News

News: Passione di mezzanotte, di Simona Liubicich

Chastity Berenson, nobile inglese in decadenza dopo il suicidio del padre, trova lavoro come istitutrice della giovane figlia del conte Radu Dragan Basarab, in Transilvania. Una terra dalla bellezza indiscutibile, ma che nasconde segreti e leggende grottesche, pericoli ai quali la giovane inglese sta inesorabilmente andando incontro insieme all’attrazione che prova nei confronti del conte, figura enigmatica e dal fascino ambiguo. Il fuoco della passione divampa, ma in quelle fiamme Chastity rischierà di bruciare per sempre…

Dopo il successo de “La signora degli spiriti”, la prima prova di paranormal, eccomi a cimentarmi con un classico: vampiri.

Uno storico che parte dall’Inghilterra dei primi 900, dove la giovane Chastity – dopo il tracollo finanziario della sua famiglia – decide di cercare la strada per la felicità, ormai non più rappresentata dal mondo in cui aveva vissuto fino al suicidio del padre. Nemmeno la zia, che potrebbe garantirle un futuro solido, riesce a farla desistere da quella richiesta che arriva da così lontano: la Transilvania, in Romania. Un conte vedovo richiede un’istitutrice per la giovane figlia e così Chastity parte, una nuova speranza ad animarla. Giunta a Salaj, dovrà fare i conti con accadimenti che diventano man mano sempre più strani sino a capire che in quel castello, che Radu – il bellissimo conte al quale non riesce a non pensare – nulla è come sembra. Come è morta la contessa Dulcinea? E chi è davvero la governante, Antoaneta, che sembra odiarla svisceratamente? In un crescendo di situazioni grottesche e allucinanti, Chastity e Radu si avvicineranno sempre più sino a provare una passione pericolosa per entrambi, soprattutto per la giovane inglese che ancora non sa che le superstizioni hanno sempre un fondo di verità…

Era poggiato a un mobile, apparentemente indolente, ed era talmente alto che Chastity, già piccola di statura, si accorse di arrivargli a malapena alla spalla.
I capelli, neri come l’ala di un corvo, gli scendevano lisci sino a metà schiena e gli occhi… mio Dio, pensò la ragazza, non aveva mai visto iridi del genere. Erano color ghiaccio e contornati da un bordo forse blu, forse nero. Il viso era perfezione assoluta, liscio e dimostrava a stento trent’anni. Quei lineamenti e la totale assenza di rughe avrebbero fatto palpitare il cuore di qualsiasi donna. Il naso dritto e le sopracciglia aggrottate a formare una v sopra gli occhi, denotavano propensione al comando, la bocca carnosa piegata in un sorriso noncurante.
Un orecchino di diamante ornava il suo lobo sinistro, riflettendo i bagliori bluastri sulle gocce di cristallo dell’enorme lampadario sospeso al centro della sala, sopra il tavolo.
Chastity ebbe l’impressione che la stesse osservando divertito, intanto che la luce gli accentuava il pallore della pelle.

imgres

Titolo: Passione di Mezzanotte.
Autore: Simona Liubicich.
Genere: Paranormal Romance.
Editore: Self-Publishing.
Prezzo: euro 2,49 (e-book).

Simona Liubicich scrive da quando ha memoria: romanzi, racconti, articoli per magazine… Spazia dal romance storico al paranormal; per il futuro, gossip!, speriamo in un noir.

Dal momento che la parola “riposo” le è sconosciuta, si cimenta anche con le attività di editor e traduttrice.

I suoi libri li potete trovare QUI.

Post precedente

Interviste: Giuseppe Milella, poeta e gentiluomo

Post successivo

Intervista: Martina Nealli, traduttrice

Babette Brown

Babette Brown

Babette Brown o meglio... Annamaria Lucchese è nata tanti anni fa in quel di Padova. Strappata in tenera età alle brume del Nord, è stata catapultata dalla vita prima a Roma, poi a Milano. Al momento (ma non promette niente) sembra stabile a Roma, dove vive in una casa piena di libri e, da brava zitella, con tre gatti teppisti e una cagna psicolabile.
Laureata in Filosofia, ha lavorato come docente e dirigente scolastico.
A parte questo, risulta essere una brava persona. Da un anno circa, ha aperto un blog che si occupa di narrativa rosa e un gruppo Facebook, all’interno del quale trovate lettori e scrittori che convivono in pace.

Nessun Commento

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *