News

News: Mille notti di te e di me, di Laura Gay

Eva Massa, una ventenne genovese, è completamente al verde. Deve trovare al più presto un modo per potersi mantenere e completare gli studi universitari. Alla soluzione pensa la sua amica Fiamma, intraprendente e audace, che invia alcune foto dell’ignara Eva a un sito per accompagnatrici di lusso. E la chioma rossa della ragazza non passa inosservata. La proposta più allettante arriva da un ricco uomo d’affari londinese: cinquantamila euro in cambio di un weekend insieme a lui a Londra, senza dover fare sesso. Eva all’inizio rifiuta, poi la curiosità e il fascino di Brian Armitage hanno il sopravvento sul buonsenso, e la ragazza accetta, nascondendo al fidanzato, Davide, la verità su quel fine settimana londinese. Quando Brian ed Eva si vedono, l’attrazione tra loro è palpabile. Dopo una giornata trascorsa a fare shopping nelle più belle vie londinesi, Eva cede alla tentazione di abbandonarsi a Brian. E il sesso tra di loro non sarà affatto soft…

Titolo: Mille notti di te e di me.
Autrice: Laura Gay.
Genere: Romance erotico.
Pagine: 352.
Editore: Newton Compton.
Prezzo: euro 3,99 (e-book); euro 9,99 (cartaceo).
Data di uscita: 23 febbraio 2017.

Lasciamo la parola all’Autrice.

“Mille notti di te e di me” nasce come romanzo self, col titolo Tutto di te. Si tratta di un romance erotico ambientato tra Genova e Londra, che vede come protagonisti una ragazza italiana, un po’ timida e insicura, e un inglese, ricco, autoritario e molto sexy.

Lo dico subito: il romanzo è pieno dei cliché tipici del genere. Quindi, se odiate le storie in cui lui è un milionario arrogante e lei la ragazza ingenua di turno, be’, non fa per voi. Ma se le storie d’amore come quella di Cenerentola o Pretty woman vi affascinano, allora Brian ed Eva vi conquisteranno.

Naturalmente, essendo un romanzo erotico, ci sono parecchie scene “hot”. Però al centro di tutto c’è l’amore, quello con la A maiuscola. Un uomo e una donna che si conosco, si attraggono e finiscono per non riuscire a fare a meno l’uno dell’altra.

Premetto che la versione edita da Newton Compton è leggermente diversa da quella uscita come self. Spesso si sente dire: «Ma perché dovrei comprare questo libro, se è uguale a quello che ho già letto?». Ebbene, perché non è uguale. Incipit e finale sono diversi, in più ho inserito numerose scene, prima inesistenti. E troverete anche dei flashback sulla vita di Brian. Per cui, se vi siete lasciate incantare dal fascino magnetico di questo personaggio, già nella prima edizione, non potete assolutamente perdere questa. Anche l’antagonista di Eva, Patricia, avrà molto più spazio.

Insomma, novità ce ne sono. E per incuriosire coloro che non hanno letto la prima edizione, vi lascio un piccolo estratto.

Lei deglutì. «Ed è per questo che mi hai fatto venire qui? Perché avevi bisogno che ti accompagnassi a questo ricevimento di lavoro?». Parlò con un lieve sarcasmo, convinta che ci fosse dell’altro. Qualcosa che non riusciva a capire fino in fondo.
«Eva…». Le sue dita risalirono lungo il braccio nudo facendole venire la pelle d’oca. «Ti ho fatto venire qui perché ti voglio. Voglio tutto di te. Il tuo corpo, la tua prorompente sensualità, la tua bellezza…».
«Sai che non verrò a letto con te», lo interruppe prima di lasciarsi corrompere dalle sue lusinghe. Stava diventando difficile respingerlo. Praticamente impossibile. «Quante volte te lo devo ripetere? Sono fidanzata. Fi-dan-za-ta».
Una luce pericolosa si accese nello sguardo di Armitage. Cominciò a giocherellare con una ciocca dei suoi capelli, arrotolandosela attorno a un dito. «Parlami di lui. Deve essere speciale. Credimi, sono poche le donne che danno importanza a un legame di coppia. La maggior parte delle signore che si sono infilate nel mio letto erano sposate, eppure non hanno avuto la minima esitazione. Né si sono pentite in seguito».
Oh, Eva non ne dubitava. Armitage sembrava saperci fare con le donne. «Io non sono così. Mi ripugna tradire il mio uomo», disse nell’inutile tentativo di convincere se stessa. In effetti era sempre stato così, prima di posare gli occhi su di lui. Armitage la confondeva e la faceva dubitare delle proprie convinzioni.
«Ne sei assolutamente certa?». La sua mano si spostò alla base della nuca, massaggiandola col pollice. «Perché, se devo essere sincero, hai tutta l’aria di una donna che non vede l’ora di essere scopata».
Quelle parole, così brutali e sincere, la fecero trasalire. Le sue guance si tinsero all’istante di un rosso porpora. «Come ti permetti? L’avermi pagato il viaggio e questo ridicolo vestito non ti dà il diritto di…».
«Dico solo ciò che vedo, Eva. Il corpo di una donna eccitata emette segnali inequivocabili. Il modo in cui stringi le cosce, il respiro accelerato, i capezzoli turgidi sotto la stoffa dell’abito. È come se mi stessi gridando in faccia di prenderti. Qui. Ora».

imgres

Laura GayLaura Gay nasce a Genova dove tuttora vive, insieme al marito e a un cagnolino. Ama i libri, il cinema, la musica e gli animali.
Scrive da quando era bambina perché solo attraverso la scrittura riesce a esprimere se stessa e a volare con la fantasia.
Ha esordito nel 2008 con il romanzo, Edmond e Charlotte. Le scelte dell’amore (Enrico Folci Editore) e da allora non si è più fermata.
Un suo racconto dal titolo Ventunesimo piano è apparso sul numero 5 della rivista Romance Magazine e un altro, dal titolo Il risveglio del Crociato, è stato inserito nell’antologia 365 storie d’amore, edita da Delos Books.
Per Delos Digital ha scritto numerosi racconti di successo. Inoltre, con Il risveglio dei sensi e Resta con me si è qualificata tra i finalisti nelle rispettive rassegne Rosso fuoco e Senza fiato, sul blog La mia biblioteca romantica.
Ha pubblicato vari romanzi, sia di ambientazione storica che contemporanei.
Laura collabora con La mia biblioteca romantica, ha gestito una rubrica di consigli di scrittura creativa sul blog di Insaziabili Letture ed è socia di EWWA (European Writing Women Association).
Attualmente è curatrice della collana di racconti erotici Senza Sfumature per conto di Delos Digital.
Mille Notti di te e di me è il primo romanzo che pubblica con Newton Compton.

Blog personale

Pubblicazioni

Racconti Delos Digital: Incantevole angelo; Sette giorni e sette notti; Senza legami; Toccami; L’amante francese; Una notte indimenticabile; Sexy girl; La regina di ghiaccio.

Racconti Self-publishing: Ad alto rischio; Bad Boy; Il risveglio dei sensi; L’uomo dei sogni;
Troppo sexy.

Racconti attualmente non pubblicati, disponibili sul blog “La mia biblioteca romantica”: Brividi ad alta quota (Summer loving 2015); Con l’amore non si scherza (Christmas in love 2015).

Romanzi: Edmond e Charlotte. Le scelte dell’amore. (Enrico Folci Editore); La Rosa di Parigi (Arpanet); La figlia del re di Francia (0111 Edizioni); Mille notti di te e di me (Newton Compton).

Duologia Prigioniera del tempo: Prigioniera del tempo (Boopen); Ovunque sarai (Boopen).

Romanzi Self-publishing: Oltre i confini del tempo; Scandalosi legami.

Serie delle dame del mistero: La contessa delle tenebre; La dama misteriosa.

Antologie: 365 Storie d’amore – Il risveglio del crociato; E dopo Carosello tutte a nanna – Storie di donne e di Mamma Rai – Come sulla luna; Italia. Terra D’amore, arte e sapori – Vento di speranza; Tutte le sfumature di senza sfumature (antologia edita da Delos Digital) – Solo per una notte.

Post precedente

Torna la Saga di Deathless

Post successivo

News: A cantare fu il cane, di Andrea Vitali

Babette Brown

Babette Brown

Babette Brown o meglio... Annamaria Lucchese è nata tanti anni fa in quel di Padova. Strappata in tenera età alle brume del Nord, è stata catapultata dalla vita prima a Roma, poi a Milano. Al momento (ma non promette niente) sembra stabile a Roma, dove vive in una casa piena di libri e, da brava zitella, con tre gatti teppisti e una cagna psicolabile.
Laureata in Filosofia, ha lavorato come docente e dirigente scolastico.
A parte questo, risulta essere una brava persona. Da un anno circa, ha aperto un blog che si occupa di narrativa rosa e un gruppo Facebook, all’interno del quale trovate lettori e scrittori che convivono in pace.

Nessun Commento

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *