News

Parigi, amore e altri disastri 2

Fra tutti coloro che avranno commentato l’articolo, sarà sorteggiata una copia (cartacea) di “L’amore che ti meriti”, di Daria Bignardi (Mondadori). Stiamo o non stiamo festeggiando il nostro primo compleanno?

————————————————————————————————————

Cara Babette,

come sai, visto che l’avevi già recensito quando uscì nel 2014, questa è una riedizione in self di un romanzo che mi ha divertito moltissimo scrivere perché molto personale, un po’ biografico e che presenta situazioni al limite dell’assurdo ma che, credimi, ho vissuto direttamente… Di casini e disastri sentimentali posso dire di essere una discreta esperta!

Fino a quando non ho conosciuto mio marito e ho messo la testa a posto 🙂

Dalla prima versione non è cambiato nulla nella trama: la storia di Nadia e Andrea è sempre quella, ho solo riscritto in prima persona tutti quei capitoli che in origine erano in terza,  ovvero le parti di Nadia, e ho lasciato in terza le parti di Andrea. Molte lettrici mi avevano fatto notare di non aver gradito l’alternarsi di capitoli in prima e in terza della protagonista, così ho sistemato la forma.

Ti lascio la sinossi.

Tua Marta Savarino

————————————————————————————————————

Titolo: Parigi, amore e altri disastri.
Autrice: Marta Savarino.
Genere: Romance contemporaneo.
Editore: self. Seconda edizione, 16 maggio 2016.
Prezzo: euro 0,99 (eBook).

Nadia ha trent’anni, un lavoro impegnativo ma che le piace, una famiglia che le vuole bene e un problema: è innamorata del suo capo dal primo momento in cui l’ha visto e che ha respirato il suo profumo.

Un giorno, però, decide di dare le dimissioni e allontanarsi da lui, Andrea. Ha già la lettera di licenziamento in mano pronta a essere consegnata quando l’uomo la sorprende invitandola a cena. Nadia accetta e finiscono con il passare la notte insieme. Quando al mattino si risvegliano nello stesso letto, Andrea la illude facendole credere di essere interessato ad avere una relazione con lei e le fa delle promesse che sa di non poter mantenere. Le dà un appuntamento a cui non si presenta e a questo punto Nadia, infuriata e sconvolta, dà davvero le dimissioni e lascia Torino per fuggire a Parigi dagli zii, dove è decisa a ricominciare una nuova vita lontana dal passato che l’ha ferita e, soprattutto, lontana da Andrea.

Per uno strano scherzo del destino però i due si incontreranno proprio a Parigi.

Andrea, nel rivedere Nadia, capisce di aver sbagliato ad abbandonarla in quel modo e farà di tutto per riconquistarne la fiducia ma soprattutto il cuore, anche se non sarà un’impresa facile: Nadia è paranoica, a volte folle, cinica, sarcastica e con un cervello che proprio non vuole saperne di spegnersi un secondo. Tuttavia, Nadia ha ancora il cuore a pezzi e superare la diffidenza nei confronti di Andrea sarà tutt’altro che facile!

Una storia romantica, frizzante e un po’ folle ambientata nella splendida Parigi… lasciatevi travolgere da Nadia e i suoi disastri sentimentali!

Post precedente

Cristina Lattaro, Noctua

Post successivo

Il libro che avrei voluto scrivere

Babette Brown

Babette Brown

Babette Brown o meglio... Annamaria Lucchese è nata tanti anni fa in quel di Padova. Strappata in tenera età alle brume del Nord, è stata catapultata dalla vita prima a Roma, poi a Milano. Al momento (ma non promette niente) sembra stabile a Roma, dove vive in una casa piena di libri e, da brava zitella, con tre gatti teppisti e una cagna psicolabile.
Laureata in Filosofia, ha lavorato come docente e dirigente scolastico.
A parte questo, risulta essere una brava persona. Da un anno circa, ha aperto un blog che si occupa di narrativa rosa e un gruppo Facebook, all’interno del quale trovate lettori e scrittori che convivono in pace.

Nessun Commento

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *