L'angolo di MaddalenaRecensioni

Maddalena Cafaro legge “Le foto di Tiffany”

Titolo: Le foto di Tiffany.
Autrice: Roberta Andres.
Genere: Romance contemporaneo.
Editore: EEE Editori Esordienti Ebook
Prezzo: euro 4,99 (ebook).
https://www.bookrepublic.it/book/9788866902584-le-foto-di-tiffany/

Tiffany è una bella trentenne, giornalista, che vive a Bologna. Un giorno riceve sul suo smartphone un inquietante messaggio, accompagnato da una sua foto, che la ritrae di spalle, nuda. Si tratta di lei, senza alcun dubbio, è riconoscibile da un tatuaggio, un’iris, alla base della schiena. Ma chi le ha scattato quella foto? Non sarà quello l’unico messaggio del genere e la ragazza, dapprima inquieta, poi sempre più curiosa di conoscere l’identità del misterioso stalker, si metterà a indagare per risalire all’autore di quelle foto che la fanno sembrare così bella, così sensuale… Il ritmo di un thriller, la leggerezza di una storia d’amore.

I punti forti.
La protagonista Tiffany è ben descritta, durante la lettura si possono seguire tutte le sfumature dei suoi sentimenti, i dubbi che la assalgono, i conflitti tra la parte oltraggiata e la parte trasgressiva, che si sente lusingata da quelle foto che ritraggono la parte più femminile e sensuale di lei.
Anche il personaggio di Irene è ben delineato con un suo spessore. Traspaiono chiaramente l’alterigia e la differenza di personalità rispetto a Tiffany, di cui Irene cerca di diventare intima soltanto per compiacere il futuro marito.
I gatti, infine, descritti minuziosamente non solo nell’aspetto fisico ma anche nel carattere, balzano all’occhio del lettore che ne rimane affascinato.

I punti deboli.
L’ambientazione. Per capire dove sia stato ambientato il racconto serve arrivare quasi a metà della storia. L’elencazione di vie, traverse e piazze non aiuta il lettore che non è di Bologna, ma appesantisce la lettura (avete mai provato a seguire le indicazioni stradali di Google Maps?). Sarebbe stato utile che l’autrice introducesse una descrizione più minuziosa dei luoghi, per dar modo a chi legge di avere un’immagine mentale del quartiere, non solo la mera conoscenza dei nomi.
I personaggi. A differenza di Tiffany, di Irene e dei gatti, gli altri personaggi rimangono nello sfondo del racconto, sono appena accennati. La protagonista annega nei ricordi infantili che la legano al padre, ma di quest’ultimo che convola in seconde nozze si sa ben poco, appare come una pallida figura senza spessore. Anche la madre, descritta come una donna saggia e dolce, non spicca in alcun modo.

La mia opinione.
La storia è gradevole, il lettore segue con interesse le avventure di Tiffany, cercando di capire chi sia il fotografo misterioso. L’effetto però viene smorzato dai molti refusi e dall’uso delle parentesi tonde, in cui l’autrice riporta il pensiero della protagonista, per poi tornare a distanziarsi e a essere il narratore fuori campo. Tutto ciò rende il testo pesante e discontinuo. Manca un equilibrio nelle descrizioni, che sono prolisse in alcuni punti e carenti in altri. L’autrice manca di sicurezza, spaziando tra diverse forme espressive; alcuni periodi eccessivamente lunghi andrebbero semplificati, a beneficio della scorrevolezza.
Consiglio di far decantare il racconto e di rileggerlo a mente fresca; in alternativa, l’ausilio di un editor aiuterebbe a sviluppare maggiormente i punti forti della storia e a lavorare per migliorare i punti deboli.
Voto: due stelline.

OoO

Maddalena Cafaro è autrice di un romance fantasy/thriller, che potete acquistare QUI:

http://www.amazon.it/Ombre-Maddalena-Cafaro-ebook/dp/B015B53I3O/ref=sr_1_1?ie=UTF8&qid=1444396673&sr=8-1&keywords=Maddalena+Cafaro

Post precedente

Intervista alle lettrici e ai lettori di Romance

Post successivo

Le interviste di Amneris Di Cesare: Ledra Ledra, scrittrice

Maddalena Cafaro

Maddalena Cafaro

1 Commento

  1. 1 novembre 2015 at 15:40 — Rispondi

    Un grazie per la recensione.

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *