News

NEWS: La Dama e il Leopardo, di Emiliana De Vico

1474

Calendula colta a mezzogiorno: protezione, sogni profetici, questioni legali, poteri della mente.

Il salone centrale era la sua meta. Sarebbe fuggita se avesse potuto, ma non aveva scelta. Le scarpe di nappa sfioravano i gradini di quella pietra conosciuta e amata mentre lei avanzava, senza poter cambiare il corso della sua vita. Poi, all’improvviso, Nicoletta si fermò: il panno compatto dell’abito si allargò a corolla e le ricadde sulle gambe. Prese un profondo respiro e raddrizzò la schiena. Purtroppo, urlare come una pazza non era un gesto contemplato nel cerimoniere cortese. È solo un banchetto, perdinci! Sì, però…
«Tutto bene, Nicoletta?» Rosella aveva il dono di essere sempre dove non doveva, e di coglierla nei momenti meno adatti.
«Sì, certo. Ho solo bisogno di ricompormi un attimo. Sei alquanto impicciona, lo sai? Questo banchetto non è nulla rispetto a quelli organizzati alla corte di re Ferrante. Immagino che lì vi siano più di cento invitati per sera, invece da noi…»
«La vostra mania di paragonare tutto alla corte del bastardo non vi fa bene. Ci siete stata una sola volta e non è detto che ci tornerete.»

Titolo: La Dama e il Leopardo.
Autrice: Emiliana De Vico.
Genere: Romance storico.
Editore: HarperCollins Italia, collana eLit. Uscita: 31 marzo 2017.
Prezzo: euro 3,99 (e-Book).

La Rocca, 1474 – Nicoletta Piccolomini Todeschini sa che le sue origini sono avvolte nel mistero, ma conosce anche le dicerie che le servette sussurravano su di lei, per questo ha sempre sognato che il destino la portasse a Napoli, alla corte di re Ferrante. Il suo padre adottivo ha invece scelto altro per lei, un marito catalano e una fortezza arroccata su un monte, lontano da tutto e da tutti. E benché il rigido insegnamento cortese l’abbia preparata a essere una figlia e una moglie consenziente, in qualunque circostanza, il futuro che ha davanti agli occhi è inaccettabile: lei non ha alcuna intenzione di diventare la signora dei falchi, tantomeno di sposare un leopardo spagnolo. L’unica soluzione potrebbe essere la fuga…

 Lasciamo la parola all’Autrice.

La Dama e il leopardo è un romanzo storico ambientato in Abruzzo nel 1474. Il titolo rispecchia le caratteristiche dei personaggi. La dama è Nicoletta Piccolomini Todeschini, donna abituata da sempre a obbedire al padre, al re e al futuro marito. Ma i suoi sogni, nonostante tutto, non vogliono soccombere alle scelte altrui. Il Leopardo è Joan Barrat, catalano al seguito del re Ferrante I, chiamato così, non sempre con una connotazione positiva, dalla stessa Nicoletta. Nel mio romanzo trovate personaggi dal carattere pepato, dolce e tenace che devono fare scelte difficili per restare coerenti con loro stessi. Trovate la vita quotidiana in una terra aspra da abitare. Trovate una devozione che piano piano diventa affetto e amore. Il tutto, contornato da uno scenario speciale, il castello di La Rocca, da cui si scorge anche il mare.

Emiliana De Vico (1973) vive in un paesino nell’entroterra abruzzese insieme al marito e ai due figli. Laureata in scienze sociali, ha lavorato per anni presso i Servizi di Zona. Da sempre è appassionata di romance in tutte le sue declinazioni. Numerosi racconti di vario genere sono stati raccolti nelle antologie della Delos Books per la quale ha scritto anche alcuni romanzi storici, erotici e contemporanei. Ha pubblicato una miniserie “Villa Eden” per la casa editrice Rizzoli (Collana Youfeel) e per la Sperling & Kupfer (Collana Privé). Altri suoi romanzi sono reperibili in self published.

https://www.facebook.com/emilianadevico.scrittrice/

[email protected]

http://www.emilianadevico.com/

Post precedente

News: The Buttermilk Ranch, di Patricia Logan

Post successivo

L'Artiglio Rosa: Assoluzione, di Sloane Kennedy

Babette Brown

Babette Brown

Babette Brown o meglio... Annamaria Lucchese è nata tanti anni fa in quel di Padova. Strappata in tenera età alle brume del Nord, è stata catapultata dalla vita prima a Roma, poi a Milano. Al momento (ma non promette niente) sembra stabile a Roma, dove vive in una casa piena di libri e, da brava zitella, con tre gatti teppisti e una cagna psicolabile.
Laureata in Filosofia, ha lavorato come docente e dirigente scolastico.
A parte questo, risulta essere una brava persona. Da un anno circa, ha aperto un blog che si occupa di narrativa rosa e un gruppo Facebook, all’interno del quale trovate lettori e scrittori che convivono in pace.

1 Commento

  1. Lidia Calvano
    30 marzo 2017 at 15:33 — Rispondi

    La scrittura di Emiliana è una garanzia. Non vedo l’ora di leggerlo!

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *