L'artiglio rosaRubriche

Ledra Loi, Kresley Cole, Lorraine Heath: un terzetto per L’Artiglio Rosa

Ledra Loi, La disciplina del cuore

Questa è la storia di tre amiche, Matilde, Nicla e Petra, che da ragazze hanno fondato il club delle “vergini di ferro” e ora sono disposte a rinunciare al loro giuramento per amore.
Petra si è sposata e ora, anche le sue due amiche, innamorate di Fryderic Bacigalupi e Killian Brandi, due tenenti delle Fiamme Oro di canottaggio, sono pronte a lanciarsi alla conquista dei due uomini, seguendo le sette regole della nonna di Petra. Tra litigi, situazioni imbarazzanti e terzi incomodi, riusciranno Matilde e Nicla a far capitolare Fryderic e Killian?

Una lettura carina * * *

Romanzo breve appartenente al genere della commedia brillante, carino anche se non molto profondo. La prima parte del volume è senza dubbio migliore della seconda: la storia di Matilde e Fryderic fa un po’ pensare a Ufficiale e gentiluomo (con un significativo cambiamento di sesso, che facilita lo scatenarsi dell’attrazione sessuale), quella di Killian e Nicla ricicla il tema del complesso di inferiorità di chi è sovrappeso. Entrambe le situazioni vengono sbloccate forse con troppa facilità. Interessante la scena in cui Matilde viene (posso dire stupidamente?) messa alla prova, ma reagisce da brava femminista, e quella in cui cade invece nella trappola di una strega invidiosa. Originale per i tempi che corrono il tema della verginità, dal momento che nei contemporanei a volte si ha l’impressione che le ragazze di oggi siano esperte ancor prima di nascere (però, a questo proposito, la fine del cap. 15 è poco efficace). Bello il titolo soprattutto se riferito alla prima coppia; meno adatta, secondo me, la copertina.

OoO

Kresley Cole, MacRieve

Uilleam MacRieve è un lykae di novecento anni che è stato rapito dall’Ordine, una setta di umani decisi a sterminare tutti i membri del Lore e capitanata dal crudele Comandate Preston Webb. Quando finalmente riesce a scappare dalla prigione, dopo essere stato torturato e vivisezionato, MacRieve non ha più voglia di vivere.

Quando, però, gli arriva voce che la Casa delle Streghe metterà all’asta la figlia di Webb, Will vuole aggiudicarsela a tutti i costi per poterla usare come esca per vendicarsi del suo nemico. Purtroppo, però, tutto il Lore ha la stessa intenzione. Arrivato all’asta insieme al suo gemello, Munro, Will scoprirà che la figlia di Webb, Chloe, è la sua compagna. Dopo una battaglia contro la Pravus, la fazione malvagia del Lore che era riuscita ad aggiudicarsi Chloe, Will riesce a salvare la ragazza e la porta con sé al complesso lykae di New Orleans.

All’inizio, Chloe è confusa e spaventata. Fino a poche settimane prima di essere rapita dalle streghe, non sapeva niente del Lore. Poi, però, dopo aver riconosciuto in lei i sintomi di un cambiamento sospetto, suo padre le aveva dato da leggere una sorta di enciclopedia di tutte le creature sovrumane. A quel punto, Chloe aveva capito che quegli esseri esistevano davvero e che forse lei stava per trasformarsi in uno di loro, ma non sapeva che suo padre facesse parte dell’Ordine. Quando MacRieve le racconta cosa fa l’Ordine a quelli come lui, lei è incredula. Non riesce a convincersi che suo padre sia stato capace di tali aberrazioni.

Poi, dopo essere stata a letto con MacRieve, Chloe si trasforma in una succube, una creatura che seduce gli uomini con i propri poteri e si ciba delle loro energie sessuali. Quando MacRieve scopre che Chloe è una succube, non riesce ad accettarla come propria compagna, perché da ragazzino era stato sedotto da una succube che aveva abusato di lui per ben quattro anni e che poi aveva causato la morte dei suoi genitori.

MacRieve è folle di rabbia. Crede che quello che prova per Chloe sia causato dai suoi poteri di succube, ma col tempo scoprirà di amarla veramente, e insieme riusciranno a superare tutti gli ostacoli della loro relazione, a dimenticare il passato e ad abbandonare i pregiudizi.
Quando tutto sembra andare bene, però, Munro viene rapito da alcuni stregoni che trasformano i lykae in zombie per poterli usare per trasformare degli esseri umani in altri lykae. A Will e Chloe, dunque, toccherà il compito di salvarlo.

Un fantasy quasi al top * * * *

Ammetto che questo sarebbe uno dei più bei fantasy che abbia mai letto, se non fosse per qualche difetto: innanzitutto la sinossi non è una vera sinossi, perché racconta tutto il volume più l’inizio di quello seguente; quindi si tratta di una serie a puntate, anziché ad episodi (moda per me detestabile); infine la bellissima copertina viene rovinata dal fatto che la grafia del nome del protagonista è diversa da quella della sinossi (cosa piuttosto curiosa per me) e inoltre ci sono tantissimi refusi.

Condivido la filosofia alla base della serie, che è antirazzista e all’insegna della tolleranza. Per me affascinanti le scene di sesso che trasferiscono nel mondo paranormale, quindi sfumandole, certe manie degli attuali erotici: sculacciate e rapporti intimi piuttosto “energici”, ma senza concedere niente alla violenza. Non so come abbia fatto la Cole, ma è riuscita a riciclare il tema del doppio (Jekyll/Hyde, rammentate?) o addirittura a introdurre una specie di ménage (un po’ l’uno, un po’ l’altro).

OoO

Lorraine Heath, L’uomo ideale

Inghilterra, 1881. Kitty Robertson, affascinante e ricca texana, vuole un marito che sia al suo pari per posizione sociale e influenza. Il marchese di Farthingham risponde a tutti i requisiti, inoltre è tanto bello e cortese da conquistarla. Il destino, tuttavia, mette tra loro un duca enigmatico e terribilmente attraente. Weddington si innamora di Miss Robertson fin dal primo istante, ed è fermamente deciso a impedirle di sposare Farthingham, sapendo che non potrà mai essere un vero marito per lei. Nonostante tra lui e Kitty vi sia una forte attrazione, presto si rende conto che gli occorrerà tutta la sua astuzia e audacia per convincere la bellissima americana che lui è davvero l’uomo ideale per lei. L’unico…

Note: L’UOMO IDEALE (An Invitation to Seduction) è il quarto ed ultimo romanzo della serie “Daughters of Fortune”. I romanzi precedenti della serie, PRENDIMI E PORTAMI VIA (The Outlaw and the Lady), SPOSARE UN’EREDITIERA (To Marry an Heiress) e UN AMORE SCANDALOSO (Love with a Scandalous Lord), sono già stati pubblicati da Mondadori – nr. 562, 621 e 691 della collana I Romanzi Classic rispettivamente.

Tra le opere di Lorraine Heath già pubblicate da Mondadori nella collana I Romanzi, ricordiamo UN AMORE NUOVO (A Rogue in Texas), LIBERI INSIEME (Never Love a Cowboy), LA FORZA DELL’AMORE (Never Marry a Cowboy) e INATTESA TENTAZIONE (A Matter of Temptation).

Mah! * *

Si tratta di un romanzo d’appendice tipo inizio Novecento per cui non si può invocare la sospensione dell’incredulità: il troppo è troppo. Cercherò di non fare spoiler e quindi dirò soltanto che una ragazza educata secondo le regole tradizionali e che si porta dietro, senza colpa, un complesso di inferiorità non si comporta come Kitty. Addirittura ridicola la riflessione di Richard che ammira la sua fedeltà. La sua fedeltà! Caspiterina! Non che alla Heath manchi un certo geniaccio, ma non basta.

Post precedente

Un "ladro di vita": Valerio Varesi

Post successivo

Il mondo dei traduttori: Claudia Milani

Maria Teresa Siciliano

Maria Teresa Siciliano

Professoressa di Italiano presso il prestigioso Liceo Classico Aristofane di Roma, adora leggere e recensire montagne di libri con penna intinta in un dolcissimo veleno. Temuta e amata in ugual misura, ha plasmato una generazione di feroci lettrici di romance.

2 Commenti

  1. Ledra
    13 settembre 2015 at 13:28 — Rispondi

    Grazie Teresa per la tua recensione. Farò tesoro delle tue critiche. Su una sola, però, mi sento di dissentire. La grafica ha scelto la copertina più adatta perché rappresenta l’incontro di due dei protagonisti al parco durante una corsa quindi è stata ben meditata.

    • Teresa Siciliano
      15 settembre 2015 at 7:39 — Rispondi

      Io ho delle riserve sulla copertina solo perché fa pensare ad una sola coppia, mentre al centro del romanzo ce ne sono due.

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *