L'artiglio rosaRecensioniRubriche

L’Artiglio Rosa: Kent, Bean-Ciuffi, Wine

Il consueto appuntamento con le recensioni di Maria Teresa Siciliano (Matesi). Questa volta, abbiamo un trittico di romance storici.

Linda Kent, Nella tana del Leone (Serie Castello di Evershine, Volume Secondo), Self-Publishing.

Dall’autrice di “Biancospino” il nuovo attesissimo romanzo ambientato nel castello di Evershine.
Richard D’Arcy è chiamato il Leone Bianco per il coraggio e la lealtà alla Rosa di York. Gravemente ferito in battaglia e oppresso da un terribile rimorso, rinuncia a sposare Eleanor Lyon nonostante la promessa di matrimonio pronunciata quattro anni prima. Lei però, non è disposta ad accettare il suo rifiuto e, sotto false spoglie, si reca al castello di Evershine, per comprenderne il motivo. L’attrazione improvvisa che provano l’uno per l’altra è tanto potente quanto combattuta, ma quando Richard scopre l’identità di quella strana novizia, è troppo tardi per tirarsi indietro. E non c’è alcuna ragione per la quale un’unione consumata all’insegna della passione e dell’amore, non debba rivelarsi felice. Proprio nessuna. Purché Eleanor non scopra mai il suo segreto…

Fra favola e storia * * * *

Una trama complessa, all’insegna, direi, del travestimento e dei colpi di scena, avvincente al punto che si macinano le pagine per sapere che succede poi. Lo sfondo storico è approfondito, anche se forse un po’ impegnativo per una lettrice italiana: del resto la guerra delle Due Rose è uno dei periodi storici più complicati, con repentini cambiamenti di campo e di fedeltà. Immagino che seguirà un altro volume, dal momento che almeno due filoni secondari, con mio grande disappunto, sono restati aperti.

 Sarah Bean, Amore, sposami! (serie Gli amori dei Bawden, Volume Terzo), Self-Publishing.

Dopo tre anni passati in mare, Edmund, figlio secondogenito della famiglia Bawden, torna a Edgerton Ridge, la casa da cui è fuggito in seguito a una tempestosa lite con il suo fratello maggiore, il Marchese di Edgerton. E qui il nuovo capo delle scuderie lo scambia per lo stalliere che sta aspettando. Non sentendosi ancora pronto ad affrontare la sua famiglia, Edmund decide di non svelare l’equivoco e di presentarsi sotto falso nome, per darsi il tempo di guardarsi attorno. Sono cambiate molte cose, nei tre anni in cui è stato lontano. La famiglia è cresciuta, dei membri si sono sposati, hanno avuto figli… acquisito parentele… Come quella graziosa Miss Emmaline che si aggira immusonita per Edgerton Ridge, con l’aria di avere a noia la vita stessa. E chi potrebbe biasimarla? Dopo due Stagioni londinesi non ha ancora trovato il gentiluomo in grado di farle battere il cuore e rischia seriamente di finire a far la polvere sullo scaffale. Ma dove un gentiluomo non è riuscito, forse potrebbe farlo un rude e brusco vicecapo di scuderia…

Carino e garbato * * * *

Un altro segreto identitario, un altro caso di quella follia amorosa che da un po’ travolge a ripetizione i Bawden. Per Emmaline, però, abbiamo (o sembriamo avere) l’inverso di Tristan, cosa dal suo punto di vista molto coraggiosa. In attesa del romanzo di Beth.

Mary Wine, Istinti indomabili (Serie Hot Highlanders, Volume Secondo; I Romanzi Extra Passion 76), Mondadori.

Brina Chattan è una giovane dal carattere forte e battagliero. Destinata a una vita in convento, inaspettatamente viene scelta come sposa dal laird Connor Lindsey al posto della sorella maggiore fuggita con il suo innamorato. Connor ha bisogno di consolidare le alleanze del suo clan tramite il matrimonio con Brina e decide di rapirla, ma non sa cosa lo attende… La giovane, tutt’altro che docile, non si piega al fascino del suo rapitore neppure quando viene travolta da una passione per lei inimmaginabile. Gli eventi metteranno a dura prova l’ardente desiderio sbocciato e i loro spiriti indomiti avranno la meglio su ogni avversità.

Note: INSTINTI INDOMABILI (Highland Hellcat) è il secondo romanzo della serie di ambientazione scozzese Hot Highlanders. La serie, che si è aperta con CONQUISTARE UN HIGHLANDER (To Conquer a Highlander) – nr. 70 de I Romanzi Extra Passion, proseguirà con “Highland Heat”, di prossima pubblicazione.

Tra le altre opere di Mary Wine già pubblicate in precedenza da Mondadori nella collana I Romanzi Extra Passion, ricordiamo SORPRENDENTE PASSIONE (In Bed with a Stranger), LA FIGLIA DEL NEMICO (In the Warrior’s Bed) e DOLCISSIMA NEMICA (Bedding the Enemy).

Ambientazione: Scozia, 1440 circa.

Bellissimo * * * * *

Romanzo ben costruito nel suo intreccio di amore e avventura, con un accurato approfondimento psicologico dei due protagonisti, entrambi indimenticabili, ma con particolare riferimento a Brina, la hellcat del titolo inglese, tradotto all’interno del testo con “gatta selvatica”. Inutile dire che il titolo italiano è davvero bruttino perché indulge all’attuale vezzo di preferire sempre locuzioni astratte e soprattutto tradisce completamente le intenzioni dell’autrice. Perché qui si tratta certo anche di una profonda passione, ma soprattutto di un grande amore e non di semplici istinti indomabili.

Le recensioni de L’Artiglio Rosa

Post precedente

Recensione: Con tutto il cuore, di Cate Ashwood

Post successivo

NEWS: Millennials, di Fabio Cicolani

Maria Teresa Siciliano

Maria Teresa Siciliano

Professoressa di Italiano presso il prestigioso Liceo Classico Aristofane di Roma, adora leggere e recensire montagne di libri con penna intinta in un dolcissimo veleno. Temuta e amata in ugual misura, ha plasmato una generazione di feroci lettrici di romance.

Nessun Commento

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *