L'artiglio rosaRecensioniRubriche

L’Artiglio Rosa: Contini, Frampton, Singh

Angela Contini, Tutta la pioggia del cielo (eNewton)

15139779_10207646976828757_586800815_nLui odia le scemenze, è vegano e innamorato della natura. Lei odia le rane, ha paura degli animali e quando si mette in testa una cosa non c’è verso di farle cambiare idea. Victoria è una scrittrice di successo in crisi creativa. Il suo agente, per aiutarla a superare l’impasse, la spedisce da Chicago in una tranquilla fattoria nel Vermont, dove il silenzio è l’unica cosa che non manca. Nath è di una bellezza selvaggia, ma burbero e scostante fino alla maleducazione. Ha deciso di rinunciare a un lavoro prestigioso per dedicarsi alla vecchia fattoria del padre, anche se è sempre più schiacciato dai debiti. Perciò la sorella Susan gli propone di affittare una stanza a una ragazza di città con il blocco dello scrittore che, assicura, non gli darà alcun fastidio. E invece i guai, sotto forma di un viso pieno di lentiggini e inappropriati tacchi alti, stanno per arrivare…

Un romanzo carino * * *

Pur tenendo presente che siamo di fronte ad un esordio, sia pure di straordinario successo, il romanzo, per i miei gusti, è forse troppo lungo e quindi un po’ lento. Non posso dire di apprezzare la doppia narrazione (quella reale e quella letteraria), né l’alternanza, ormai talmente abituale da essere diventata quasi obbligatoria, fra i diversi punti di vista dei protagonisti. Soprattutto quando si alternano all’interno dello stesso capitolo, creando qualche problema di comprensione.
Però nell’insieme si tratta di una narrazione gradevole e a tratti davvero commovente, nonostante il mio orrore per il melodramma.

OoO

Megan Frampton, I doveri di un duca (HarperCollins Italia)

15175352_10207646977428772_1685963823_nLondra, 1842 – Quando apprende che insieme al titolo di duca ha ereditato anche una fidanzata, Nicholas Smithfield non ha dubbi: farà ciò che deve per salvaguardare le terre e l’onore, anche se questo significa rinunciare alla libertà di cui ha goduto fino a quel momento e al sogno di trovare la compagna ideale, accollandosi una moglie che non ha scelto personalmente. Ma dal momento in cui posa gli occhi sulla sua promessa sposa, non riesce più a togliersela dalla mente. Perché Lady Isabella Sawford, con le sue maniere impeccabili e l’algida bellezza, è riuscita chissà come ad accendergli nei lombi un desiderio bruciante, che lo consuma giorno dopo giorno e lo costringe a passare ore e ore nella palestra di pugilato per sfogare la frustrazione in attesa della prima notte di nozze. Possibile che sia proprio lei la donna in grado di mandarlo al tappeto una volta per tutte?

Un buon romanzo * * * *

La prima cosa che mi ha colpito è il fatto che l’attacco di questo romanzo è praticamente uguale a quello di L’altro Duca di Jess Michaels, uscito nello stesso anno, cioè nel 2015: c’è sempre un duca che assume il titolo inaspettatamente, sia pure per motivi diversi, ed eredita anche il contratto matrimoniale di ferro, che impegna non l’uomo, ma il duca, a sposare Isabella Sawford sulla base di motivi sostanzialmente economico-sociali. In ogni caso fra i due è un vero colpo di fulmine e l’unico problema sarà quello di intendersi in una società molto formalista come quella dell’età vittoriana al suo inizio.
Si tratta di un romanzo per certi versi anomalo, basato su un raffinato e verosimile approfondimento psicologico dei due protagonisti. Quasi totalmente assente l’azione. Eppure non mi sono annoiata mai. E mi è piaciuto molto.
Se ne consiglia la lettura a chiunque abbia questo genere di gusti, come me.

OoO

Nalini Singh, A tutto rock (Extra Passion 71, Mondadori)

15211654_10207646977948785_2151202_nNuova Zelanda, oggi. Fin dal primo sguardo l’attrazione fra Molly e Fox è scoccata improvvisa. Nonostante fosse terrorizzata dalla pubblicità che le avrebbe procurato l’essere vista a fianco di Fox, stella di una rock band di successo, la schiva bibliotecaria neozelandese ha deciso di lasciarsi travolgere da una passione intensa e carnale. Molly ha un passato difficile alle spalle, per cui aveva fatto voto di rimanere lontana dai riflettori, ma le doti di persuasione di Fox, dentro e fuori dal letto, sono innegabili! Riesce a conquistarla in ogni situazione, anche in quelle più compromettenti. Il tatuaggio sul suo cuore, del resto, è molto chiaro: lui è proprietà di Molly Webster.
Note: A TUTTO ROCK (Rock Addiction) è la prima opera di Nalini Singh, affermata autrice di numerosi romanzi contemporanei e paranormali, pubblicata nella collana I Romanzi. Si tratta del primo romanzo della serie Rock Kiss, i cui protagonisti sono i componenti di un complesso rock ed i loro amici. La serie proseguirà con “Rock Hard”, di prossima pubblicazione.

Carino * * *

Non amo l’ambiente dei cantanti rock e quello qui rappresentato è fin troppo perbene rispetto alla realtà. Di sicuro il colpo di fulmine di Fox per Molly non è psicologicamente molto convincente e nel finale forse troppo sdolcinato. Non so cosa mi aspettassi, ma, data la fama dell’autrice, senza dubbio di più.

il-taccuino-di-matesi-banner

Maria Teresa Siciliano gestisce anche la Rubrica “Il Taccuino di Matesi

Post precedente

Paola Garbarino presenta "Stella Polare"

Post successivo

Sei mai stato a Vampyland?

Maria Teresa Siciliano

Maria Teresa Siciliano

Professoressa di Italiano presso il prestigioso Liceo Classico Aristofane di Roma, adora leggere e recensire montagne di libri con penna intinta in un dolcissimo veleno. Temuta e amata in ugual misura, ha plasmato una generazione di feroci lettrici di romance.

1 Commento

  1. Laura Gay
    26 novembre 2016 at 15:34 — Rispondi

    Mi ispira tantissimo la trama del romanzo della Frampton. Penso che lo metterò in wishlist, tanto più che si è guadagnato ben 4 stelline!

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *