News

News: Vivere in controluce, di Giorgia Golfetto

Anna è una donna felice e realizzata: dipinge, è moglie, è madre. Davanti a una tazza di caffè, un giorno, ripercorre passo dopo passo gli anni trascorsi dalla prima adolescenza. Con occhio velato, guarda dentro al suo cuore: che ora è libero dalle catene dell’odio e del rimpianto, ma non è sempre stato così. A 14 anni, l’esistenza di Anna è stata travolta da un evento inaspettato. Da allora, si è resa conto che la vita non va confusa con la mera sopravvivenza: per vivere davvero, ci vuole coraggio, soprattutto ci vuole l’Amore. Il suo è stato un lungo percorso di scoperta e crescita, di sofferenza e gioia: alla fine, ha ritrovato se stessa, quella bambina-donna che aveva smarrito nel dolore e nell’autolesionismo. Anna ha imparato ad amare e a farsi amare. Ha trovato la strada giusta per il futuro che ora le appartiene.

Titolo: Vivere in controluce.
Autrice: Giorgia Golfetto.
Genere: Narrativa contemporanea.
Data di uscita: 02/12/2017
Pagine: 205

Giorgia Golfetto è nata e vive in Veneto, vicino a Venezia.

Ha iniziato a scrivere molto presto: poesie e pensieri. A 13 anni, “Les Fleurs du mal” di Baudelaire sono giunti nelle sue mani, ed è stato amore a prima vista.

Nessun componimento, comunque, ha superato le pareti della sua stanza, fino all’avvento dei social media.

Nel tempo libero da scrittura e famiglia, Giorgia legge molto e spazia senza sosta da un genere all’altro, senza mai farsi mancare un classico.

Collabora in veste di recensore per il blog letterario Insaziabili Letture.

Ha scritto e auto pubblicato tre libri:

“Polvere sui ricordi”

“Guida astronomica per genitori alienati” (con Massimo Della Penna)

“Non camminerai mai più da solo” (con Stefano Iacuessa)

Il genere che più le si addice è la narrativa rosa contemporanea, tuttavia è un’autrice che ama sperimentare.

Post precedente

Più Libri Più Liberi: Quando la poesia incontra la moda

Post successivo

Recensione: Il Sorvegliante, di Paolo Lavelli

Babette Brown

Babette Brown

Babette Brown o meglio... Annamaria Lucchese è nata tanti anni fa in quel di Padova. Strappata in tenera età alle brume del Nord, è stata catapultata dalla vita prima a Roma, poi a Milano. Al momento (ma non promette niente) sembra stabile a Roma, dove vive in una casa piena di libri e, da brava zitella, con tre gatti teppisti e una cagna psicolabile.
Laureata in Filosofia, ha lavorato come docente e dirigente scolastico.
A parte questo, risulta essere una brava persona. Da un anno circa, ha aperto un blog che si occupa di narrativa rosa e un gruppo Facebook, all’interno del quale trovate lettori e scrittori che convivono in pace.

Nessun Commento

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *