso non bello in senso classico, ma difficile da
dimenticare. L’espressione seria, quasi severa, cambiò di colpo quando sorrise,
come se un lampo di luce avesse illuminato una giornata cupa. Valentina si rese
conto, stupendosi lei per prima, di come la sua comparsa avesse prodotto in lei
un bombardamento di opposte emozioni che si erano susseguite a raffica nel
breve, brevissimo spazio di quei pochi secondi. 
“Bruno.
Bruno Larocca.”


Titolo: Profumo di te.
Autrici: Elisabetta Flumeri &
Gabriella Giacometti.
Genere: rosa contemporaneo, leggermente
spicy.
Editore: Sperling & Kupfer.
Prezzo: euro 1,99.
La
mia valutazione: quattro stelline.

http://www.amazon.it/Profumo-di-te-Sperling-Privé-ebook/dp/B00TDUAZJY/ref=sr_1_2?ie=UTF8&qid=1423524439&sr=8-2&keywords=profumo+di+te



Dalle autrici dei romanzi I love Capri e L’amore è un bacio di dama, pubblicati da Sperling & Kupfer, e dei racconti Scrivilo sulla mia pelle e Ti domerò usciti nella collana SperlingPrivé, una nuova storia erotica e molto coinvolgente. 
Dopo aver lasciato il lavoro, Valentina decide di ripartire da zero e provare a dare una chance alla sua storia con Mattia. Lei a Roma, lui a Matera, finora il loro è stato un amore a distanza. Valentina agisce d’impulso e parte, dopo aver trovato su internet un compagno di viaggio disposto a dividere l’auto e le spese. Ma la strada di Valentina e quella del suo misterioso compagno di viaggio sono destinate a incrociarsi di nuovo e allora niente sarà come prima.

Ho un ricordo incancellabile di Matera. L’ho conosciuta (“visitata” è riduttivo) l’anno scorso, quando ho seguito per il Blog il WFF, il Festival annuale della narrativa al femminile. Un’esperienza indimenticabile, a tu per tu con scrittrici, editori e tutto quel mondo di appassionati lettori che gravita intorno alla narrativa rosa. 
Questa città magica e misteriosa è il terzo protagonista della storia d’amore
che le Autrici Felici hanno scritto per noi. Valentina, Bruno e Matera. Legati
a filo doppio.
Cominciamo dall’inizio.
Valentina lavora in un ristorante, a
Roma. Lavoro ingrato, che non la soddisfa: lei è abile, innovativa, piena di fantasia… e il proprietario del locale non capisce e non apprezza (ma sfrutta) queste capacità. Anche la
relazione a distanza con Mattia, che vive a Matera e le chiede ogni giorno di
raggiungerlo, sembra non bastarle più.
Perso il lavoro, Valentina si precipita a
Matera. Il viaggio, grazie a BlaBlaCar, si svolge insieme a una coppia di
logorroici sposini e a un meraviglioso esemplare di maschio alpha. Già proprio
quello della citazione riportata sopra.
L’arrivo a Matera dà inizio a un vero
incubo per la nostra Valentina, che in un colpo solo perde fidanzato, casa e
valigia. Non vi svelo altro, nemmeno se mi date il numero di telefono di Bruno
Larocca (non è vero, si può fare. Mandatemi un mp).
Lieto fine controllato e garantito, una
delle regole d’oro del romance. Non mancano intoppi e incomprensioni, non tutto fila liscio, ma sappiamo bene che il “vissero felici e contenti” ci aspetta all’ultima pagina. 
Una lettura piacevolissima questa di “Profumo di te”, un romanzo breve dalla scrittura limpida e sicura. Un altro successo per la coppia inossidabile di due delle più
amate autrici nostrane.

E ora il GIOCO!

Rispondete a tutte le domande e vincerete un gadget: una penna ispirata al romance di Eli e Gab.
Avete capito bene: TUTTE coloro che avranno indovinato le cinque risposte riceveranno la penna.


1) Chi è il dono degli Inferi alla terra?
2) Fu evacuato 30 anni fa a causa di una frana.
3) Chi si accoppia in volo?
4) Di che colore sono gli occhi di Mattia?
5) Con cosa si ubriaca Valentina?


Avete tempo sino al 28 febbraio per rispondere.
Mandate un mp a Gabriella Giacometti (hanno tirato la paglia e Gab ha preso quella corta) su Facebook.
https://www.facebook.com/gabriella.giacometti?fref=ts
Post precedente

Intervista: Cinzia Giorgio

Post successivo

Cambiamenti personali, di K. C. Wells

Babette Brown

Babette Brown

Babette Brown o meglio... Annamaria Lucchese è nata tanti anni fa in quel di Padova. Strappata in tenera età alle brume del Nord, è stata catapultata dalla vita prima a Roma, poi a Milano. Al momento (ma non promette niente) sembra stabile a Roma, dove vive in una casa piena di libri e, da brava zitella, con tre gatti teppisti e una cagna psicolabile.
Laureata in Filosofia, ha lavorato come docente e dirigente scolastico.
A parte questo, risulta essere una brava persona. Da un anno circa, ha aperto un blog che si occupa di narrativa rosa e un gruppo Facebook, all’interno del quale trovate lettori e scrittori che convivono in pace.

2 Commenti

  1. 9 febbraio 2015 at 23:16 — Rispondi

    Grazie alla nostra mitica Babette per la stima, l'apprezzamento, la disponibilità e…per essere come è! we <3 U Bab!

  2. 9 febbraio 2015 at 23:25 — Rispondi

    Grazie, grazie, grazie! Grazie a Babette per questa splendida recensione, grazie a Matera e ancora grazie ai nostri amici materani che ci hanno fornito lo spunto da cui è nato Profumo di te, un piccolo romanzo in cui abbiamo voluto raccontare una città che amiamo, che ci ha portato fortuna e che merita di essere la nuova capitale europea della cultura 🙂

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *