Eventi

Parigi è nel mio cuore

Sono davanti al pc dalle 5 di stamattina. A chiedermi che cosa dire, che cosa fare. Di fronte all’ennesima tragedia.
Ho pensato di listare la pagina a lutto, di non pubblicare niente nel blog.
Poi, mi sono detta: “È questo che vogliono. Spaventarci. Farci tacere. Strappare le nostre consuetudini, cancellarle, infangarle.”
E allora ho deciso: oggi, più che mai, dobbiamo tenerci stretta la nostra quotidianità, il nostro modo di vivere.
Ecco: oggi si combatte anche così.
#Parigi

 

Post precedente

Trittico italiano n° 3 per L'Artiglio Rosa

Post successivo

Crimson Peak: ce ne parla Eleonora Panzeri

Babette Brown

Babette Brown

Babette Brown o meglio... Annamaria Lucchese è nata tanti anni fa in quel di Padova. Strappata in tenera età alle brume del Nord, è stata catapultata dalla vita prima a Roma, poi a Milano. Al momento (ma non promette niente) sembra stabile a Roma, dove vive in una casa piena di libri e, da brava zitella, con tre gatti teppisti e una cagna psicolabile.
Laureata in Filosofia, ha lavorato come docente e dirigente scolastico.
A parte questo, risulta essere una brava persona. Da un anno circa, ha aperto un blog che si occupa di narrativa rosa e un gruppo Facebook, all’interno del quale trovate lettori e scrittori che convivono in pace.

5 Commenti

  1. Dario Villasanta
    14 novembre 2015 at 7:16 — Rispondi

    Sono con te in pieno

  2. Federica D'Ascani
    14 novembre 2015 at 9:52 — Rispondi

    Pienamente d’accordo. Io stavo incollata alla tv stanotte e mi chiedevo le stesse cose. #ionondevoaverpaura #lavitaèuna

  3. Luana
    14 novembre 2015 at 10:51 — Rispondi

    Devo riprendermi dallo shock, questa giornata la passerò ad elaborare, soffrire e cercare di trovare un senso. Oggi non ci riesco, domani ricomincerò a combattere.

  4. 14 novembre 2015 at 16:31 — Rispondi

    Hai ragione, Babette. Hai proprio ragione. Si combatte anche così.

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *