News

NEWS: Stanziali, di Alessandro Albarelli

Il quarto volume della collana ESCrivere è disponibile per il download gratuito sui migliori store online!

Una famiglia, un viaggio in camper e un luogo di villeggiatura all’apparenza ordinario sono gli ingredienti base di questa storia. Ma non c’è niente di normale in un racconto targato È scrivere e Alessandro Albarelli sa come coinvolgere il lettore, catapultandolo in un horror ambientato nella riviera romagnola.

Siamo stati fortunati a trovare questo campeggio.
Me lo ripeto da quando ho spento il motore del camper e sono sceso per cercare qualche addetto. Ho pigiato il campanello sul davanzale della reception, ma forse è troppo tardi, non viene nessuno. È un posto ben tenuto; c’è una siepe ordinata, una giostrina scintillante, aiuole curate e uno steccato verniciato di fresco che si inoltra nel buio. Mi metto davanti alla sbarra bianca e rossa che chiude il passaggio ai mezzi e provo a scrutare il sentiero d’ingresso. Mi sembra di vedere delle ombre, delle sagome umane ferme impalate, ma probabilmente è la stanchezza…

Titolo: Stanziali (Collana ESCrivere #4).
Autore: Alessandro Albarelli.
Genere: Horror.
Editore: Self-Publishing (escrivere.com).
Pagine: 33 circa.
Prezzo: gratuito
Link per il download gratuito:
Amazon
iTunes
Kobo

Post precedente

Isa Bluette, diva dimenticata

Post successivo

Evento: Promuoviamo il Made in Italy

Babette Brown

Babette Brown

Babette Brown o meglio... Annamaria Lucchese è nata tanti anni fa in quel di Padova. Strappata in tenera età alle brume del Nord, è stata catapultata dalla vita prima a Roma, poi a Milano. Al momento (ma non promette niente) sembra stabile a Roma, dove vive in una casa piena di libri e, da brava zitella, con tre gatti teppisti e una cagna psicolabile.
Laureata in Filosofia, ha lavorato come docente e dirigente scolastico.
A parte questo, risulta essere una brava persona. Da un anno circa, ha aperto un blog che si occupa di narrativa rosa e un gruppo Facebook, all’interno del quale trovate lettori e scrittori che convivono in pace.

Nessun Commento

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *