L'artiglio rosaRecensioniRubriche

L’Artiglio Rosa: Kelly, Michaels, MacLean

“Due cuori all’orizzonte” di Carla Kelly – Classic 1146 (Mondadori)

“Una terra pericolosa popolata di personaggi indimenticabili.” (Diane Farr)

Don Marco Mondragón, allevatore di bestiame e ispettore di marchi della Valle del Sol, Nuovo Messico, raramente ha fatto qualcosa di avventato in vita sua. Di fronte alla crudeltà del destino, che lo ha privato di moglie e figlioletti a causa di una terribile epidemia di colera, don Marco non perde comunque il desiderio di sentire il calore di qualcuno accanto a sé. E quando il suo sguardo incrocia i grandi occhi azzurri di Paloma Vega, don Marco capisce che quella ragazza non è capitata per caso nella sua vita. Anche se Paloma, per colpa dell’avido zio, il señor Moreno, sembra destinata al convento o a un futuro di solitudine…

Note: DUE CUORI ALL’ORIZZONTE (The Double Cross)  è il romanzo d’apertura della serie di ambientazione americana Spanish Brand. La serie include inoltre “Marco and the Devil’s Bargain”, “Paloma and the Horse Traders” e “The Star in the Meadow”.

Tra le opere di Carla Kelly già pubblicate da Mondadori, ricordiamo LE IMPREVISTE VICENDE DI MISS CHARTLEY (Miss Chartley’s Guided Tour) e UNA SVOLTA DEL DESTINO (One Good Turn) nella collana I Romanzi Perle.

Ambientazione: America, New Mexico, 1780.

Premi e riconoscimenti della critica: All About Romance DIK (Desert Isle Keeper).

Un romanzo davvero originale * * * *

Una bella storia d’amore con due protagonisti di qualità, soprattutto nella prima parte, in cui cielo e terra, mondo ‘civile’ e mondo ‘selvaggio’ contribuiscono a mettere insieme Marco e Paloma. Forse meno soddisfacente la conclusione, ma è perché siamo in presenza del primo volume di una serie e quindi il finale è parzialmente aperto.

“La bella e il conte” di Jess Michaels – Extra Passion 77 (Mondadori)

Per Liam, conte di Windbury, stringere la donna amata fra le braccia era tutto. Ma un tragico incidente, di cui è stato ritenuto colpevole, lo ha privato della sua Matilda, sorella del duca di Rothcastle, un essere spregevole che, per di più, ha da poco sposato sua sorella Ava, provocando in lui un nuovo turbamento. Un matrimonio degno dell’alta società dell’epoca, finché un giorno la carrozza di Violet Milford, nota e affascinante cortigiana, si ferma davanti al palazzo del duca. I Rothcastle, preoccupati, intendono assoldarla per ottenere notizie sulla sorte di Liam, che da oltre un anno non ha più rapporti con Ava. Violet accetta di sedurlo per soldi, ma ben presto verrà travolta da una passione

insaziabile…

Note: LA BELLA E IL CONTE (Beauty and the Earl) è il terzo romanzo della serie Pleasure Wars. I precedenti romanzi della serie, SEDOTTA DAL DUCA (Taken by the Duke) e UNA LADY IRRESISTIBILE (Pleasuring the Lady), sono già stati pubblicati nella collana I Romanzi Extra Passion – nr. 53 e 59 rispettivamente.

Tra le opere di Jess Michaels già pubblicate da Mondadori nella collana I Romanzi Extra Passion, ricordiamo PIU’ DI UN DESIDERIO (Everything Forbidden), SEDUZIONI PERICOLOSE (Something Reckless), NIENTE DI PROIBITO (Nothing Denied), NESSUN TABÙ (Taboo), Educazione al piacere (An Introduction to Pleasure), LA FORZA DEL DESIDERIO (For Desire Alone) e L’UOMO GIUSTO (Her Perfect Match).

Ambientazione: Inghilterra, 1813-1814 (periodo regency).

Un bel romanzo erotico * * * *

Romanzo erotico secondo la maniera tipica della Michaels: tanto sesso, ma anche tanta passione e tanto amore e in questo volume nessuna concessione a perversioni varie. Si potrebbe pensare che il lieto fine richiede almeno un po’ la sospensione dell’incredulità. Ma per onestà bisogna riconoscere che ci sono stati anche nella realtà casi simili.

La Michaels sfoggia le sue notevoli capacità di scrittura.

Qualche refuso di troppo.

“Una verità per il duca” di Sarah MacLean – Classic 1147 (Mondadori)

Uno straordinario romanzo premiato con il RITA e il Romantic Times Award.

Accusato dodici anni prima di aver ucciso la fidanzata del padre, Mara Lowe, alla vigilia delle nozze, William Harrow, duca di Lamont, noto con il soprannome di Temple, non ha mai più potuto condurre una vita da aristocratico. La sua fama è però cresciuta negli angoli bui della fumosa Londra, grazie al successo dell’Angelo Caduto, il suo casinò. In realtà, Mara Lowe era scomparsa senza lasciare traccia per non essere costretta a sposare il vecchio duca, ma ora è tornata per salvare il fratello dai debiti contratti proprio nel casinò di Temple. E quale palpitante verità potrà ancora rivelare Mara Lowe al cuore del duca?

Note: UNA VERITA’ PER IL DUCA (No Good Duke Goes Unpunished) è il terzo romanzo della serie “Rules of Scoundrels”, che ha come protagonisti quattro aristocratici esiliati dall’alta società. I romanzi precedenti della serie, con UN IRRESISTIBILE FURFANTE (A Rogue by Any Other Name) e LA COLPA E IL DESIDERIO (One Good Earl Deserves a Lover), sono già stati pubblicati nella collana I Romanzi Classic – nr. 1104 e 1131 rispettivamente. La serie proseguirà con “Never Judge a Lady by Her Cover”, di prossima pubblicazione.

Ambientazione: Inghilterra, 1819-1831.

Premi e riconoscimenti della critica: Premio RITA nel 2014 come Miglior Romanzo Storico (Best Historical Romance); Premio Reviewer’s Choice Award di Romantic Times nel 2013 come Romanzo Storico dell’Anno (Historical Romance of the Year); All About Romance DIK (Desert Isle Keeper).

Una boiata pazzesca *

Quando una povera disgraziata legge che questo romanzo ha avuto il Reviewer’s Choice Award di Romantic Times 2013 (che non so bene che premio sia, ma suona importante), il RITA 2014 ed è stato proclamato DIK, si immagina, pur non credendo molto ai premi (per vari infortuni precedenti), che sia un romanzo almeno discreto.

Invece si comincia già male con la sinossi, quando si scopre che la protagonista Mara era in passato la fidanzata del padre del protagonista Temple, il che almeno al mio moralismo sembra già imbarazzante, per non dire quasi incestuoso. Cosa sia davvero successo dodici anni fa è il mistero da svelare per tutto il romanzo, ma confesso che alla fine non ho ben capito quasi nulla. Certo né lui né lei mi sembrano figure edificanti.

La trama è una delle più strampalate, assurde e inverosimili che mi sia mai capitato di leggere. Inoltre è lunga e davvero noiosa. Infine molti particolari risultano poco chiari, forse perché, se ho ben compreso, manca ancora un volume. Solo così mi spiego il piccolo colpo di scena finale concernente Chase, che mi ha costretto a mettere in moto la funzione ricerca anche nei due titoli precedenti, per verificarne il sesso (queste autrici di serie si aspettano troppo dalla nostra memoria, o almeno dalla mia). E ho capito che la MacLean semplicemente lancia il prossimo titolo che avrà appunto Chase come protagonista.

Insomma, come ai miei tempi avrebbe detto Villaggio, una boiata pazzesca.

Le recensioni de L’Artiglio Rosa (Matesi)

 

 

Post precedente

Recensione: Loving Donovan, di Anne Went e Mari Thorn

Post successivo

In cucina con Maddy: Rotolini di bresaola con ripieno di ricotta e patè di carciofi

Maria Teresa Siciliano

Maria Teresa Siciliano

Professoressa di Italiano presso il prestigioso Liceo Classico Aristofane di Roma, adora leggere e recensire montagne di libri con penna intinta in un dolcissimo veleno. Temuta e amata in ugual misura, ha plasmato una generazione di feroci lettrici di romance.

1 Commento

  1. Sveva
    13 maggio 2017 at 15:10 — Rispondi

    … ora inizio a temere che Chase della MacLean sia una donna O_O

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *