News

Non c’è gusto senza te, di Gloria Brolatti ed Edy Tassi

Una pepata storia d’amore
condita da momenti bollenti e insaporita da gustose ricette:
un mix esplosivo che metterà d’accordo tutti… anche i palati più esigenti.

Cos’hanno in comune una pasta alla Norma destrutturata e delle frittelle di zucchine? Un’ostia di polpo e un biscotto al cioccolato?
Niente.
Proprio come lo chef Massimiliano Vialardi e la foodblogger Caterina Malena.

Lui propone una cucina dal forte impatto estetico, estremamente raffinata e algida. Lei dispensa ricette e consigli ereditati dalla nonna pugliese, pensati per donne che non hanno tempo di trascorrere mezza giornata in cucina “per rendere sferico il fumetto di pesce”.

Eppure Caterina e Massimiliano dovranno imparare a collaborare per realizzare un progetto top secret, che potrebbe rappresentare la soluzione ai loro problemi. Caterina, infatti, ha perso il lavoro, ma la sua famiglia non lo sa e non lo deve sapere. Massimiliano, invece, ha bisogno di nuovi locali perché la madre ha deciso di trasformare il suo ristorante in una galleria d’arte temporanea.

Così, anche se è l’ultima cosa che vorrebbero fare, i due si ritrovano a cucinare insieme, chiusi in una villa dove andare d’accordo sembra impossibile.

Tra Milano, Cisternino di Brindisi e l’Oltrepo Pavese; tra programmi televisivi, battibecchi, tradimenti e impreviste riappacificazioni, la schermaglia, nata dosando ingredienti e sguardi davanti alle telecamere, si trasforma fra le mura della villa in una storia che cuoce a fuoco lento, profuma di cacao, ha un lato dolce tutto da scoprire… e lascia in bocca il gusto persistente dell’amore.

All’interno, ricette golose e facili, tratte dal blog Trafelate in cucina.

OoO

Editore: HarperCollins Italia, Collana: hc.
Data di uscita: 10 novembre.
Genere: Romance contemporaneo.
Pagine 384.
Prezzo € 14,90 (copertina rigida).

Edy Tassi ci presenta il nuovo romance: Non c’è gusto senza te nasce dal mio incontro fortuito con Gloria Brolatti. Come il pregiato cacao messicano che incontra le prelibate nocciole del Piemonte e si fonde nel meraviglioso gianduia, anche io e lei siamo partite da lontano, ognuna con i suoi percorsi e le sue storie, ognuna ignara dell’altra, fino a quando, un piovosissimo novembre di due anni fa, non ci siamo ritrovate sedute allo stesso tavolo, davanti a una pizza fumante.

Fra un boccone e l’altro, fra una chiacchiera e l’altra, piano piano tra noi si è creata una forte sintonia che ci ha spinte a lavorare su un progetto comune. La storia di Caterina e Massimiliano è nata durante suggestive sedute di brainstorming che si sono svolte nel laboratorio di un cioccolatiere, nella cucina di un ristorante, fra brioche golose e deliziosi assaggi di praline e mousse.

Volevamo regalare alle lettrici una commedia divertente, un libro che assomigliasse un po’ a me, un po’ a lei, e nel quale potesse ritrovarsi chi ama sorridere, commuoversi e sognare, ma anche mettersi ai fornelli e sorprendere amici, famigliari e amori. Un libro per chi ama cucinare e chi ama assaggiare. Un libro da leggere sul divano ma da usare in cucina. Insomma, un libro da avere per forza!

OoO

img-gloria-brolattiGloria Brolatti. Giornalista e foodblogger, oltre alla sua grande famiglia allargata ama due cose: la cucina e la narrativa. Dopo una vita trascorsa nei giornali femminili, ha scoperto che è molto felice quando trita, impasta e sforna. E, ancora di più, quando ne parla. È nata così la sua passione per il cibo raccontato, che pratica attraverso: le pagine del suo blog www.emoticibo.com (emozioni, ricette e altre… gloriosità), nelle rubriche settimanali su un noto quotidiano nazionale e su siti web, e nella collana di libri Le Ricette del sorriso, un progetto da lei ideato a scopo benefico, i cui proventi vanno interamente a Operation Smile Italia, onlus di cui è ambasciatrice.

unknownEdy Tassi. Originaria di Cantù, in provincia di Como, dopo anni dedicati alla traduzione per importanti realtà editoriali come Harlequin Mondadori, Morellini e Grandi & Associati, Piemme e Feltrinelli, passando per il Women Fiction Festival, approda finalmente alla scrittura creativa, come sognava fin da quando ricevette in regalo dal nonno una Olivetti Lettera 22, in un tempo in cui scrivere significava ancora “sporcarsi le mani”. Da lì, le storie non l’hanno mai abbandonata. Sposata, due figlie, le sue giornate ruotano intorno alla famiglia e ai libri. La cosa più difficile della sua vita? Far capire che quando è seduta sul divano con una tazza di tè davanti e un libro in mano… sta lavorando! Non c’è gusto senza te è il suo terzo romanzo dopo Ballando con il fuoco ed Effetto Domino.

Post precedente

Il Taccuino di Matesi: Latino. Sì o no?

Post successivo

Talento, o fortuna?

Babette Brown

Babette Brown

Babette Brown o meglio... Annamaria Lucchese è nata tanti anni fa in quel di Padova. Strappata in tenera età alle brume del Nord, è stata catapultata dalla vita prima a Roma, poi a Milano. Al momento (ma non promette niente) sembra stabile a Roma, dove vive in una casa piena di libri e, da brava zitella, con tre gatti teppisti e una cagna psicolabile.
Laureata in Filosofia, ha lavorato come docente e dirigente scolastico.
A parte questo, risulta essere una brava persona. Da un anno circa, ha aperto un blog che si occupa di narrativa rosa e un gruppo Facebook, all’interno del quale trovate lettori e scrittori che convivono in pace.

1 Commento

  1. 2 novembre 2016 at 14:27 — Rispondi

    Grazie Babette per questo spazio.
    Noi ci siamo divertite un mondo a scrivere questo romanzo. Speriamo che tu e il tuo blog vi divertiate a leggerlo! 🙂
    Edy

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *