L'artiglio rosaRecensioniRubriche

L’artiglio Rosa del 29 ottobre 2016

Maria Masella, Mariani e il peso della colpa. Indagine a Coronata

51c1-nabtklLe giornate si trascinano nell’apatia, quando in un campo a Coronata, sulle alture di Cornigliano, nel ponente di Genova, viene trovato il corpo di un uomo. È Alberto Delorenzo, un manager di successo scomparso da due anni. Il commissario Mariani dovrebbe indagare, ma sente la mancanza di qualcuno con cui confrontarsi, perché l’ispettrice Petri è chiusa in un ostinato silenzio e lui non vuole o non sa come smuoverla. Capisce che la sua collaboratrice si sente responsabile per la morte di Bareto… Come lui. Ma il caso deve essere risolto, l’omicida deve essere trovato. Poco per volta Mariani comincia a indagare, forse più interessato a ricostruire la vita di Alberto che a trovare chi l’ha ucciso.

 

Caso e responsabilità * * * * *

Motivo conduttore di questo volume 17 è, come dice il titolo, il senso di colpa che si ripropone più volte di quanto si immagini all’inizio. C’è una doppia indagine molto intricata e alla soluzione Mariani arriverà col suo solito metodo: andare sul posto, parlare coi testimoni o con chiunque abbia informazioni sui fatti, studiare le personalità che incontra senza farsi influenzare dalla fretta, in particolare ricostruire quella della vittima prima ancora di individuare il colpevole, aiutare e proteggere, per quanto può, chi lavora con lui, infine tenere conto del fatto che “il caso governa la nostra vita. No, non decide le scelte, ma ce le propone. Sta a noi accettare o rifiutare una possibilità.”

Molto importante lo sfondo o, meglio, il privato di Antonio e della sua famiglia, su cui stavolta la Masella non risparmia particolari e approfondimenti.

Secondo me, un romanzo bellissimo.

OoO

Gayle Callen, La sposa sbagliata (Serie “Le spose delle Highlands #1)

51ouzqnzv8lInghilterra/Scozia, 1727 – Strappata bruscamente al sonno nel cuore della notte e caricata sulle spalle di un robusto scozzese che vuole portarla con sé nelle Highlands, Riona in un primo momento è terrorizzata, poi furibonda. Hugh McCallum insiste nell’affermare che lei è la sua promessa sposa sin da quando erano bambini, a causa di un contratto stipulato per sancire la pace tra i loro clan. Ostinato e determinato, il laird si rifiuta di credere di avere rapito la Catriona Duff sbagliata e anzi si impegna in una lenta e ardente opera di seduzione. Ben presto Riona soccombe, sia al fascino di Hugh, così fiero e responsabile nei confronti del proprio clan, sia della Scozia, con i suoi incantevoli paesaggi e le sue tradizioni, da cui è stata allontanata quando ancora era piccola. Ma cosa sarà di lei e del suo amore quando la sua identità sarà svelata e si scoprirà che non è la vera promessa sposa?

Un bel romanzo * * * * *

Vicenda varia e complessa di ambientazione scozzese, quindi fatta di amore, intrighi e rapporti ‘politici’ con una bella conclusione, dove si capisce già chi saranno i protagonisti del secondo volume. Mi è piaciuto.

OoO

Stephanie Laurens, I diamanti di Finsbury (Serie “Casi di Barnaby Adair #2)

51jtyp2-k8lNiente può ostacolare il futuro di due amanti. Nonostante la gravidanza, Penelope, moglie dell’investigatore privato Barnaby Adair, non sa rassegnarsi: da quando Scotland Yard ha convocato il marito per assistere alle indagini sull’omicidio di Peter Mitchell a Finsbury Court, cerca in tutti i modi di ottenere un resoconto dettagliato sui fatti. Perché la vittima aveva in tasca una favolosa collana di diamanti? E soprattutto: che ruolo hanno nella vicenda Gwendolyn, figlia di lord Finsbury, e Frederick Culver, vicino di casa da poco rientrato dall’Africa? Passione, intrigo, desiderio, vecchie ruggini… Un caso da risolvere; due cuori che battono costanti e forti.

Note: I DIAMANTI DI FINSBURY (The Peculiar Case of Lord Finsbury’s Diamonds) è il secondo libro della serie dei Casi di Barnaby Adair (The Casebook of Barnaby Adair), dedicata alle indagini dell’omonimo investigatore privato, già apparso come personaggio secondario in alcuni romanzi della saga Cynster.

La serie, che si è aperta con LA STRADA DEL CUORE (Where the Heart Leads), già pubblicato ne I Romanzi Oro – nr. 152, proseguirà con “The Masterful Mr. Montague”, di prossima pubblicazione.

Ambientazione: Inghilterra, Londra, 1836 (epoca vittoriana).

Carino * * *

Un romanzo breve, a carattere giallo-rosa (non romantic suspense), insolito anche per questa collana e certo per l’autrice come l’abbiamo conosciuta: una sola scena di sesso e forse neppure, perché viene raccontata con una castità di espressioni tale che sono in dubbio se proprio di sesso tratti. Per un po’ ho ipotizzato addirittura che fosse stato scritto qualche decennio fa. Invece risale solo al 2014.

Carino, ma nulla più.

 

Post precedente

Ostriche e champagne per Charlotte

Post successivo

News: "Un secondo, primo Natale"

Babette Brown

Babette Brown

Babette Brown o meglio... Annamaria Lucchese è nata tanti anni fa in quel di Padova. Strappata in tenera età alle brume del Nord, è stata catapultata dalla vita prima a Roma, poi a Milano. Al momento (ma non promette niente) sembra stabile a Roma, dove vive in una casa piena di libri e, da brava zitella, con tre gatti teppisti e una cagna psicolabile.
Laureata in Filosofia, ha lavorato come docente e dirigente scolastico.
A parte questo, risulta essere una brava persona. Da un anno circa, ha aperto un blog che si occupa di narrativa rosa e un gruppo Facebook, all’interno del quale trovate lettori e scrittori che convivono in pace.

Nessun Commento

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *