L'angolo di MaddalenaRecensioni

Maddalena Cafaro ha letto “Mi sono innamorata del mio migliore amico”, di Kirsty Moseley

Titolo: Mi sono innamorata del mio migliore amico
Autrice: Kirsty Moseley
Editore: Newton Compton Editori
Prezzo cartaceo: € 9,90
Prezzo ebook: 4,99

http://www.amazon.it/innamorata-migliore-amico-eNewton-Narrativa-ebook/dp/B012YMDDX2/ref=sr_1_1?ie=UTF8&qid=1450603946&sr=8-1&keywords=mi+sono+innamorata+del+mio+migliore+amico

Riley Tanner ha un amico speciale, il migliore che una ragazza possa desiderare. Clayton Preston è per lei un grande sostegno: è leale, onesto, affidabile, gentile e pieno di attenzioni. È anche il ragazzo più ambito di tutta la scuola, ma loro due hanno sempre avuto un rapporto diretto e molto affettuoso, di pura amicizia, senza complicazioni amorose. Dopo che Riley è stata via un mese per una vacanza, però, le cose fra loro sembrano essere cambiate e la situazione si fa sempre più strana. Riley comincia a guardarlo in modo diverso, non come dovrebbe fare una semplice amica. E come se non bastasse, a complicare ulteriormente il loro rapporto ci si mette pure il nemico numero uno di Clayton: un rivale che negli ultimi tempi si sta interessando molto a Riley…

Cosa ne penso:

Clayton e Riley sono migliori amici da sempre, passano moltissimo del loro tempo insieme e non hanno segreti l’una per l’altro, eppure dopo un mese di lontananza ai suoi occhi Clay non è più lo stesso. Dovendosi trasferire nella stessa scuola, Riley scopre di provare sentimenti nuovi per il suo amico, ma per paura di rovinare tutto decide di iniziare a frequentare Blake, ragazzo più grande di lei e con una pessima reputazione.

Come nel suo precedente romanzo, Kirsty Moseley racconta una storia d’amore tra adolescenti, ma allo stesso tempo punta un faretto sulla violenza alle donne e sullo stalking. Purtroppo sebbene l’amore, all’inizio silenzioso tra Clayton e Riley, sia dolcissimo, così come la scoperta dei sentimenti di Riley emozioni e tenga incollati alle pagine del libro, altrettanto non si può dire di tutto il resto. L’autrice scrive benissimo, i personaggi sono ben approfonditi, sei lì e hai una splendida visione mentale di tutta la storia… quando iniziano gli scivoloni. Passi che i due protagonisti dormano insieme tre volte a settimana, non solo nella stessa stanza, ma anche nello stesso letto, e qui parte la domanda: ma i genitori? Poi pensi, va bè sono americani, magari lì è diverso. Ma ecco che tua figlia di sedici anni inizia a uscire con un ragazzo di vent’anni, si ritrova con un polso rotto e il ragazzo la chiama a tutte le ore del giorno e della notte. Il dubbio che ci sia qualcosa che non va non li sfiora nemmeno, tutta la difesa della figlia viene lasciata in mano a un ragazzo di diciotto anni. La fiducia è talmente tale da permettere ai due un viaggio a Las Vegas “solo perché lui ci va”, poi la rabbia è infinita quando ritornano sposati.

Il tema dello stalking e della violenza avrebbe potuto essere approfondito; gli effetti che provoca sulle vittime, la paura, il senso di persecuzione? Tutto nascosto sotto il tappeto, come si fa con i granelli di polvere. La protagonista mostra di avere un rapporto meraviglioso con la madre e il patrigno, eppure, non accenna ai problemi che ha, ci sono troppe note stonate che mi hanno lasciato perplessa. Ho voluto rileggere i due libri a breve distanza l’uno dall’altro, sono due storie diverse ma hanno una cosa in comune: temi forti che vengono a malapena accennati, quando invece potrebbero mandare un forte messaggio alle giovani lettrici.

Voto 2,5/5

Aggiungo che la fantasia abita da un’altra parte, quando si tratta di cover: guardate quella del primo romanzo. Addirittura il berretto è lo stesso!

il-ragazzo-che-entro-dalla-finestra-e-si-infilo-nel-mio-letto_6800_

Post precedente

QuattroZampe: Posso restituire il gatto? di Maria Silvia Avanzato

Post successivo

Laura Maria Belinzoni ci parla di "Gli obblighi del cuore"

Maddalena Cafaro

Maddalena Cafaro

Nessun Commento

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *