L'artiglio rosaRecensioniRubriche

L’artiglio Rosa: Leone, Crownover, Phillips

Tiana Leone, Vento dei Caraibi (Emma Books)

15673110_10207889940902707_147713280_nLondra, 1700. A un passo dalle nozze, Jada Bentley scopre una macabra verità sul suo futuro marito, un segreto che può costarle la vita. Determinata a far saltare il matrimonio e con una ricca eredità a disposizione, decide di salpare per il Nuovo Mondo. Ma imbarcarsi con l’inganno si rivela presto una scelta poco saggia, soprattutto quando Jada scopre che il capitano della nave è il freddo e autoritario Devan Ashton, corsaro al servizio di Sua Maestà re Guglielmo. Devan non è abituato a farsi imbrogliare, Jada non è abituata a cedere. Un viaggio mozzafiato che vi porterà dalla Londra degli Stuart alle sontuose ville di Charles Town, fino agli esotici scenari giamaicani nel cuore dei Caraibi, in un crescendo di avventura e passione.

Carino * * *

Come succede nei romanzi, la protagonista, bella e affascinante, si traveste da uomo e la sfanga anche in un ambiente ristretto come una nave. Ma certo Devan finisce per scoprirla, tutto sommato, abbastanza presto.

Il romanzo è senza dubbio interessante e fa ben sperare per l’avvenire, anche se l’inesperienza dell’autrice si vede in alcune piccole smagliature della trama. Conclusione in calando.

imgres

Jay Crownover, Oltre le leggi dell’attrazione (Newton Compton)

15666081_10207889941742728_1139645982_nThe Tattoo Series, 6. Quando ricomincia una nuova vita a Denver, Asa Cross deve scegliere: essere l’uomo che tutti si aspettano che sia o l’uomo che realmente è. Asa è consapevole che non potrà mai cambiare la sua natura di predatore, ma non vuole fare del male alle persone che ama e che si affidano a lui. In particolare non vuole deludere una poliziotta molto sensuale che pare interessata più a lui che al fatto che abbia infranto la legge… Royal Hastings ha rapidamente imparato il vero significato dell’espressione “toccare il fondo”, da quando una tragica situazione al lavoro minaccia non solo la sua carriera ma anche la vita del suo migliore amico e collega. Mentre cerca di rimettersi in piedi, però, non riesce a smettere di pensare al barista sexy che tempo prima ha arrestato. Una persona come lui è l’ultima cosa di cui avrebbe bisogno, ma resistergli è impossibile. Una coppia formata da un criminale di lunga data e una poliziotta sembra la cosa più sbagliata… ma per Asa e Royal, sbagliare insieme è l’unica scelta giusta…

Sotto la media della serie * *

Sono passati alcuni mesi da quando ho letto il precedente volume, perché ho aspettato una promozione. Ho fatto bene, perché il volume non brilla di certo.

Del resto la conversione di Asa non mi è mai parsa verosimile fino in fondo. L’autrice ha fatto del suo meglio, magari ricorrendo troppo spesso a bollenti scene di sesso, ma l’ostacolo che potrebbe separare per sempre i due protagonisti non viene bene utilizzato né ben risolto.

Sarebbe più interessante la coppia parallela di Avett e Jared, la cui sorte però l’autrice lascia in sospeso.

Ci sono problemi di riconversione e quindi errori nella divisione delle sillabe in fine riga.

imgres

Susan Elizabeth Phillips, La grande fuga (Leggereditore)

15645235_10207889942742753_1949314395_nLa madre di Lucy Jorik è tra le donne più famose al mondo. Per questo Lucy è abituata a tenere un comportamento che non metta mai in imbarazzo la sua famiglia… Almeno fino al giorno in cui la combina davvero grossa. Invece di dire “sì” all’uomo più perfetto che abbia mai conosciuto, fugge dall’altare e salta in sella a una moto sgangherata guidata da uno sconosciuto dall’aspetto rude che non potrebbe essere più estraneo alla sua esistenza privilegiata. Nella casa di lui, su un’isola dei Grandi Laghi lontana anni luce dagli agi della sua vita precedente, Lucy spera di trovare una nuova direzione e di scoprire i segreti di quell’uomo che non rivela niente di sé ma che, ne è certa, nasconde qualcosa di profondo e doloroso. Quello che sicuramente scoprirà, mentre le calde giornate estive si susseguono fra brezze profumate e tempeste improvvise, sarà una passione che potrebbe cambiare la sua vita per sempre… Una giovane donna in cerca del proprio destino e un uomo ferito, che vuole imparare di nuovo a credere nelle seconde possibilità. Un racconto divertente, commovente, incantevole.

Brevi cenni sull’universo mondo *

Negli Stati Uniti sono diversi da noi: appena finito il liceo, si iscrivono ad una università la più lontana da casa possibile, dall’altra parte del paese; appena sono stufi di un lavoro, si licenziano e via on the road. Ed ecco Lucy, figlia della ex presidente (una cosa surreale, come ormai è assodato), che il giorno delle nozze lascia il fidanzato praticamente sull’altare perché… perché è troppo perfetto, accidenti a lei! Si strappa di dosso l’abito da sposa (per cui anche la copertina è un po’ imprecisa) e via per un vicolo, nascondendosi dietro un cassonetto, per poi saltare in groppa alla moto di un tizio, il più sospetto e inquietante che si possa immaginare.

È solo l’inizio di una vicenda assurda e troppo complicata per riassumerla qui: quasi 400 pagine e ben quattro storie d’amore, più o meno, una più scombiccherata dell’altra, e un campionario di problemi psicologici da manuale psichiatrico.

Un romanzo dove i fatti si affastellano confusamente senza un centro narrativo. Taccio su quisquiglie come protezione, contraccezione e vasectomia.

Ho stentato davvero molto a finire il volume e ci sono riuscita per pura testardaggine.

Post precedente

Una Storia per Natale: Snowflakes, di Maddalena Cafaro

Post successivo

Attorno all'albero, di Catherine BC

Maria Teresa Siciliano

Maria Teresa Siciliano

Professoressa di Italiano presso il prestigioso Liceo Classico Aristofane di Roma, adora leggere e recensire montagne di libri con penna intinta in un dolcissimo veleno. Temuta e amata in ugual misura, ha plasmato una generazione di feroci lettrici di romance.

Nessun Commento

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *