Gli amici del MagRubriche

Panesi Edizioni segnala “Like lions”, di Giorgia Vasaperna

La casa editrice Panesi ci segnala LIKE LIONS, il primo capitolo della trilogia urban fantasy scritta dalla giovane Giorgia Vasaperna.

Per Avril la vita è come un bivio senza indicazioni: non è facile capire cos’è giusto o sbagliato. D’altronde, chi non avrebbe difficoltà con una madre come Tenebra, l’incarnazione del Male? Il Castello Oscuro non dovrebbe essere un posto per ragazzini, eppure lei convive ogni giorno con il dolore dei Servi, le anime degli esseri umani più crudeli mai vissuti sulla Terra. Avril infatti vive su Kyom, il pianeta dei morti, ma non ha mai lasciato le mura del Castello Oscuro. È persino convinta di non avere un padre, finché un giorno un giovane guerriero le rivelerà una verità che le cambierà la vita per sempre.

Sulla nascita della storia l’autrice racconta: “Frequentavo da poco la terza media e, in un pomeriggio come tanti altri, non avevo voglia di studiare. Non perché sia una persona pigra, anzi! Il problema è che la terza media mi annoiava terribilmente. Avrei voluto approfondire materie come la storia o la letteratura, ma i miei professori si limitavano al minimo indispensabile. La materia che più odiavo era la matematica, per la quale avevo scelto un bel quaderno per incentivarmi a studiare. L’indomani la professoressa avrebbe dovuto interrogarmi e io dovevo studiare, perciò accesi la televisione per rendere meno drammatico quel momento e presi il quaderno. Sulla copertina era rappresentato un lupo bianco in un ambiente cupo. Mi soffermai a guardare l’immagine, accorgendomi solo allora che mi trasmetteva più di quel che credessi. Mi sentivo ispirata, così ho acceso il computer e ho scritto la bozza del primo capitolo”.

Nel romanzo la lotta tra il Bene e il Male assume una nuova forma, del tutto inaspettata: “Ho sempre pensato di non essere solo buona o cattiva. Come tutti gli altri sono capace sia di compiere del bene che del male, quindi non credo sia possibile etichettarci. Ovviamente in Like Lions ho esasperato questo aspetto, però a pensarci è più semplice identificarsi con Avril che con gli altri personaggi. Credo che un’anima né pura né maligna come la sua sia l’unica che possa suscitare una reale empatia nel lettore”.

“Like Lions” è un fantasy sorprendente, in cui l’eterno scontro tra luce e oscurità assume una nuova forma trasportando il lettore in un mondo oltre la vita e la morte. Tra immortali, incontri straordinari, portali e magia, i protagonisti partiranno per un viaggio in cui scopriranno il valore di essere se stessi e da cui dipenderà il destino della Terra.

Post precedente

Bibliotheka segnala "Nephilim", di Anna Tuccillo

Post successivo

La Stirpe delle Tenebre (XII), di Federica Soprani

Babette Brown

Babette Brown

Babette Brown o meglio... Annamaria Lucchese è nata tanti anni fa in quel di Padova. Strappata in tenera età alle brume del Nord, è stata catapultata dalla vita prima a Roma, poi a Milano. Al momento (ma non promette niente) sembra stabile a Roma, dove vive in una casa piena di libri e, da brava zitella, con tre gatti teppisti e una cagna psicolabile.
Laureata in Filosofia, ha lavorato come docente e dirigente scolastico.
A parte questo, risulta essere una brava persona. Da un anno circa, ha aperto un blog che si occupa di narrativa rosa e un gruppo Facebook, all’interno del quale trovate lettori e scrittori che convivono in pace.

1 Commento

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *