News

News: Maria Viani e le ombre del ’68

Dopo La Guaritrice e Burrasca, prosegue il terzo appuntamento con la giovane protagonista creata dalla penna della scrittrice genovese. Mentre nei precedenti romanzi troviamo Maria Viani adulta e biologa in pensione con quest’ultimo viene compiuto un vero e proprio viaggio indietro nel tempo.
Siamo nel ‘68 a Genova, in piena contestazione studentesca e la coinquilina della nostra protagonista scompare misteriosamente.
Interessanti la ricostruzione e la testimonianza diretta di quei difficili anni che l’autrice descrive con la memoria puntuale di chi visse quel difficile periodo.
È l’indagine stessa che accompagna il lettore per le strade di Genova del 1968, un’indagine assai complicata che arriverà ad una soluzione grazie alla oramai nota caparbietà della giovane Maria Viani.

Titolo: Maria Viani e le ombre del ’68.
Autrice: Maria Teresa Valle.
Genere: Noir.
Editore: Fratelli Frilli.
Prezzo: euro 10,97 (tascabile).

http://www.amazon.it/Maria-Viani-ombre-del-Unindagine-ebook/dp/B01DCYOSE4/ref=sr_1_1?ie=UTF8&qid=1459502899&sr=8-1&keywords=maria+viani+e+le+ombre+del+%2768

Genova 1968.

“Quando Elisabetta scomparve per me fu una sorpresa. Fui messa davanti all’evidenza che la mia amica non era la persona che avevo immaginato. Possiamo considerare la mia giovane età una giustificazione sufficiente per una valutazione tanto sbagliata?”.

Queste sono le parole con cui Maria Viani, universitaria fuori sede, ricorda la scomparsa della sua coinquilina, la bellissima Elisabetta. L’aiuteranno nel difficile compito di ritrovarla l’ispettore Sergio Cantini, vecchia conoscenza di Maria, e il fratello della ragazza. L’impresa però si rivelerà più difficile di quanto i protagonisti possano immaginare. Sullo sfondo di una Genova percorsa dai fremiti della contestazione studentesca, agitata dagli scioperi operai, testimone degli scontri con la polizia e delle prime azioni terroristiche, la vicenda si aggroviglia, si arricchisce di personaggi determinanti e poi si snoda con epiloghi inaspettati.

Maria Teresa Valle nata a Varazze (SV), risiede attualmente a Genova. Sposata, ha due figli e due splendidi nipoti. Laureata in Scienze Biologiche, ha lavorato per molti anni in qualità di Dirigente Biologa all’Ospedale San Martino di Genova. Per Fratelli Frilli Editori ha pubblicato:
La morte torna a settembre, Le tracce del lupo, Le trame della seta. Delitti al tempo di Andrea Doria, L’eredità di zia Evelina. Delitti nelle Langhe, Il conto da pagare, La guaritrice, Piccoli sospetti, Burrasca, Delitto al liceo Chiabrera.
Su soggetto del gruppo Neverdream (Progressive Rock) ha scritto The Circle la storia noir del loro ultimo concept album. CD e libro sono scaricabili gratuitamente dal sito http://www.neverdream.info. Ha pubblicato inoltre svariati racconti in molte antologie, tra cui Apro gli occhi, premiato al 36° Premio Gran Giallo della Città di Cattolica.

Post precedente

L'Artiglio Rosa del 2 aprile 2016

Post successivo

Il Signor Censore ha colpito ancora

Babette Brown

Babette Brown

Babette Brown o meglio... Annamaria Lucchese è nata tanti anni fa in quel di Padova. Strappata in tenera età alle brume del Nord, è stata catapultata dalla vita prima a Roma, poi a Milano. Al momento (ma non promette niente) sembra stabile a Roma, dove vive in una casa piena di libri e, da brava zitella, con tre gatti teppisti e una cagna psicolabile.
Laureata in Filosofia, ha lavorato come docente e dirigente scolastico.
A parte questo, risulta essere una brava persona. Da un anno circa, ha aperto un blog che si occupa di narrativa rosa e un gruppo Facebook, all’interno del quale trovate lettori e scrittori che convivono in pace.

Nessun Commento

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *